7 Marzo 2022

Pennellate materiche nei quadri di Guido Rocca

Uno dei maggiori esponenti contemporanei dell'Astrattismo italiano a via della Spiga a Milano per tutto il 2022.

7 Marzo 2022

Pennellate materiche nei quadri di Guido Rocca

Uno dei maggiori esponenti contemporanei dell'Astrattismo italiano a via della Spiga a Milano per tutto il 2022.

7 Marzo 2022

Pennellate materiche nei quadri di Guido Rocca

Uno dei maggiori esponenti contemporanei dell'Astrattismo italiano a via della Spiga a Milano per tutto il 2022.

Dieci opere, cinque delle quali di grandi dimensioni ornano le pareti di un suggestivo showroom d’arte a via della Spiga a Milano. Nel cuore del Quaderilatero della moda, l’arte di Guido Rocca avvolge gli osservatori di una miriade di tratti colorati.

La tecnica di Guido Rocca infatti è molto peculiare: le sue tele sono composte da migliaia di pennellate sottili e materiche che si sfumano tra l’oro, sono cosi ricche di movimento e tonalità differenti che sembrano vibrare come se avessero una vita propria.

«Sono convinto che le tele di un pittore non contengano solo materia ma si impregnano delle idee, delle intenzioni e dello scopo dell’artista, per questo esse non sono materia inerme ma bensì sono ricche di vita – spiega Guido Rocca -. Le vibrazioni dell’arte non si vedono, ma si possono percepire e penetrano nell’animo umano sollevandolo dalle inquietudini quotidiane».


Questi concetti espressi a parola dall’artista, ritrovano una conferma evidente nelle sue opere che emanano un’energia e un’armonia rasserenante. Per lui, infatti, l’arte incide sul tono emozionale, aiutando le persone ad avere un umore migliore e a creare trasformazioni interiori.

«Dipingo e scrivo con la consapevolezza che l’arte è una forma di rivoluzione gentile ed è la linfa vitale della società, dopo anni di perdizione in cui vagavo nell’oblio, ho compreso che l’unico modo per non perdermi e sentirmi libero è fare qualcosa che mi faccia sentire utile e sento, con tutto me stesso, che attraverso l’arte posso dare il mio contributo».

Guido Rocca ha avuto una vita intensa viaggiando in mezzo mondo e finendo in molte trappole come la droga, riuscendo però a sollevarsi dopo ogni caduta e trasformando le sue esperienze negative nei suoi punti di forza odierni, infatti l’artista è molto attivo anche nel campo umanitario: «La mia vita è stata una lotta per la sopravvivenza. Nei miei versi e nelle mie pennellate tutto questo è presente. Vitalità, afflizione, rabbia, malinconia, dolore e gioia, cerco sempre di esprimere ogni emozione ed elevarla ad estetica, sono convinto che solo cosi le persone che interagiscono con le mie opere, si possono sentire comprese e meno sole».

I quadri di Guido Rocca rimarranno esposti presso Two Creation per tutto il 2022 e verranno cambiati durante l’anno in base alle vendite. Un’ottima occasione ammirare dal vivo le sue opere e conoscere la sua arte.

La mostra è visitabile al Two Creation di Milano (in Via della Spiga 22). Guido Rocca, pittore milanese, è stato definito come uno dei maggiori esponenti dell’arte come soluzione sociale e dell’Astrattismo contemporaneo italiano.

Read in:

English English Italian Italian
Ti potrebbe interessare:

MCS ritorna alla polo shirt

MCS presenta all’interno della collezione primavera-estate 2021 una scelta infinita di polo shirt, il modello nato nel 1896 e legato

Sophie Lamour, vita da curvy

Torna in scena a Genova Sophie Lamour, domenica 14 aprile al Teatro Auditorium di Strada Nuova con “Vita da Curvy”,

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Vuoi saperne di più?