Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 21/01/2021

Riscopriamo il Beatles Museum a Brescia

Le immagini esclusive di memorabilia raccontate da Rolando Giambelli si trovano nello speciale che The Way Magazine ha mandato in onda lo scorso dicembre 2020.

Il il 24 giugno 1965 a Milano all’Ippodromo Vigorelli, il sedicenne Rolando Giambelli era in fila per entrare a uno dei memorabili concerti dei Beatles in Italia. Un secolo diverso, si capisce, che vive ancora nelle centinaia di memorabilia che sono custodite al The Beatles Museum dedicato a George Harrison, il grande musicista dei Beatles appassionato di corse e di automobili, a Brescia. L’iniziativa di quell’ex ragazzino italiano che è diventato uno dei più grandi collezionisti dei Fab Four al mondo, non è unica al mondo, visto che il culto per la band pop degli anni Sessanta è fervido ovunque, ma in Italia ha trovato la sua nuova collocazione presso il Museo della Mille Miglia www.museomillemiglia.it grazie alla direzione guidata dal Cav. Attilio Camozzi. Un piccolo sunto di tutte le preziose testimonianze che Giambelli e gli appassionati hanno dedicato alla devozione al quartetto di Liverpool si trova nello speciale che The Way Magazine ha mandato in onda lo scorso dicembre 2020.  

All’interno di questo filmato si trovano preziose indicazioni ai Beatlesiani di tutto il mondo di dove trovare gli oggetti cruciali, in mostra permanente a Brescia, sul più grande fenomeno pop-musicale, culturale e di costume di tutti i tempi. 

Michelangelo Iossa e Christian D’Antonio di The Way Magazine hanno ideato e condotto lo speciale “40 anni con John Lennon” dove ci sono anche dei contributi esterni dal Museo dei Beatles a Brescia.

Nel complesso monastico di Sant’Eufemia della Fonte fondato nel 1.008 ha sede il Museo della corsa più bella del Mondo, la Mille Miglia. Nella sala Aymo Maggi è allestito il Beatles Museum creato su un’idea di Rolando Giambelli fondatore e presidente di “Beatlesiani d’Italia Associati” per far rivivere e ripercorrere, anno per anno, la favolosa storia dei Fab Four attraverso le “memorabilia”. Si tratta di pregiate rarità raccolte fino a oggi: dischi, foto, libri, posters, autografi, indumenti, targhe, e quant’altro abbia fatto riesplodere la “beatlemania”, a quarant’anni dallo scioglimento dei Fab Four.

Il Beatles Museum di Brescia, aperto il 7 giugno 2009, giorno in cui si è svolta la 20a edizione del Beatles Day, è stato inaugurato ufficialmente il 9 ottobre, anniversario della nascita di John Lennon.



Il Beatles Museum di Brescia, conosciuto dagli appassionati di tutto il mondo, era stato presentato a Sir Paul McCartney a Milano nel 2001 ed è anche citato da Hunter Davies nella terza edizione della sua Biografia ufficiale di Beatles. Il Beatles Museum si avvale anche della collaborazione e della sensibilità dei “beatlesiani” a cui va l’appello del Museo affinchè mettano a disposizione, sempre di più, i loro reperti da esporre nel Museo. George Harrison era un fan della Ferrari ed alcune sue foto, mai viste prima d’ora, scattate da Walter Iscra mentre visita la Casa di Maranello, sono esposte in esclusiva al Beatles Museum.

Fotoservizio al Museo dei Beatles a Brescia a cura di Luca D’Agostino/The Way Magazine



Travel - 15/05/2020

A Cerea, Verona, un museo sulle arti del Mobile

Villa Dionisi a Cerea (provincia di Verona) è una meravigliosa dimora palladiana sede del MAAM (Mus [...]

Leisure - 04/09/2018

Jared Leto testimonial di Virgin Radio

Jared Leto non è un uomo dai mezzi termini. Oggi è testimonial di una radio rock, Virgin Radio da [...]

Design of desire - 26/09/2018

Al Mic di Faenza “Superfici d’autore”

Il Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza, in corrispondenza con due delle più importanti f [...]

Top
Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e sezioni extra che stiamo sviluppando. Obbiettivo: sorprendere i nostri lettori nel corso del 2021!