Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 24/11/2018

Romberg a Latina, arte “senza titolo”

A Palazzo Collicola di Spoleto invece un'altra mostra, di Toru Hamada.

Sabato 1° Dicembre 2018 secondo appuntamento nello spazio espositivo di Latina della ROMBERG Arte Contemporanea con la collettiva Senza Titolo.

Il MAGAZZINO di una galleria non ha un nome specifico. Si chiama, appunto, magazzino: ed è un luogo alchemico e misterioso, una fucina silente che nasconde il cuore profondo della galleria, la sua storia di mostre personali e collettive, di cataloghi e libri, di tante opere che formano la MEMORIA del posto con la sua umanità speciale. Nel magazzino spuntano le radici di un gallerista, le sue passioni e debolezze, tutte le piccole e grandi ossessioni che governano un mestiere da visionari abili e coraggiosi.

Costruire una mostra con opere del magazzino significa costruire un’avventura sempre diversa, una narrazione che tracci le attitudini, l’inclinazione e i punti di forza del momento. Un magazzino rimane un motore elastico che si trasforma nel corso del tempo, seguendo gli andamenti dello spazio, i successi di un artista, le fortune di un linguaggio, la bellezza delle vittorie e la dignità delle sconfitte. Per tutto quanto appena detto, dovendo individuare un titolo che fosse specchio fedele di un magazzino d’arte, non c’era frase migliore che SENZA TITOLO…

Quando ogni opera ha un proprio titolo originario, quando gli artisti sono diversi e i temi ampiamente eterogenei, quando la mostra nasce da uno spunto senza tematiche specifiche, ecco che il magazzino prende il centro della scena. È sua la storia, il backstage diventa palcoscenico e i quadri si trasformano negli attori di uno spettacolo espositivo dai destini incrociati. SENZA TITOLO rimane il migliore dei titoli possibili, una zona neutra che ogni quadro riempirà con la sua tensione, le sue convergenze narrative, i suoi temi stilistici e concettuali. SENZA TITOLO poiché ogni quadro conserva il suo titolo originario, la sua vertigine autoriale, l’autonomia di un’invenzione che è solo del suo autore.

Signore e Signori, Il MAGAZZINO vi invita sulla scena del diletto.

Benvenuti tra i tanti titoli di uno spettacolo SENZA TITOLO.

Fino al 29 febbraio 2019, a PALAZZO COLLICOLA ARTI VISIVE – SPOLETO c’è invece TORU HAMADA. LA DISCIPLINA DEL DUBBIO COSTANTE curata da Gianluca Marziani e Italo Bergantini

Info Spoleto / Palazzo Collicola: info@palazzocollicola.it

Foto d’apertura articolo: Luca Piovaccari, Landascape, 2010. Installazione di disegni a pastello su carta su legno, dimensioni variabili. Courtesy Romberg.

ROOMBERG Project Space di ROMBERG

Viale Le Corbusier 39 – 04100 Latina

T 0773604788 – Mobile 3347105049



Fashion - 18/07/2017

Fashion Garden allo IED di Firenze, incontro delle arti

Giovedì  20 luglio alle ore 18:30 presso la prestigiosa sede IED di Firenze prende vita un giardin [...]

Fashion - 30/07/2019

L’estate da influencer di Chiara Ferragni

L'estate piena di impegni di una infleuncer con 17 milioni di follower è difficile da riassumere in [...]

Travel - 14/03/2018

Ciasa Salares è turismo biodinamico

CIasa Salares è un hotel nelle Dolomiti che ha unito la passione e la conoscenza del cibo e del buo [...]

Top