9 Febbraio 2018

Sanremo 2018 – Oggi escono i dischi e impazza il toto-vincita

Le scommesse, le attese dei giovani, i premi per Mudimbi. Sono un'indicazione? Nel frattempo il mercato vero si scalda con una raffica di uscite.

9 Febbraio 2018

Sanremo 2018 – Oggi escono i dischi e impazza il toto-vincita

Le scommesse, le attese dei giovani, i premi per Mudimbi. Sono un'indicazione? Nel frattempo il mercato vero si scalda con una raffica di uscite.

9 Febbraio 2018

Sanremo 2018 – Oggi escono i dischi e impazza il toto-vincita

Le scommesse, le attese dei giovani, i premi per Mudimbi. Sono un'indicazione? Nel frattempo il mercato vero si scalda con una raffica di uscite.

Oggi è venerdì e in Italia escono i dischi in fisico e digitale. Quello che probabilmente è destinato a essere ricordato maggiormente è il classico doppio cd con i brani. Che quest’anno si chiama “Sanremo 2018” con una copertina da compilation molto “basic” ma che racchiude per la prima volta tutti i 28 brani in gara al 68° Festival della Canzone Italiana. Si tratta di una novità perché nel doppio CD ci sono tutte le canzoni dei Big e delle Nuove Proposte della kermesse sanremese.

SCOMMESSEErmal Meta e Fabrizio Moro, dopo due giorni di incertezze, sono tornati al primo posto e la loro quotazione è oggi a 2.5 – mai così bassa dall’inizio del Festival. Il loro duetto “Non mi avete fatto niente” si conferma il favorito degli utenti di Sisal Matchpoint, con il 40% delle giocate.

Alle spalle del duo Meta – Moro troviamo Lo Stato Sociale, con la quota stabile a 3 mentre Ron, con il suo brano scritto da Lucio Dalla, è più distanziato al terzo posto: la sua quotazione è salita da 3.5 a 5.

mudimbi
Mudimbi è arrivato a Sanremo tra i giovani primo, per il momento.

I GIOVANI – A giudicare dai primi premi collaterali, Mudimbi, il giovane talento portato a Sanremo dalla Warner Music Italy, ha fatto già centro. L’eclettico rapper dall’ironia e spontaneità coinvolgenti, dopo l’esibizione sul palco dell’Ariston con il brano dal ritmo accattivante ‘Il Mago’, conquista la giuria demoscopica e il popolo del web volando al n°1 delle tendenze di Twitter e piazzandosi nella Top 10 dei Trend di Google. Oggi, 9 febbraio, oltre al singolo in formato vinile 45 giri a tiratura limitata in copie numerate e già disponibile in tutti gli store digitali e in radio, è uscito anche il suo primo album “MICHEL”. Mudimbi riceverà il “Premio Assomusica 2018” che premia l’originalità e la capacità di saper emozionare mostrate sul palco dell’Ariston e verrà premiato ai “Soundies Awards” per il miglior videoclip tra quelli presentati a questo festival.

 

Read in:

English English Italian Italian
Christian D'Antonio

Christian D'Antonio

Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Ti potrebbe interessare:

Edoardo Sessa e Aurora Pozzi: due sculture per Volvo

Edoardo Sessa è nato nel 1995 a Varese. Formato presso l’ Accademia di Belle Arti di
Bologna, utilizza principalmente la scultura come mezzo d’espressione, ma non solo.
Realizza anche installazioni e opere d’arte ambientali. Utilizza diverse tecniche e materiali,
come il ferro, il legno, la pietra e il gesso. La sua ricerca si concentra sui comportamenti
umani, la memoria, i racconti e a ritualità. Le sue opere dialogano con l’ambiente
circostante.
Aurora Pozzi è nata nel 1998 a Varese. Frequenta l’università di Antropologia, religioni e
civiltà Orientali di Bologna. I suoi interessi sono rivolti all’attualità: utilizza concetti e
metodologie mutuati da antropologia, sociologia e psicologia per riflettere su fenomeni
strutturali e sociali.
I due artisti collaborano da alcuni anni, mantenendo un approccio interdisciplinare creano
connessioni tra ambiti differenti, in primis antropologia e arte. Entrambi credono che l’arte
possa essere uno strumento potente per descrivere e comprendere la realtà: forme,
materia, pensieri e corpi si fondono creando suggestioni che rendono “visibili” dimensioni
profonde, altrimenti spesso lasciate inesplorate. Insieme hanno partecipato a diverse
mostre, eventi culturali e festival a Bologna, Milano e Varese.

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Vuoi saperne di più?