Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 05/02/2019

Sanremo 2019, che la fortuna sia con Anna Tatangelo

Sei eventi live in aprile, la partecipazione al festival dopo quattro anni di stop. E la giovane diva che dice "Achille Lauro mi ha aperto un mondo".

C’è da scommetterlo: la più chiacchierata al Festival di Sanremo del 2019 tra le cantanti italiane sarà sicuramente Anna Tatangelo.

Fresca di riappacificazione con il compagno Gigi D’Alessio, la giovane cantante di Sora (Lazio) porta all’Ariston la canzone “Le nostre anime di notte” (GGD Srl/Sony Music) per l’ottava volta in gara, diretta dal maestro Adriano Pennino.

La canzone in gara al festival è una ballad moderna, firmata da Lorenzo Vizzini che racconta di una notte rivelatrice. La storia di una coppia che dopo tante incomprensioni e frasi non dette, per la prima volta si rivela completamente al buio della notte, e tutto diventa improvvisamente più chiaro. E così come è evidente che niente potrà tornare mai uguale a prima, è altrettanto evidente che, al di là di tutti gli errori commessi e delle direzioni che prenderà il futuro, sarà impossibile per entrambi perdersi veramente.

Tatangelo è davvero una stella del pop contemporaneo: ha ascoltato ultimamente le influenze della musica internazionale e le ha interiorizzate nella sua proposta. E oggi è anche una cantante che si riappropria della sua musica: “Da una chitarra a un violino, ogni piccola cosa è stata presa in considerazione, ecco perché è passato tanto tempo. Quattro anni fa, ho resettato tutto, arrangiatori, autori e mi sono messa a nudo e mettere nella mia musica quello che ho ascoltato”.

Anna Tatangelo fotografata a Milano da The Way Magazine alla presentazione del suo album nuovo, “La fortuna sia con me”.

Il brano è contenuto nel nuovo album della cantante, il settimo della sua carriera, in uscita su etichetta GGD srl (distribuzione Sony Music) l’8 febbraio e intitolato “La fortuna sia con me”. Del disco Anna ci ha detto: “Ho cercato di riportare sonorità che si avvicinano a tutto ciò che è moderno, ho fatto una vera ricerca con Placido Salomone, si evince anche dal duetto con Achille Lauro, la rivisitazione di “Ragazza di periferia” è un cappello a quello che sarebbe stata la nuova fase della mia carriera“.

Quella di quest’anno sarà solo l’ultima delle apparizioni di Anna sul palco dell’Ariston, iniziate nel 2002 quando, appena quindicenne, vince la categoria Giovani con la canzone “Doppiamente Fragili”. L’anno successivo è la volta di “Volere volare”, questa volta tra i “Big”. Nel 2005 Anna si presenta con “Ragazza di periferia” (terzo posto nella categoria “Donne” e appena riarrangiata insieme ad Achille Lauro e Boss Doms), nel 2006 con “Essere una donna” (brano scritto per lei da Mogol, primo posto nella categoria “Donne”). E ancora “Il mio amico” nel 2008, con cui ha duettato con Michael Bolton, “Bastardo” nel 2011, e infine “Libera” nel 2015.

Dopo una stagione a X Factor nel 2010, una grande pressione mediatica per la sua storia personale, il milione e trecentomila follower su Instagram, è arrivato il momento di apprezzare la cantante per la sua musica e forse questo isco ci riuscirà.

Ad aprile Anna tornerà anche in concerto con sei eventi speciali attraverso l’Italia per poi proseguire il tour per tutta l’estate.



Society - 02/08/2019

Harry e Meghan: dalle loro grafie sono il conciliante e la volitiva

Il matrimonio del Principe Harry e Meghan Markle si è svolto il 18 maggio del 2018 nel castello di [...]

Fashion - 28/02/2019

Le t-shirt di Katharine Hamnett arrivano a 10 Corso Como

A 71 anni la fashion designer Katharine Hamnett, arrivata a Milano per promuovere una sua nuova iniz [...]

Fashion - 28/02/2016

Luca Larenza: i colori della maglieria uomo

Luca Larenza è un creativo dai mille colori. Unisce la vivacità del sud (è casertano) al rigore b [...]

Top