Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 18/12/2020

Sanremo 2021, ecco i cantanti su cui puntare

Dai Måneskin a Gaia, passando per Ghemon, Fedez e Michielin, Coma_Cose e Random. Ci aspetta un Festival della Canzone italiana molto contemporaneo. Ne abbiamo evidenziati tra 34 totali, 17 da tener d'occhi.

Sanremo 2021, lo spettacolo che fino all’ultimo si temeva potesse saltare, si farà, andrà in onda su Rai Uno in diretta a partire dal 2 marzo. E soprattutto verrà realizzato come ogni anno al Teatro Ariston di Sanremo alla ricerca della normalità perduta, come vuole sottolineare il conduttore e direttore artistico Amadeus.

Francesca Michielin a marzo scorso ha pubblicato “FEAT (STATO DI NATURA)” – l’unico album pubblicato coraggiosamente ad inizio lockdown – e torna a Sanremo dopo il successo del secondo posto del 2016 con il brano doppio platino “Nessun grado di separazione” con cui ha anche rappresentato l’Italia all’Eurovision Song Contest. Con Fedez ha cantato “Magnifico”, numero 1 della classifica italiana di vendita nel 2014 e tra i brani più di successo di quell’anno.

Tra le sorprese del cast, in primis una coppia musicale che si riunisce: Francesca Michielin e Fedez. I due sono in gara nella categoria Campioni con il brano “Chiamami per Nome”.

Il brano, scritto da Federico Lucia, Francesca Michielin, Davide Simonetta, Alessandro Mahmoud, Alessandro Raina e prodotto da d.whale, segna il ritorno dei due artisti che tornano a collaborare e ad esibirsi insieme dopo i successi di “Magnifico” (2014) e “Cigno Nero” (2013).

Chiamami per nome” nasce dalla voglia di sancire un’amicizia e una fortunata collaborazione artistica e Il Festival di Sanremo 2021 sarà l’occasione unica per unire i loro due mondi.

“Federico ed io abbiamo collaborato tanto tempo fa. Eravamo sicuramente più giovani ma oggi come allora è forte la nostra voglia di fare qualcosa di bello attraverso la musica. Se guardo indietro, siamo cambiati tantissimo, siamo cresciuti, abbiamo seguito le nostre strade, ma siamo sempre noi, con la stessa voglia di mostrarci come siamo. A marzo é uscito FEAT, un album condiviso con tanti amici, e oggi sono felicissima che sia nata questa nuova collaborazione con Fede. Sempre durante il lockdown Federico mi ha invitata a condividere il suo balcone in diretta Instagram, le nostre voci si sono di nuovo incrociate e ci é tornata la voglia di condividere ancora un momento speciale, questa volta a Sanremo. Non vedo l’ora di tornare a esibirmi all’Ariston ed essere insieme a lui su quel palco é un regalo grandissimo”. – racconta Francesca Michielin.

Il Festival ha fatto un grandissimo salto di qualità negli ultimi anni ed è tornato a rappresentare lo stato attuale della musica italiana, in tutta la sua contemporaneità. Con Francesca non ci sentivamo da un po’ e ci siamo ritrovati durante il primo lockdown, grazie a una delle dirette IG che si facevano dai balconi. Dopo quell’occasione, abbiamo parlato di futuro, di cosa ci sarebbe piaciuto fare e alla fine siamo qui, insieme.  In un anno senza concerti, Il Festival è l’unica grande occasione per cantare dal vivo“. – ha commentato Fedez, al debutto a Sanremo.

FRANCESCO RENGA è uno dei 26 cantanti protagonisti del 71° Festival di Sanremo, in gara con il brano “QUANDO TROVO TE” (Sony Music).

Dopo Sanremo, Francesco Renga si prepara a tornare live da maggio 2021 con “INSIEME TOUR”, il tour che lo vedrà protagonista dei principali teatri italiani. (foto di Toni Thorimbert).

«Tornare a Sanremo non ha mai avuto per me un significato più profondo – spiega Renga – non è solo la gioia di tornare su quel palcoscenico, in quel contesto così importante per la musica e per il mio lavoro. Questa volta significa ricominciare finalmente a farlo, il mio lavoro. Significa ripartire insieme con tutto il Paese. Mai come stavolta la musica può incarnare il significato stesso di insieme, di aggregazione, di inclusione. Sanremo diventa così il simbolo stesso di una ripartenza del mondo dello spettacolo e un segnale di speranza: la speranza che questo incubo possa finire il prima possibile».

Il rapper e cantautore torinese WILLIE PEYOTE presenterà il brano “Mai dire mai (la locura)”.

Willy Peyote ha collaborato nel 2018 a “8” dei Subsonica, nel brano “L’incubo”, pubblicato come singolo l’8 marzo 2019. Il 25 ottobre 2019 esce il suo ultimo progetto discografico, “Iodegradabile”, anticipato dal singolo “La Tua Futura Ex Moglie”, che ha ottenuto un ottimo riscontro sui principali network radiofonici ed è certificato disco d’oro. Il 1° maggio 2020 pubblica “Algoritmo”, brano che vede la partecipazione della star internazionale Shaggy. A novembre 2020 esce “La depressione è un periodo dell’anno”, singolo che racconta con amarezza e lucidità il periodo di difficoltà dovuto al Covid-19. (foto di Andrea Nose Barchi).

Con 5 album all’attivo, Willie Peyote negli anni ha ottenuto sempre più consensi da parte del pubblico ma anche della critica, che loda la sua capacità di fondere l’energia e la padronanza tecnica della musica rap con testi che guardano alla canzone d’autore per come affrontano le tematiche sociali e attuali, il tutto con un’ironia tagliente e divertente. 


Irama ha annunciato che tornerà  dal vivo nei palazzetti per due date speciali prodotte da Vivo Concerti:
Sabato 9 ottobre 2021 || Roma @ Palazzo dello Sport
Mercoledì 27 ottobre 2021 || Assago (MI) @ Mediolanum Forum

Irama torna sul palco dell’Ariston per la terza volta dopo aver partecipato nel 2016 con “Cosa Resterà” nella sezione nuove proposte e nel 2019 con il brano “La Ragazza Con Il Cuore Di Latta” (Doppio disco di Platino).

Dopo un 2019 travolgente in cui ha battuto record di vendite e classifiche, un tour che ha registrato il tutto esaurito e si è chiuso con un concerto sold out al Forum di Assago, Irama ha pubblicato nell’estate 2020 l’EP “Crepe” (Warner Music), un lavoro che rispecchia appieno la sua ecletticità. L’Ep, certificato oro, contiene “Mediterranea” il singolo pubblicato a maggio e salito subito in cima a tutte le classifiche di vendita, Spotify, Tik tok, Earone. Certificato triplo platino, “Mediterranea” è stato incoronato da Spotify come brano più ascoltato dell’estate e, a dicembre, come la canzone più ascoltata nel 2020 sulla piattaforma. Il brano è inoltre entrato nella top 10 della playlist delle 100 migliori canzoni di Apple Music per il 2020 e nella top 10 dei brani più passati in radio secondo Earone.

Irama porterà a Sanremo il brano “La genesi del tuo Colore”.

Sono orgoglioso di tornare sul palco dell’Ariston con La genesi del tuo colore un brano che rappresenta, per me, un inno alla vita” racconta Irama “La vita ha, secondo me, un legame molto forte con la sofferenza. A volte, nei momenti di sofferenza, quando rischiamo di perdere tutto, nasce qualcosa dentro di noi che fa scoppiare il colore e fa tornare a scorrere la vita. Il colore per me rappresenta la vita, con le sue tante e diverse sfumature che scorrono dentro di noi come il sangue nelle vene. A volte sembra che la vita voglia giocare con noi, sembra voler decidere la nostra sorte e suonare le nostre corde facendoci sentire inermi davanti all’esistenza, ed è proprio in quei momenti che nasce qualcosa dentro di noi che riesce a fare esplodere il colore che fa tornare a scorrere la vita”.

Dopo aver cantato in inglese e suonato in alcuni prestigiosi festival nel mondo,
Wrongonyou è un artista italiano che si presenta al Festival della Canzone italiana 2021. La sua musica è una miscela di ispirazioni e influenze, con lo sguardo e l’orecchio inizialmente rivolti oltreoceano e successivamente aperti verso il grande cantautorato italiano. Sin da piccolo ascolta e si innamora del folk e di tutta la discografia di artisti come John Frusciante e i Bon Iver di Justin Vernon.

WRONGONYOU sarà uno dei protagonisti della 71ª edizione del Festival di Sanremo nella categoria “Nuove proposte” con il brano “LEZIONI DI VOLO”. Il cantautore romano (che abbiamo intervistato qui) è portato in riviera dalla stessa etichetta (Carosello) che ha vinto con Diodato l’anno scroso.

All’indomani della finale di Ama Sanremo, “LEZIONI DI VOLO” , il suo brano, risulta, tra i brani in gara, il pezzo con il maggior numero di streaming sulle piattaforme digitali.

“LEZIONI DI VOLO”, scritta e prodotta insieme ad Adel Al Kassem e Riccardo Scirè, nasce in seguito ad un periodo di profonda crescita personale e artistica che Wrongonyou ha maturato  durante i mesi del primo lockdown, mesi che Marco Zitelli (vero nome dell’artista) ha dedicato al dialogo con sé stesso. “Lezioni di volo” – commenta Wrongonyou – è una di quelle canzoni arrivate al momento giusto e che funzionano da terapia, innanzitutto per me stesso, ma spero anche per chi ascolta e ci vede un po’ di sé: serve a ricordare quanto sia importante non avere paura di sentirsi liberi e di lanciarsi, magari appoggiandosi ad un’altra persona. Ho viaggiato in tutta Europa e negli Stati Uniti per presentare la mia musica. Ho macinato chilometri e preso tanti aerei, ma solo nell’ultimo anno, qui, fermo, ho capito come imparare a volare. Ci prendiamo solo il meglio che c’è”.
La naturale conseguenza è stata esprimere attraverso musica e testi questa sua nuova fase di maturità e libertà, convogliati in un brano coinvolgente e contemporaneo, che rafforza ulteriormente l’identità di Wrongonyou, unica nel panorama italiano, capace di far coesistere la melodia italiana con le atmosfere folk, ormai marchio di fabbrica dell’artista.

In shorts e calzini anche ieri, quando l’ha annunciato Amadeus tra i Big del Festival di Sanremo in tv. Gio Evan è un cantante ma anche artista di strada.

Gio Evan, classe 1988 da Molfetta, all’anagrafe Giovanni Giancaspro, debutta all’Ariston tra i Big del festival 2021. Gio è un artista poliedrico: scrittore, cantautore e artista di strada. Durante gli anni che vanno dal 2007 al 2015 intraprende un viaggio con la bicicletta che lo porta in gran parte del mondo: India, Sudamerica, Europa. Comincia a studiare e vivere accanto a maestri e sciamani del posto e in Argentina viene battezzato come “Gio Evan” da un Hopi. Nel 2008 scrive il suo primo libro “Il florilegio passato”, racconto che narra dei suoi viaggi, senza soldi né scarpe. Tra il 2012 e il 2013 fonda “Le scarpe del vento”, progetto musicale dove scrive, canta e suona la chitarra. Pubblica indipendentemente il suo primo disco “Cranioterapia”. Nel 2014 inizia due progetti per le strade francesi: “Gigantografie” e “Le poesie più piccole del mondo”. Tra il 2014 e il 2016 pubblica i libri “La bella maniera” (il suo primo romanzo, per Narcissuss), “Teorema di un salto, ragionatissime poesie metafisiche” (Narcissuss) e “Passa a sorprendermi” (Miraggi Edizioni), oltre a scrivere e dirigere l’opera “OH ISSA – Salvo per un cielo”. Nel 2017 esce il libro “Capita a volte che ti penso sempre”, per Fabbri. Marzo 2018 è in vendita il nuovo libro per Fabbri “Ormai tra noi è tutto infinito”. Il 17 aprile esce “Biglietto di solo ritorno”, il doppio album di esordio che lo porterà in tour in Italia ed Europa. Dopo un periodo di assenza torna sulle scene nel 2019 con il nuovo romanzo “Cento cuori dentro” (Fabbri Editori) e con “Natura Molta”, il nuovo doppio album. A novembre a Miami è protagonista insieme a Carmen Consoli di HIT WEEK, il Festival dedicato alla diffusione della musica e della cultura italiana oltre i confini nazionali. A maggio 2020 l’artista è tornato con un nuovo libro di poesie “Se c’è un posto bello sei te” (Fabbri Editori) e il nuovo singolo “Regali fatti a mano” (Polydor /Universal). A ottobre esce il libro “I ricordi preziosi di Noah Gingols” (Fabbri Editori) e a novembre il singolo “Glenn Miller

Lorenzo Urciullo (Colapesce, a sinistra) è uno dei talenti più fulgidi e liberi della nuova scena italiana. Nel 2012 vince la Targa Tenco per la miglior opera prima con il suo album d’esordio “Un meraviglioso declino”, a cui seguono “Egomostro” (2015) e “Infedele” (2017). Antonio Dimartino, nato a Palermo nel 1982, è un musicista e un autore di canzoni. Fin dall’esordio nel 2010 con l’album “Cara maestra abbiamo” ha scelto Dimartino come nome della band di cui fanno parte anche Angelo Trabace al pianoforte, Giusto Correnti alla batteria e Simona Norato alla chitarra.

COLAPESCE E DIMARTINO – Colapesce e Dimartino sono tra i big in gara alla 71esima edizione del Festival di Sanremo con il brano “Musica leggerissima”,scritto dai due cantautori e prodotto da Federico Nardelli e Giordano Colombo.

Colapesce e Dimartino. Lorenzo e Antonio. Due amici. Due scrittori di canzoni, tra i più importanti cantautori sulla scena dell’ultimo decennio. Quelli di Antonio e Lorenzo sono due percorsi umani e artistici ricchi di analogie e parallelismi: hanno iniziato a fare musica prima in band e poi da solisti nello stesso esatto momento storico e nello stesso luogo (la Sicilia). Nel 2020 hanno deciso di celebrare il traguardo dei dieci anni di carriera con un disco di inediti “I Mortali” (42 Records/Numero Uno), scritto interamente a quattro mani e che è divenuto subito un classico con dieci canzoni che affondano le loro radici nella grande tradizione cantautorale italiana e puntano al cielo con un suono contemporaneo e ricercato; avvalendosi alla produzione di alcuni dei nomi più importanti della nuova scena musicale italiana come Federico Nardelli e Giordano Colombo, Frenetik & Orange e Mace. L’album contiene anche i singoli “Noia mortale” e “Luna araba” con Carmen Consoli.

Nel corso di questi dieci anni le loro strade si sono incrociate tantissime volte, sia sul palco che in studio. Insieme hanno infatti formato anche un collaudato dream team autoriale che ha firmato canzoni – tra gli altri – per Emma, Luca Carboni, Malika Ayane, Guè Pequeno, Irene Grandi, Arisa, Gaia. Recentemente hanno scritto anche “Lo stretto necessario” di Levante feat. Carmen Consoli, uno dei successi radiofonici dell’estate 2019, e “Bravi a cadere”, il singolo portante di “Persona” l’album di Marracash tra i più venduti dell’anno. 

Scopriti” è anche un videoclip, girato da Giacomo Citro, presso l’ex città del rugby di Spinaceto, a Roma, ormai diventata una piccola città fantasma dedicata allo sport, che avrebbe visto la costruzione di due campi da rugby, piscine e altre attività.

Il cantautore romano FOLCAST in gara tra le NUOVE PROPOSTE di SANREMO 2021 con “SCOPRITI”, brano prodotto da TOMMASO COLLIVA.

Il cantautore romano FOLCAST è in gara tra le 8 “Nuove Proposte” del Festival di Sanremo 2021, dopo aver superato la finale di Sanremo Giovani ieri sera, trasmessa su Rai1 in diretta dal Teatro del Casinò di Sanremo.

Folcast porterà sul palco del Teatro Ariston “Scopriti, brano in radio e disponibile su tutte le piattaforme digitali (Laboratori Testone/Artist First – https://folcast.lnk.to/Scopriti), con il quale ha vinto l’ultima puntata di AmaSanremo, classificandosi al primo posto della classifica generale. Folcast racconta del brano: «Scopriti è il racconto di una condizione comune e a volte disarmante. Il disagio di chi si è perso nell’immobilità delle stanze vuote interiori e si trova a fare i conti con una solitudine imposta e in parte voluta. Nonostante questo, la volontà è quella di rialzarsi, di uscire e di trovare dentro se stessi la motivazione, con rabbia e consapevolezza. Scopriti è un brano che sfida la stasi e che sprona a sentire tutto nel profondo per poi rinascere, sempre. Concepito al pianoforte, vuole essere prima di tutto crudo, quindi “Scoperto”. Vicino a un ambiente soul che dà spazio a tutti i movimenti dell’anima, si evolve fino a trasformarsi, proponendo un messaggio di forza e rigenerazione».

Scopriti” è prodotto da Tommaso Colliva e scritto dallo stesso Folcast, che ha composto il brano con Tommaso Colliva e Raffaele Scogna. L’arrangiamento degli archi è a cura di Rodrigo D’Erasmo.

I Coma_Cose parteciperanno alla settantunesima edizione del festival di Sanremo tra i Big. Il brano Fiamme negli Occhi, scritto a quattro mani da Fausto Lama e California, è la tappa più recente di un viaggio iniziato quattro anni fa. Punta di diamante del roster dell’etichetta Asian Fake, il progetto Coma_Cose è diventato nel tempo un riferimento cardine del panorama cantautorale italiano, che i due hanno contribuito a traghettare verso atmosfere e contenuti inediti. (foto di Mattia Guolo).

I Coma_Cose sono una coppia nella vita e nella musica. Si conoscono nell’estate del 2016 per ritrovarsi poco dopo a lavorare insieme come commessi, da lì la decisione di lanciarsi insieme alla ricerca di un sogno condiviso. L’obiettivo, o meglio, l’esigenza è quella di offrire uno sguardo alternativo sul quotidiano, sulle emozioni di una generazione liquida che merita di essere raccontata con nuovi stilemi. Artisticamente sono capaci di fondere un gusto sonoro eclettico ad una scrittura potente caratterizzata da immagini tipicamente urban.

“Fiamme negli occhi è una fotografia della nostra storia, forse della storia di molti.È una canzone che parla di restare insieme anche di fronte agli ostacoli. La nostra vita, i nostri sogni, la musica per noi sono un viaggio da percorrere insieme e a volte c’è bisogno di urlarselo in faccia. Crediamo a un percorso di condivisione e crescita reciproca, speriamo che anche altre persone si rivedano in tutto questo”.

La band bolognese Lo Stato Sociale nel 2018 ha partecipato già al Festival di Sanremo classificandosi al 2º posto con la canzone Una vita in vacanza.

Lo Stato Sociale a Sanremo 2021 in gara nella sezione Campioni con “COMBAT POP“. All’annuncio di Amadeus in tv ieri sera hanno scherzato: “Grazie della vittoria, ora andiamo”, facendo finta di aver già terminato la loro partecipazione. Sarà un modo per esorcizzare la grande pressione a cui saranno sottoposti dopo l’exploit del 2018 con “Una vita in vacanza”. Il testo di “Combat Pop” è di A. Cazzola, E. Roberto, F. Draicchio, J. Ettorre, L. Guenzi, A. Guidetti, M. Romagnoli; la musica di A. Cazzola, E. Roberto, F. Draicchio, J. Ettorre, L. Guenzi, A. Guidetti, M. Romagnoli.

Malika Ayane ha già partecipato quattro volte al Festival di Sanremo: la prima volta nella sezione Giovani nel 2009, seconda con Come foglie; poi nel 2010, vincendo il Premio della Critica “Mia Martini” e il Premio della Sala Stampa Radio e Tv nella categoria Artisti con la canzone Ricomincio da qui . Nel 2013 tornò con il singolo E se poi ed infine nel 2015, con Adesso e qui (nostalgico presente), terza classifica.

MALIKA AYANE parteciperà al 71° Festival della Canzone Italiana di Sanremo, in gara nella categoria Campioni, con il brano “Ti piaci così” (Sugar Music), scrittoe composto in collaborazione con Pacifico, Rocco Rampino e Alessandra Flora.

Con la sua voce dalle sfumature inconfondibili, Malika è da sempre un riferimento di cantautorato raffinato e contemporaneo e torna a Sanremo per la quinta volta dopo aver vinto in più occasioni il premio della critica.

Distinguendosi per le sue sonorità e per la costante ricerca di toni diversi, Malika Ayane è un’artista che tramite la sua voce e i testi delle sue canzoni, ama narrare il presente, riuscendo ad essere sempre innovativa, attuale e contemporanea.

Gaia sta costruendo il suo percorso con alcuni successi tra cui “Chega”, il brano diventato hit radiofonica, tra i più ascoltati dell’estate 2020 e già certificato disco di Platino seguito dall’uscita di “Coco Chanel”, il secondo singolo estratto dal suo album di inediti “NUOVA GENESI” già certificato disco d’Oro, entrato in vetta nella classifica di vendita e che ha raggiunto oltre 140 milioni di stream.

GAIA parteciperà alla 71^ edizione del Festival di Sanremo nella categoria “CAMPIONI” con il brano “Cuore Amaro” (Sony Music Italy).

Musica e testo sono di Gaia Gozzi, Daniele Dezi, Jacopo Ettorre e Giorgio Spedicato e la produzione di Machweo (Giorgio Spedicato) e Simon Says (Simone Privitera).

Dopo un anno per lei molto importante in cui è stata proclamata vincitrice di “Amici 19”, debutterà per la prima volta sul palco dell’Ariston nel 2021.

Gaia, giovane cantautrice dalle molteplici contaminazioni, canta di se stessa e del suo viaggio attraverso atmosfere coinvolgenti e dai ritmi latini, ricercate e mai banali, ma sempre senza dimenticare l’urgenza di raccontarsi e raccontare la sua storia e le sue emozioni. GAIA parteciperà alla 71^ edizione del Festival di Sanremo nella categoria “CAMPIONI” con il brano “Cuore Amaro” (Sony Music Italy).

Musica e testo sono di Gaia Gozzi, Daniele Dezi, Jacopo Ettorre e Giorgio Spedicato e la produzione di Machweo (Giorgio Spedicato) e Simon Says (Simone Privitera).

Dopo un anno per lei molto importante in cui è stata proclamata vincitrice di “Amici 19”, debutterà per la prima volta sul palco dell’Ariston nel 2021.

Gaia, giovane cantautrice dalle molteplici contaminazioni, canta di se stessa e del suo viaggio attraverso atmosfere coinvolgenti e dai ritmi latini, ricercate e mai banali, ma sempre senza dimenticare l’urgenza di raccontarsi e raccontare la sua storia e le sue emozioni.

Emanuele Caso, in arte Random, classe 2001, è uno degli artisti più interessanti del panorama musicale italiano.  La collaborazione con il produttore Zenit lo porta a scrivere testi sempre più profondi che segnano l’alba di un cantautorato che parla di temi espliciti e problemi di vita quotidiana alla nuova generazione. Nel 2019 Random e Zenit producono e registrano “Chiasso”, triplo disco di platino.

Random parteciperà al 71° Festival della Canzone Italiana, in gara nella categoria CAMPIONI, con il brano Torno a Te (Visory Records – under exclusive license to Believe).
Con oltre 210 milioni di ascolti su tutte le piattaforme digitali Random, non ancora ventenne, è fra i giovani artisti italiani più popolari e già autore di grandi successi: i tre singoli “Chiasso”, “Rossetto” e “Sono un bravo Ragazzo un po’ fuori di Testa” contano un totale di 6 dischi di Platino. I brani sono tutti contenuti nell’EP “Montagne Russe”, uscito a giugno 2020 e rimasto nella top 10 della classifica FIMI/GfK Italia degli album più venduti per 6 settimane.

Ghemon in una foto di Martina Amoruso. Dopo la pubblicazione dei primi tre album, inizia a definire il suo territorio musicale: rap mescolato al soul, al funk, al jazz e alla musica italiana. “ORCHIdee” (2014) segna la sua maturazione artistica. “Mezzanotte” (album del 2017) è la consacrazione. Nel 2019 canta “Rose Viola” in gara a Sanremo.

GHEMON parteciperà alla 71° edizione del Festival di Sanremo a marzo 2021, dove gareggerà nella categoria CAMPIONI con il brano “Momento Perfetto”.

L’artista ha già calcato il palco del Teatro Ariston due volte, nel 2019, gareggiando con l’inedito “Rose Viola”, certificato disco d’oro, e l’anno precedente, nel 2018, quando, ospite della serata dei duetti, si è unito a Diodato e Roy Paci nel brano “Adesso”. 

Con 6 dischi all’attivo, “Scritto nelle stelle” è l’ultimo progetto discografico di Ghemon, pubblicato il 24 aprile 2020, che ha debuttato alla #2 della classifica FIMI degli album più venduti e alla #1 di quella dei vinili. Il 6 novembre 2020 è stato estratto dall’album il singolo “Inguaribile e romantico”, rivisitato in forma di duetto insieme a Malika Ayane. 

Il gruppo dei Måneskin, amatissimo dal pubblico, continua a collezionare numerosi riconoscimenti, a partire dalle 66 date sold out con oltre 135.000 biglietti venduti tra il 2018 e il 2019, 12 dischi di platino e 4 dischi d’oro. Tutto partì dal doppio disco di platino per il loro inedito “Chosen”, un platino per l’omonimo EP di debutto.

I Måneskin parteciperanno alla 71ma edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo, in gara nella categoria CAMPIONI, con il brano “Zitti e buoni”, scritto e composto interamente da loro.

Damiano, Victoria, Thomas ed Ethan, in arte Måneskin, hanno iniziato a esibirsi live da giovanissimi nelle strade di Roma e con la loro straordinaria carica hanno conquistato il pubblico, spazzando via stereotipi di genere, mescolando influenze e stili in un mix originalissimo e unico, arrivando a collezionare con il primo tour 70 date sold out in Italia e in Europa, oltre a 15 dischi di platino e 5 dischi d’oro.

Lo scorso ottobre è uscito il nuovo singolo “Vent’Anni”, rock ballad cruda e contemporanea che il gruppo dedica in particolare alla propria generazione con un messaggio carico di libertà dalle sovrastrutture e dai filtri, unito al desiderio di essere autentici.

La banditaliana più irriverente e provocatoria che ha conquistato le classifiche negli ultimi anni approderà per la prima volta a Sanremo, portando la propria cifra stilistica e la voglia di lasciare il segno.

Cosentino di nascita, romano di adozione, AIELLO fa della “contaminazione di generi” la sua cifra stilistica. Dalla sua continua sperimentazione musicale, sono nati HI-HELLO, il suo primo EP, e l’album “EX VOTO”, contenente “Arsenico”.

AIELLO parteciperà alla 71° edizione del Festival di Sanremo a marzo 2021, gareggerà nella categoria CAMPIONI con il brano “ORA”, scritto e composto da Antonio Aiello.

Per la prima volta l’artista calcherà il palco del Teatro Ariston, la sua partecipazione alla kermesse corona un anno e mezzo di successi, una candidatura ai David di Donatello, milioni di stream e visualizzazioni su YouTube per il suo album d’esordio “EX VOTO”, contenente i singoli “Arsenico”, certificato disco di platino, e “La mia ultima storia”, disco d’oro.

AIELLO è stato uno dei protagonisti dell’estate 2020 con “VIENIMI (a ballare)”, canzone certificata disco d’oro che, insieme all’ultimo brano pubblicato, “CHE CANZONE SIAMO”, anticipa il nuovo progetto discografico dell’artista, in uscita nel 2021. 

Avincola è uno dei cantautori più promettenti della scena romana, vincitore di numerosi riconoscimenti, come il Premio Stefano Rosso, Premio Botteghe d’Autore, Premio PIVI Siae (2013) e il Premio MEI Cinema (2013). Il suo percorso si è incrociato con artisti come, Riccardo Sinigallia, Freak Antoni (Skiantos), Paolo Giovenchi, Fiorello e Edoardo De Angelis.
A soli 21 anni pubblica un Ep di inediti, suscitando fin da subito l’attenzione della critica. 
Nel marzo 2013 è ospite del Cinema America dove presenta il suo docufilm “Stefano Rosso – L’ultimo Romano”. 
Nel 2014 esce l’album “Così canterò tra vent’anni” e l’anno seguente pubblica “KM28” (Helikonia). 
Avincola ha dedicato gli ultimi anni alla ricerca di un nuovo sound, iniziando la collaborazione con l’etichetta Leave Music. A gennaio 2019 esce il singolo “Tra poco” e a dicembre 2019 pubblica il brano “Un Rider”.
A maggio 2020 pubblica il video “Miami a Fregene”, diretto da Phaim Bhuiyan, vincitore del David di Donatello 2020 come miglior regista esordiente. 

GOAL!, il nuovo singolo di AVINCOLA per Leave Music in distribuzione Believe. Il brano è tra gli 8 in gara di Sanremo 2021 sezione Nuove Proposte e il cantautore si esibirà su Rai1 domani, giovedì 17 dicembre in prima serata, per contendersi un posto sul palco dell’Ariston per la 71esima edizione del Festival di Sanremo.
 
Come sempre AVINCOLA ci trasporta nel suo mondo, un luogo di sconfitte e di rivincite, di confronto con noi stessi e di speranza. Quello di AVINCOLA è un goal che sogniamo in tanti. È quel sentimento di riscatto che inseguiamo tutti i giorni prendendo la rincorsa da lontano. E così Avincola ci canta tutto questo sotto la pioggia, in un campetto di calcio a 5 che potrebbe essere in qualsiasi quartiere, perché è proprio questa la forza del cantautore romano, cantare storie universali, capaci di una semplicità unica, che feriscono e guariscono ad ogni ascolto.



Leisure - 28/03/2018

Simona Molinari: “Farò l’attrice e voglio essere la cantante della felicità”

Bella, solare, di talento riconosciuto da tutti i grandi jazzisti del mondo. Simona Molinari ha esor [...]

Travel - 23/09/2019

Viaggiare sostenibile tra Milano e Pechino

Il Comune di Milano sbarca su WeChat in Cina e con una campagna promozionale anche di affissioni nel [...]

Fashion - 19/09/2018

Lo strano destino di NoLo: un quartiere per un giorno al centro del circo della moda

Per chi abita a Milano sentirsi dire “non vado oltre la cerchia dei bastioni” è un mantra perfi [...]

Top