Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 14/03/2017

Stefano Arienti a Modena, l’arte sui supporti insoliti

Opere su carta, ritoccate, slide, multimateriali del celebrato artista italiano. Fino a luglio in mostra anche delle prime per il nostro Paese.

Stefano Arienti, uno dei maggiori artisti viventi italiani, è in mostra a Modena con la personale Antipolvere.
Allestita nella Sala grande della Galleria Civica di Modena, l’esposizione inaugura il 25 marzo (fino al 16 luglio) con  opere che ripercorrono 25 anni di attività dell’artista: opere su carta e su supporti inconsueti, come i grandi disegni realizzati su teli da cantiere, commissionati da istituzioni pubbliche e fondazioni private, sono testimoni di un percorso di ricerca incessante in cui le immagini sono sottoposte a infiniti processi di studio e variazione. Sono opere fotocopiate, ricalcate, tracciate con forature, intessute o disegnate in oro.
Antipolvere annovera un grande telo realizzato nel 2012 per l’Isabella Stewart Garden Museum di Boston, mai esposto in Italia e due opere inedite realizzate nel 2017, ispirate a un capolavoro del Romanino conservato nella chiesa di Asola, paese natale dell’artista, e all’altarolo di El Greco, conservato alla Galleria Estense di Modena e realizzato ad hoc per la mostra.
 
mostra Stefano Arienti. Antipolvere
a cura di Daniele De Luigi e Serena Goldoni
sede Palazzo Santa Margherita (Sala grande), corso Canalgrande 103, Modena
periodo 26 marzo – 16 luglio 2017
preview stampa 25 marzo ore 11.00
inaugurazione 25 marzo ore 18.30
organizzazione e produzione Galleria civica di Modena, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena
orari mercoledì-venerdì 10.30-13.00 e 16.00-19.30; sabato, domenica e festivi 10.30-19.30.
Lunedì e martedì chiuso.
ingresso gratuito
informazioni Galleria civica di Modena, corso Canalgrande 103, 41121 Modena
tel. +39 059 2032911/2032940 – fax +39 059 2032932
Museo Associato AMACI 
In apertura: particolare di Stefano Arienti, Senza titolo, 2015, slide da proiezione per Open Day 2015 dell’Accademia di Belle Arti di Carrara


Society - 21/12/2016

Gantcho e l’opera elettronica: “Il mio canto mistico ha il fuoco del combattente”

Bisogna ascoltare quello che fa Gantcho Boyadjiev per capire a fondo la sua musica e il suo mondo, u [...]

Leisure - 21/09/2019

Parata di stelle per le foto di Emilio Tini

Sucesso e vip per le "Fantastiche Visioni FV 2" di Emilio Tini, un progetto fotografico che si prese [...]

Bona Fide Biz - 10/12/2019

L’ambizione di Microsoft? L’intelligenza artificiale al servizio della diversità

Microsoft annuncia oggi Ambizione Italia per l’Inclusione e l’Accessibilità, un progetto di eco [...]

Top