Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 20/02/2020

Tommaso Dognazzi arriva per la prima volta al plexiglass

Astrattismo geometrico per il figlio di un collezionista cremonese che espone a Brera a Milano.

VS Arte ospita nel suo salotto dell’Arte nel cuore di Brera a Milano, “Quasar e Subliminazione”,la nuova personale dell’artista cremonese Tommaso Dognazzi.

Da sempre attenta a selezionare opere inedite e ardite sperimentazioni, con un occhio di riguardo alle nuove generazioni di artisti e a progetti di respiro internazionale, valorizzando in particolare la pittura, con le opere di Tommaso Dognazzi VS Arte ha voluto offrire al suo pubblico un nuovo esempio di artista talentuoso capace di stupire attraverso il fascino del passaggio dal figurativo all’informale e un utilizzo di materiali ed effetti visivi inedito e sorprendente.

Tommaso Dognazzi, figlio di un collezionista, è cresciuto in un ambiente innamorato dell’arte contemporanea e ha formato il proprio gusto lungo la strada tracciata dai Nigro, dagli Alviani e dai Bonalumi, per citarne solo alcuni.

Nato a Cremona nel 1966, Dognazzi ha realizzato le prime verso la fine degli anni Ottanta, ancora legate ai dogmi della razionalità dell’arte concreta, fino a raffinarsi via via nel tempo. L’obiettivo pittorico è costantemente quello di trovare nuove ispirazioni dialettiche, seguendo un percorso di ricerca personale continuo che tende ad abbandonare gradualmente le testimonianze della pura composizione geometrica per arrivare a sostanziarsi, di fatto, in uno scenario più sintetico, maggiormente impegnato nella rappresentazione istantanea di forme di concettualità spaziale e dinamica.

Tommaso Dognazzi “QUASAR E SUBLIMINAZIONE” a cura di Francesco Galli e Alberto Gerosa vernissage giovedì 20 Febbraio 2020 a Brera, Milano,18:30. La mostra è dal 21 Febbraio 2020 – 28 Marzo 2020; orari: dal martedì a sabato dalle 10.30 alle 19.30 a ingresso libero.

 

 

Le opere di Dognazzi esposte ripercorrono, infatti, il percorso di un artista che, fin dalla prima giovinezza, è stato affascinato dall’arte contemporanea e dalle opere dei grandi maestri dell’astrattismo geometrico del ‘900. L’obiettivo pittorico di Dognazzi è costantemente quello di trovare nuove ispirazioni dialettiche, seguendo un percorso di ricerca personale continuo, che tende ad abbandonare gradualmente le testimonianze della pura composizione geometrica, per arrivare a sostanziarsi, in uno scenario più sintetico, nella rappresentazione istantanea di forme di concettualità spaziale e dinamica – da cui Sublimazioni e Quasar – e anche oltre, fino alle ultime opere, realizzate non più su tela ma su plexiglass e per la prima volta in esposizione.

VS Arte

Via Ciovasso, 11 – Milano

www.vsarte.itwww.tommasodognazzi.it

 



Leisure - 11/01/2018

Le sculture di luce “recuperata” di Michele Penna

Michele Penna è un artista che ha fatto del recupero dei materiali e della luce un suo tratto disti [...]

Leisure - 06/11/2019

Carla Finelli: “Vi racconto il mio film ispirato al musical Sciabadà”

Dal libro di Giacomo Frassica “Magia dei miei passi” al musical, il passo è breve: Giacomo ball [...]

Fashion - 29/09/2019

Anche Mattel supporta Phluid. E arriva “They” come pronome unico

Ci sono sempre più iniziative nel mondo per la neutralizzazione del genere, del rifiuto, per quanto [...]

Top