Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 06/11/2017

Trent’anni di De La Soul a Jazz Mi

Le leggende dell'hip hop moderno fondono dal vivo rap e jazz e funk. A festival jazz di Milano c'era il nostro fotografo Gianni Foraboschi.

Jazz contemporaneo, black music che segna i tempi, ma soprattutto le fondamenta dell’urban sound moderno: sono i De La Soul, i mattatori dell’ultima edizione di Jazz Mi, il festival ancora in corso.

Che, come vedete da questi scatti in esclusiva per The Way Magazine dal nostro inviato Gianni Foraboschi, sono ancora in grado di trascinare folle scatenate nel loro inconfondibile sound.

I De La Soul al concerto nell'ambito di Jazz Mi 2017 (foto di Gianni Foraboschi per The Way Magazine)

I De La Soul al concerto nell’ambito di Jazz Mi 2017 (foto di Gianni Foraboschi per The Way Magazine)

Quando sono apparsi sulla scena hip hop nel 1987, da Long Island, NY, hanno cambiato il paesaggio musicale dell’Hip Hop conosciuto fino ad allora. Capitanati da Posdnuos (alian Kevin Mercer, il performer con la maglietta “nobody” nella nostra gallery) hanno sfornato intramontabili hit come Ring Ring Ring (Ha Ha Hey) e Me, Myself and I che hanno inaugurato una nuova corrente nel genere, con samples e riferimenti vintage mescolai al linguaggio street style che ha fatto scuola.

I De La Soul all'Alcatraz di Milano (ottobre, 2017 - foto di Gianni Foraboschi per The Way Magazine)

I De La Soul all’Alcatraz di Milano (ottobre, 2017 – foto di Gianni Foraboschi per The Way Magazine)

Arrivati al Grammy sono nel 2006 con i Gorillaz (per la loro partecipazione a  Feel Good Inc,) i De La Soul si sono assicurati un posto nella storia della musica popolare internazionale. Famosi per i loro commenti sulla condizione sociale, ritmi leggeri e rime rilassate anche dal vivo a Milano hanno incantato con la fuzione di rap, jazz, funk, soul e a generi alternativi. Il loro ultimo album in studio “And The Anonymous Nobody” pubblicato nel 2016 e nominato ai grammy awards.



Trends - 08/04/2020

Padre e figlia, co-autori, a cena con gli “Instabookers”

Domitilla Calamai è diplomata all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica con Andrea Camilleri e [...]

Leisure - 31/01/2017

Giuseppe Iannaccone, collezionista illuminato che apre ai visitatori

La passione per l'arte tra le due guerre del Ventesimo secolo, Giuseppe Iannaccone la spiega così: [...]

Leisure - 25/02/2021

L’Italia “In attesa” in mostra a Roma

L'Italia in attesa merita un riconoscimento fotografico, che la consegni ai posteri. Promossa dal [...]

Top
Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e sezioni extra che stiamo sviluppando. Obbiettivo: sorprendere i nostri lettori nel corso del 2021!