4 Aprile 2022

Una “Mondolfiera” da ammirare: l’arte di Afran

L'artista che rappresenta il Camerun alla Biennale di Venezia 2022, in mostra a Palazzo Durini di Milano per la Ma-Ec Gallery.

4 Aprile 2022

Una “Mondolfiera” da ammirare: l’arte di Afran

L'artista che rappresenta il Camerun alla Biennale di Venezia 2022, in mostra a Palazzo Durini di Milano per la Ma-Ec Gallery.

4 Aprile 2022

Una “Mondolfiera” da ammirare: l’arte di Afran

L'artista che rappresenta il Camerun alla Biennale di Venezia 2022, in mostra a Palazzo Durini di Milano per la Ma-Ec Gallery.

La filosofia artistica di Afran, Francis Nathan Abiamba, si esprime nel motto: “Vorrei fare della mia arte ciò che i bluesmen hanno fatto della musica”.

Dopo due anni di attesa, ritorna Afran con una nuova serie di opere, alcune realizzate proprio nel 2022 , ora visibili nella sua galleria milanese (MA-EC Gallery Palazzo Durini, Via Santa Maria Valle 2, Milano).

In mostra una ventina tra quadri e sculture che spaziano dal collage all’acrilico su tela e cartone, dalla bomboletta spray al denim, per terminare in una grande scenografia costruita con cartoni da spedizione.

Mondolfiera – scrive Chiara Cardini – affronta la questione del consumismo di massa, che tramite l’ironia dell’espressione pop ci è consegnato per mezzo di opere realizzate su cartone applicato a tela, dove l’artista esegue taglienti interventi pittorici e di collage, e dal grande quadro “Cavallo di Troia o Vitello d’oro” allestito in un’apposita scenografia, in cui gli argomenti della comodità e della vendita di merci sono interpretati attraverso lo stratagemma del celebre mito greco e con la chiave di lettura offerta dell’episodio biblico di Esodo 32”.

Afran identifica nel JEANS il simbolo più eloquente per raccontare le contradizioni e la complessità di quest’epoca. Grazie alle sue potenzialità plastiche, il JEANS o il tessile in generale diventa per l’artista una specie di piattaforma in cui ognuno può plasmare la propria identità.

Attraverso la sua grande abilità tecnica, Afran disvela ciò che si occulta dietro al nuovo consumismo di massa che tocca non solo il consumo/possesso dell’oggetto fisico, ma si palesa nella nostra relazione con le app e le svariate piattaforme di streaming. Simboli e segni del nostro essere social si intrecciano così a figure archetipiche, in una fiera colorata che seduce e cattura nella rete di una realtà immateriale che è monopolio della nostra contemporaneità. L’opera che dà il titolo alla mostra riassume nel suo volo cromatico il sogno, la volontà e la capacità di rovesciare la visione dualistica del presente (pro-contro, giusto-sbagliato, alto-basso, bello-brutto) inserendo la persona come quell’unico terzo polo in grado di completare e rendere migliore la nostra idea di futuro.

Francis Nathan Abiamba in arte Afran è un artista scultore pittore e performer camerunense, classe 1987. Vive e lavora in Italia nella provincia di Lecco dal 2009. Conta numerose mostre internazionali fra Africa, Europa e America. Ha ricevuto diversi premi internazionali e nazionali tra cui il Premio Artivisive San Fedele e il premio Liliana Nocera della Permanente di Milano. Le problematiche ambientali ed identitarie che vive la nostra contemporaneità sono da sempre alla base delle sue investigazioni. Oltre al Denim, suo materiale di predilezione, l’artista non si pone nessun limite tecnico per raccontare al meglio la complessità e le contraddizioni di quest’epoca segnata da radicali cambiamenti. Ha al suo attivo molti progetti ed esposizioni, tra le ultime ricordiamo: Denim – stylish, practical, timeless. Blue fabric with a history, Spielzeug Welten Museum di Basilea; Pei’s world. A brief history of a Chinese Gallery in Italy, a cura di Luca Beatrice, Arsenale di Venezia, Spazio Thetis.

Afran (Francis Nathan Abiamba) è un artista scultore pittore e performer Camerunese. Vive e lavora in Italia nella provincia di Lecco dal 2009. Conta numerose mostre internazionali fra Africa, Europa e America.


* Afran è tra gli artisti che rappresenteranno il Padiglione Nazionale del Camerun alla prossima Biennale di Venezia del 2022.

MA-EC Gallery, Palazzo Durini, Via Santa Maria Valle, 2 Milano

Orari: martedì-venerdì ore 10-13 e 15-19; sabato ore 15-19

Fino al 21 aprile 2022

Info: 02 39831335; info.milanart@gmail.com

Read in:

English English Italian Italian
Ti potrebbe interessare:

Cosa si vede a Videocittà a Roma

Viacom International Media Networks Italia, azienda guidata dall’A.D. Andrea Castellari, sarà partner di Videocittà – Immagini in Movimento, il nuovo

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Vuoi saperne di più?