Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 19/07/2019

Una pizza al Mandarin Oriental del Lago di Como? Si può il lunedì

Vincenzo Guarino a capo del ristorante, in collaborazione con Gennaro Nasti, porta sulla sponda glamour del lago un concetto nuovo di preparazione.

In Italia la pizza non è solitamente considerata al pari della grande ristorazione ma forse qualcosa sta cambiando. Soprattutto quando una struttura di prestigio, come il recente aperto Mandarin Oriental, Lago di Como, si addentra in questo territorio. E inaugura ogni lunedì fino a metà ottobre dalle 18.00 alle 23.00 il MO.NDAY PIZZA del CO.MO Bar & Bistrot.

Un momento unico, italiano e gourmet condotto da Vincenzo Guarino – executive Chef del Ristorante L~ARIA – che presenterà agli ospiti un’esperienza di degustazione di quattro tipi di pizze, su impasto in collaborazione con il famoso pizzaiolo Gennaro Nasti, lievitato 72 ore e completato con ingredienti italiani di altissima qualità.

La pizza è cotta in forno a legna grazie ad una bellissima Ape Car, posizionata sulla terrazza del bistrot ogni lunedì. Il nome delL innovativo progetto realizzato da una società con sede a Laglio è Aperegina. La società comasca è riuscita, tramite il concept sviluppato (una apecar con sopra un vero forno a legna, il tutto  di grande fascino e design) a ridare “nobiltà” ad un prodotto importantissimo come la pizza che cosi declinato gli permette di essere presente nei salotti più raffinati e mondani.

Si gusta lungo le rive del lago di Como una buona Montanara tipica della tradizione napoletana, ripiena con ricotta di bufala, fiordilatte e pomodorini gialli con basilico.

La Marinara “Piennolo” con pomodorini rossi e gialli, aglio nero, origano siciliano, basilico e olio d’oliva. La versione vegetariana della pizza si chiama invece “Risveglio dell’orto” con zucchini alla “scapece”, melanzane, pomodorini del piennolo vesuviano, i fiori di zucchini, latte cotto, crema di basilico e olio d’oliva.

Il pomodoro San Marzano DOP troneggia nella Margherita San Marzano  e nella versione “Capriccio San Marzano” con il salame “cinta senese” e prosciutto cotto e provola affumicata.

Gennaro Nasti chef pizzaiolo, maestro negli impasti e nelle lievitazioni, è una figura davvero cruciale nell’elevazione della pizza a piatto gourmet. Reduce da varie esperienze di successo all’estero, oggi è conosciuto soprattutto per la sua apertura di Montmarte a Parigi, dove con il suo “Bijou” ha fatto conoscere l’arte della pizza raffinata ai francesi. E ora ci prova nel Lariano con una proposta che sicuramente stimolerà la prestigiosa clientela del Mandarin Oriental Lago di Como.

 



Luxury - 25/01/2019

Moma, gioielli toscani ispirati al Giappone

Moma è il risultato di un binomio: semplicità e unicità.Le sue creazioni mostrano linee pulite,di [...]

Leisure - 21/10/2018

Le mille vite della PFM

Dall'epopea progressive alla collaborazione con De André, la storia di una band celebrata in tutto [...]

Fashion - 11/05/2016

Clayton, il democratic luxury è servito

Clayton ha aperto a Milano e ha rispettato le promesse. Il brand di total look uomo il cui manifesto [...]

Top