Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 09/02/2018

Una Tipografia alimentare su un Naviglio a Milano

Un posto di design e food ricercato quanto basta. Ma anche un luogo d'incontro che ha già incontrato molti favori.

Navigli a Milano non sono solo la parte sud della città. Da qualche tempo ai confini del quartiere NoLo, il Naviglio Martesana sta mostrando vivacità anche notturna. In via Dolomiti 1/3, sulle rive del Naviglio Martesana ha aperto un nuovo bar bistrot e food hub , la Tipografia Alimentare.

Colazione, Pranzo, Merenda,  Aperitivo : il tutto con prodotti di altissima qualità. Il punto forte e originale del progetto sono i produttori: oltre 150, tra aziende agricole, artigiani e cantine selezionati in tutta Italia con un meticoloso lavoro fatto da Martina e Mattia i titolari del locale, laureati in scienze enogastronimiche a Pollenzo.

tipografia alimentare

Cosi qui puoi trovare una delle migliori creme gianduja d’Italia, quella della Cascina Masueria, che serve per riempire le brioche; il pane e le torte sono di Jean Marc Vezzoli del panificio Longoni di Carate Brianza; frutta e verdura arrivano da una cascina sul Naviglio Martesana, Corbari.Bio; lo storione – che in passato entrava nella Martesana – è della Storione Ticino; il latte e lo yogurt di LeccoLatte, azienda agricola bio. Mille le storie che arrivano dal mondo del vino: dall’americana Joy Kull, che si è trasferita nel Lazio per amore e adesso produce vino da ceppi autoctoni, al mitico Gianfranco Manca di “Panevino”, produttore sardo di vitigni autoctoni recuperati.tipog

L’arredamento è semplice e moderno, con mobili anche da tipografia,  l’atmosfera molto accogliente. In Tipografia, puoi fermarti anche tutto il pomeriggio, collegarti al wifi, lavorare, usare la macchina da scrivere a disposizione dei clienti oppure sfogliare i quotidiani o i libri di cucina adagiati sugli scaffali.

Lo Chef è Mattia, e grazie ad un importate esperienza internazionale, è riuscito a creare menù alternativi, sfiziosi con prodotti italiani e presentare impiattamenti e ricette creativi, serviti come tapas. I prezzi sono abbastanza “popolari”, pur offrendo un trattamento gourmet.
Un motivo in più per venire in una zona recentemente scoperta , a tratti pedonale, in cui continuano ad aprire anche spazi artistici e birrerie artigianali.



Trends - 01/06/2021

Marco Valentinsig: “Così abbiamo insegnato il marketing ai ristoratori”

Immaginate di essere in un campo da ridisegnare completamente e far fiorire a proprio piacimento. Q [...]

Society - 19/11/2018

La Milano di Alessandro Russo alla VS Arte

La città è dipinta, contemporanea ma dipinta come si faceva quando l'arte era anche maestria e isp [...]

Design of desire - 29/05/2018

Milano Arch Week: lo skyline non mette d’accordo

Doveva essere la seconda edizione più celebrativa ancora della rinnovata spinta urbanistica avangua [...]

Top
Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e sezioni extra che stiamo sviluppando. Obbiettivo: sorprendere i nostri lettori nel corso del 2021!