Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 27/09/2019

Vivaldi è vivo: mostra a Bologna, disco di Luka Šulić

L'artista in pausa dai 2Cellos presenta un inedito lavoro sulle musiche più celebri del compositore. E a Palazzo Fava l'interazione multimediale.

Antonio Vivaldi è sempre più tra noi. Il celeberrimo compositore e stella italiana della classica amato in tutto il mondo è protagonista di un’operazione discografica internazionale e di una mostra a Bologna.

La superstar del violoncello Luka ŠuliĆ annuncia il suo primo album classico, un nuovo, coraggioso arrangiamento per violoncello de “Le quattro stagioni” di Antonio Vivaldi.

SOLISTA DEI 2CELLOS – Dopo sette anni di tour alla conquista di pubblico e critica fra 4 continenti, come parte del duo 2CELLOS, Luka Šulić ritorna alle sue radici classiche con il primo album solista, in uscita il 25 ottobre su etichetta Sony Classical. Laureato alla Royal Academy of Music a Londra e poi pluripremiato violoncellista, Luka Šulić nel suo primo progetto in studio si cimenta con una delle opere più iconiche della musica classica, una interpretazione appassionata de LE QUATTRO STAGIONI di Vivaldi, prima registrazione mai realizzata dell’intera serie di composizioni in musica barocca riarrangiata per violoncello solista. Da oggi “La Primavera Concerto n°1 in MI maggiore Op. 8 – I. Allegro“, prima traccia dell’album, è disponibile su tutte le piattaforme digitali (al link https://lukasulic.lnk.to/VivaldiPR ) ed esce accompagnata da un video ripreso dal vivo in occasione dell’anteprima mondiale del progetto.

 

Amo Le Quattro Stagioni sin da quando ero un bambino – dice Luka a proposito del suo nuovo progetto – Ho sempre desiderato suonarlo sul violoncello e come qualcuno sa, mi piacciono le sfide“.

Persino in un capolavoro di musica barocca, Luka Šulić si fa trovare pronto a superare le aspettative e abbattere i confini di genere. Sebbene esistano centinaia di registrazioni tradizionali con violino solista, questa di Luka è la prima versione completa a reinventare – grazie al suo lavoro scrupoloso – tutti e quattro i concerti delle Quattro Stagioni per un violoncello solista.

Si tratta di un’opera molto impegnativa per violino, figurarsi per violoncello, quindi anche per me si è trattato di un processo compositivo lungo e laborioso” aggiunge ancora Luka. “Ho impiegato due anni solo nella preparazione degli arrangiamenti, poco a poco, un tassello per volta. Alla fine spero che chi ascolta sia pervaso dal medesimo entusiasmo che ho provato io nel realizzare questo album e nel trasporre per la prima volta quest’opera iconica di Vivaldi sul violoncello”.

Ad accompagnare Luka Šulić in studio sono gli Archi dell’Accademia di Santa Cecilia, diretti dal Maestro Luigi Piovano, violoncellista a sua volta e direttore musicale nell’Orchestra dell’omonima Accademia in Roma. Piovano, nel commentare la sfida ambiziosa sostenuta da Šulić, sottolinea che se Vivaldi fosse vivo probabilmente direbbe “Wow! Grande idea!”

 

“In tutti i momenti della mia carriera ho sempre cercato di far conoscere a un nuovo pubblico la musica che amo e con la quale sono cresciuto, scegliendo i brani con i quali riesco a stabilire un’intesa emotiva” spiega Luka. “Le Quattro Stagioni di Vivaldi sono immediatamente riconoscibili, per questo li ritengo un punto di accesso perfetto alla musica classica. Credo davvero che possano fare innamorare chiunque di questo genere, quindi non vedo l’ora che l’album esca per suonarlo dal vivo al pubblico in tutto il mondo”.

 

In contemporanea alla pubblicazione dell’album in ottobre, infatti, Luka Šulić darà il via alla prima parte del suo tour internazionale, con il quale porterà la sua reinterpretazione non solo delle Quattro Stagioni, ma anche delle opere di altri grandi compositori a lui cari (dal Nessun Dorma a Czardas e tante altre), nelle sale concerto più prestigiose in tutto il mondo. Le prime tappe confermate, a partire dal 19 ottobre in Slovenia, lo porteranno ad attraversare Germania, Croazia, Serbia, Austria, Svizzera, Russia e naturalmente Italia, dove Luka Šulić sarà per un solo concerto al Teatro Dal Verme di Milano, il 19 novembre prossimo. Biglietti già in vendita su Ticketone.it e nei punti vendita autorizzati.

“Vivaldi. La mia vita, la mia musica” a Palazzo Fava, via Manzoni 2, Bologna fino al 3 novembre 2019.

MOSTRA A BOLOGNA – Una mostra su Vivaldi è in corso a Palazzo Fava – Palazzo delle Esposizioni del circuito museale Genus Bononiae – Musei nella città (via Manzoni, 2, Bologna).  La mostra è multimediale e si chiama Vivaldi. La mia vita, la mia musica, in programma fino al prossimo 3 novembre.

Un percorso immersivo in musica, parole, immagini e spettacolari videomapping che porta lo spettatore dentro la straordinaria vicenda artistica ed umana di Antonio Vivaldi, dall’infanzia sino all’oblio che inghiottì per quasi due secoli la sua figura e la sua musica, fino alla riscoperta da parte di Ezra Pound. La voce del maestro, che si racconta in prima persona, è quella di Giancarlo Giannini.


La mostra-show,  prodotta da Emotional Experiences S.r.l. e da Genus Bononiae, intende raccontare il grande compositore ad un pubblico trasversale, dagli appassionati di musica classica a tutti coloro – adulti, ma anche bambini grazie ad un percorso ad hoc – che vorranno esplorare un’esistenza unica come quella dell’autore de “Le Quattro Stagioni”.

 

 



Society - 23/11/2016

Incontro con Gian Paolo Barbieri: “Le mie foto da autodidatta ora sono nei musei”

Gian Paolo Barbieri è un mito della fotografia di moda italiana. Fino al 20 dicembre 2016, [...]

Leisure - 17/11/2018

Oltre 100 concerti in 38 anni: San Siro è il tempio del rock

Tutto ebbe inizio il 27 giugno del 1980: Bob Marley apre le danze nell'arena rock più leggendaria d [...]

Design of desire - 03/06/2019

L’architettura del Sukhothai a Bangkok, sogno dei tempi

Con l'interior design del prestigioso Edward Tuttle e l'impianto architettonico di Kerry Hill Archit [...]

Top