Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 24/10/2019

“Western Stars”, il Boss sulle strade d’America

il film che vede il debutto di Bruce Springsteen come regista insieme al suo collaboratore di lunga data Thom Zimny. L’album include tutte le canzoni presenti all’interno dell’omonimo film.

Più che un lungometraggio, potrebbe essere considerato come un cd visivo, con le tracce musicali che si susseguono una dopo l’altra, intervallate da panorami mozzafiato, highways solitarie, cavalli che galoppano per immense praterie e confessioni, pensieri e pillole di saggezza di una star della musica.

Semmai pillole di saggezza e confessioni del Boss della musica mondiale, Bruce Springsteen. In un questo insolito modo di proporre il nuovo lavoro discografico, insolito per averlo presentato ad una festa del cinema, il Boss introduce ogni singolo esplicando l’essenza del testo con molta semplicità. Il montaggio non è quello di un classico videoclip, ma di un concerto mandato in onda in tv.

Colpisce anche la location in cui il film è stato confezionato ed, al tempo stesso quest’ultimo, non è un aspetto da sottovalutare. Il fienile di Bruce, nella sua tenuta nel New Jersey e adibito per l’occasione a set cinematografico e locale in stile western rappresenta l’America rurale, l’America che il cantante ha sempre narrato nelle sue canzoni, l’America di quelli che sono sempre in viaggio da un posto all’altro a bordo di una vettura. In verità si tratta di una metafora della vita, in cui ognuno di noi è in viaggio per ritrovare sé stessi.

Bruce Springsteen non si è presentato a Roma per la classica passerella sul red carpet, per la tradizionale conferenza stampa ma, in maniera quasi inaspettata, prima dell’inizio della proiezione del suo primo film, difatti è lui il regista, è apparso con un video salutando tutti i suoi fans italiani e dispiacendosi che non era riuscito ad esser presente.

Il film sarà nei cinema italiani il 2 e 3 dicembre, è una trasposizione cinematografica dell’omonimo album di Springsteen, uscito a cinque anni di distanza dal suo precedente progetto in studio, nel quale il cantautore si esibisce accompagnato da una band e da un’intera orchestra presso la Stone Hill Farm a Colts Neck (New Jersey).

 

La pellicola è stata presentata in anteprima in occasione della 209esima edizione del Toronto International Film Festival, ed è stata scritta ed interpretata dallo stesso Bruce Springsteen, insieme a Patti Scialfa. Zimny, Jon Landau, Barbara Carr e George Travis si sono occupati della sua produzione. Springsteen è anche produttore esecutivo e creatore della partitura originale. Western Stars affronta temi come l’amore, la perdita, la solitudine, la famiglia e il passaggio inesorabile del tempo, con filmati d’archivio ed il racconto in prima persona del cantautore.

COLONNA SONORA – Venerdì 25 ottobre esce Western Stars – Songs From The Film (Columbia Records/Sony Music), la colonna sonora contenente tutti i brani live di “Western Stars”, il film che vede il debutto di Bruce Springsteen come regista insieme al suo collaboratore di lunga data Thom Zimny. L’album include tutte le canzoni presenti all’interno dell’omonimo album del cantante pubblicato recentemente insieme alla cover di “Rhinestone Cowboy” di Glen Campbell.

La colonna sonora è stata prodotta da Springsteen insieme a Ron Aniello ed è stata mixata e masterizzata rispettivamente da Bob Clearmountain e Bob Ludwing, lo stesso duo leggendario dietro al successo di “Springsteen on Broadway”.

Testo a cura di Vincenzo Pepe



Society - 06/02/2017

Luciana Savignano, in punta di piedi danzando l’emozione

I latini recitavano 'in nomine omen' ed in Luciana Savignano c'è una luce innata, di cui si è fatt [...]

Society - 25/09/2018

Angelique Cavallari, attrice di stile

Cinema e moda continuano ad andare a braccetto, soprattutto quando sono le belle donne a organizzare [...]

Travel - 25/07/2017

Estate in città, il lusso della storia italiana rivive ai Due Torri Hotels

Il lusso italiano in dimore d'arte senza tempo: le città della penisola d'estate sono prese d'assal [...]

Top