Magazine - Fine Living People
18/11/2018 - “Sotto la pelle del progetto” – Redesco a Bookcity Milano
Leisure

Leisure - 28/01/2017

William Xerra, libri d’artista preziosi come il tempo

Parla con pittura e poesia il creativo che ha spaziato in varie discipline in 60 anni di produzioni. Una selezione da I Cento Amici del Libro a Milano.

Il tempo e la materia di cui sono fatti i libri d’artista sono la vera chiave per capire l’opera di William Xerra. Il noto artista nato a Firenze 80 anni fa (ma vive e lavora vicino Piacenza) è protagonista di uno dei moviemnti creativi più intriganti del nostro panorama artistico, perché assottiglia i confini tra pittura e poesia.william xerra libro

Allo Spazio L’Originale (via Luigi Rossari, 5 – Quadrilatero della moda, Milano) c’è un’interessante mostra di disegni, incisioni e collage organizzata da I Cento Amici del Libro di Marisa Pogliago. La curatela di Roberto Borghi ha permesso all’esposizione di avere un focus sul libro-oggetto d’arte, sulla pittura e la scrittura dell’artista con opere su carta o realizzate con la carta di piccole dimensione. Si va dalle figurative di tardi anni Cinquanta ai lavori più recenti creati intarsiando carte geografiche settecentesche.

Xerra è davvero istigatore di meraviglie, soprattutto per le scritte che anche in maniera grave, appone alle sue realizzazioni. Il titolo dell’esposizione è Il Verbo Incerto del Tempo e si capisce subito perché.

Negli anni 50/60 William Xerra fa delle prove pittoriche che si avvicinano alle nature morte di Giorgio Morandi e i drammi figurativi di Mario Sironi. Poi il tempo cambia e negli anni 70 Xerra si dà alla poesia che lo accosta alle avanguardie verbovisuali. Le sue frequentazioni nelle tipografie lo portano alla realizzazioni di raffinati libri d’artista. Scrive ossessivamente VIVE sulle sue opere, sicuramente frutto anche di una stagione molto esuberante nell’arte italiana. In tempi più recenti, e la mostra de I Cento Amici del Libro lo ben documenta, le iscrizioni più ricorrenti sono IO MENTO o talvolta MENTO. La riflessione sul significato della menzogna in arte, un manifesto teorico-poetico che è l’indagine più alta che viene riconosciuta a Xerra lo accompagna per molta della sua produzione recente.

Nel 2010 ha dato poi il via a un ciclo di opere chiamato Dialogo Assente, in cui ritornano le sagome di volti in profilo, mute, astute accattivanti catalizzatrici di pensiero e curiosità nello spettatore.

William Xerra – Il Verbo Incerto del Tempo

Spazio L’Orginale Milano, via Luig Rossari, 5

fino al 24 febbraio – dal mercoledì al venerdì (ore 15-19)

Per info qui



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Leisure - 26/03/2018

Silvia Olari: “Sono pianista prima che cantante, la musica mi guida nel giudizio”

Ci può essere una via italiana alla soul music? Silvia Olari col nuovo disco There Is Something Abo [...]

Society - 04/07/2016

Industria del Design: rivoluzione Millennial contro Adult

Il summit di Pambianco Strategie di Impresa interamente dedicato al settore Arredo & Design,  o [...]

Luxury - 28/04/2016

La storia d’Italia? Un vero gioiello. Vi portiamo dentro la mostra del Bijou a Casalmaggiore

Dopo aver riscosso un grandissimo successo presso l'Istituto Italiano di cultura di Belgrado, approd [...]

Top