3 Marzo 2023

A Serapo l’abitare di lusso sostenibile

Il complesso fa parte dei Nunziare Luxury Projects promossi dal gruppo Cecere Management. Con un occhio al benessere ambientale e dei cittadini.

3 Marzo 2023

A Serapo l’abitare di lusso sostenibile

Il complesso fa parte dei Nunziare Luxury Projects promossi dal gruppo Cecere Management. Con un occhio al benessere ambientale e dei cittadini.

3 Marzo 2023

A Serapo l’abitare di lusso sostenibile

Il complesso fa parte dei Nunziare Luxury Projects promossi dal gruppo Cecere Management. Con un occhio al benessere ambientale e dei cittadini.

Sul litorale tirrenico, appena superato il confine tra Campania e Lazio in direzione nord, a Serapo, vicino Gaeta, c’è una nuova visione di casa vista mare.

Avvolto dalla quiete che le piccole località del Tirreno sanno offrire, lungo la passeggiata che porta alle più belle spiagge del litorale di Serapo sta per nascere il primo complesso luxury Nunziare della Regione Lazio.
Collocato in una posizione strategica, a pochi minuti a piedi dal centro e dal mare, le residenze si inseriscono delicatamente nel contesto circostante, regalando sensazioni olfattive provenienti dalla costa.

CARATTERISTICHE
Il progetto, classificato Nearly Zero Energy Building, è stato studiato per assicurare i più elevati standard di sostenibilità ai suoi residenti, grazie alle tecnologie all’avanguardia poste al servizio dell’ambiente e delle famiglie, che consentono di ridurre notevolmente i consumi energetici e di gestione delle emissioni di CO2. Le abitazioni sono dotate di sistema di riscaldamento e raffreddamento canalizzato.
La domotica integrata completa e rende ogni unità e l’intero edificio intelligente: capace di ottimizzare costi di consumo ed esercitare un controllo costante, anche da remoto, prevedendo sicurezza e criticità grazie alla digitalizzazione, con ricadute positive sulla sostenibilità del plesso e della città nel suo complesso.

LA STRUTTURA
In continuità stilistica con i progetti residenziali sviluppati dal gruppo Cecere Management, è dominata da tinte bianche e finiture di pregio effetto legno a prova di intemperie, facciate fotocatalitiche che si rifanno ai tre principi distintivi Nunziare: lightness, simplicity e clean shape. Un design minimal e delicato ma dall’approccio innovativo, nel segno della valorizzazione del territorio, della qualità urbana e del benessere abitativo.

“Uomo e natura sono al centro dei nostri progetti” dice il giovane CEO di Cecere Management Yari Cecere. in previsione di una più ampia espansione a carattere nazionale – in corso di esecuzione nel comune di Gaeta (basso Lazio) e nella città di Bergamo – quartiere Valtesse San Colombano -. nel 2019 ho dato vita al brand Nunziare Luxury Projects, un prodotto di eccellenza che oggi identifica tutti quei progetti della Holding Cecere Management che legano la ricerca del bello ad un’empatia urbana più profonda.


IL PROGETTO
Il nuovo complesso residenziale, elogio del relax e della bella stagione, è composto da unità immobiliari dotate di terrazze che diventano nuove “stanze verdi” da vivere tutto il giorno, soggiorni luminosi, abitazioni al piano terra con speciali spazi outdoor che si evolvono in lounge immerse nella natura e solarium con vista panoramica sul mare bandiera blu.


CUSTOM-MADE
Nunziare progetta interventi su misura. Chi sceglie le nostre residenze può personalizzarle – dalle porte ai pavimenti, fino ai rivestimenti e parquet -, spaziando tra finiture e forniture del Made in Italy grazie alle nostre partnership con i principali marchi dell’home design.

Yari Cerere, amministratore delegato della Cecere Management, tra le innovazioni di oggi e con lo sguardo sul genio del passato. Dice: “Le residenze di domani ripartiranno da molte idee e materiali di ieri”. Partito da Aversa, città della provincia casertana, raccogliendo il DNA paterno e conoscenze apprese sul campo, ha iniziato a progettare edifici votati tanto al benessere umano che ambientale. Classe 1994, concilia l’uso sostenibile delle risorse con le aspirazioni di un’impresa nascente.

PRIMATI ECO

Tutte le attività del portfolio Cecere Management risultano eleggibili alla Tassonomia europea, possono cioè essere considerate in grado di contribuire positivamente alla mitigazione e all’adattamento al cambiamento climatico. Sono progetti organizzati attorno a più macroaree d’intervento interconnesse tra loro: mitigazione del cambiamento climatico, adattamento al cambiamento climatico, uso sostenibile delle risorse idriche, prevenzione e controllo dell’inquinamento, gestione dell’impatto nell’uso del suolo.

Gli edifici nascono su suoli già utilizzati e sono progettati intorno ad energie alternative che consentono di scambiare l’energia pulita prodotta in eccesso per sostenere il fabbisogno energetico di altri condomìni.

Yari Cecere dice in proposito: “La bontà dei nostri progetti è stata riconosciuta per prima da Forbes America che mi ha inserito nella classifica dei 30 under 30 Europe tra gli imprenditori in grado di cambiare il mondo delle costruzioni e ci ha consentito di ricevere diversi riconoscimenti, l’ultimo dei quali ritirato lo scorso luglio a Maratea, in occasione della rassegna “Maratea Green Experience” organizzata con la partecipazione di enti locali e dell’apt Basilicata, nata per promuovere idee, progetti e imprese che si distinguono per soluzioni innovative in ambito green e sostenibile“.

La Cecere Management, da qui ai prossimi anni, intende contribuire in maniera significativa e attiva all’ingresso di più donne in edilizia provando a sostenere anche il quinto obiettivo dell’Agenda 2030.

L’impegno per l’edilizia green continua anche per il 2023: “La nostra attenzione – dice il manager – è ricaduta in particolar modo su blocchi di canapa per le tamponature degli edifici, alternativa naturale che nel tempo è stata dimenticata e che, a differenza dei comuni sostituti, assorbe una enorme quantità di anidride carbonica e umidità, contribuendo alla costruzione di ambienti decisamente più sani. Ad avviare il nuovo ciclo sarà Nunziare IV, il quarto building residenziale a firma Nunziare completamente no gas come già il decarbonizzato Nunziare III in fase di completamento in via Pastore ad Aversa. Passeremo poi alla fase di lavoro del polo Nunziare Business District di Aversa, un edificio in dialogo con la luce solare che concilia architettura, paesaggio e progettazione urbana interessando un’area di oltre 4000 mq per 52 uffici direzionali con spazi verdi, servizi a misura d’uomo e una corte aperta al pubblico in grado di coinvolgere l’intero ecosistema cittadino al fine di diventare un luogo dedicato all’innovazione collaborativa e dalle alte potenzialità relazionali”.

Il gruppo, che esiste da 10 anni, ha chiuso il bilancio 2022 con un fatturato di 7 milioni di euro, con una previsione di crescita del fatturato annuo del +30%.

Read in:

Ti potrebbe interessare:

Gioacchino Rossini val bene un museo

Il Museo Nazionale Rossini racconta la vita, l’uomo e la grandezza dell’artista ma anche l’attualità dell’opera di Gioachino Rossini, cittadino illustre di Pesaro che gli

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”