Magazine - Fine Living People
Luxury

Luxury - 27/02/2018

A trent’anni dalla nascita del modello ecco la BMW M4 Convertible Edition 30 Jahre

Realizzata per festeggiare il compleanno questa nuova versione prodotta in numero limitato sarà il perfetto connubio tra strada e pista.

30 anni fa nasceva un mito per gli appassionati dell’automobilismo sportivo. La BMW lanciava sul mercato per la prima volta una Cabrio sportiva con le caratteristiche da pista che si poteva utilizzare tutti i giorni.

La BMW M3, nella sua lunga carriera ha vinto in diverse competizioni sportive diventando un vero e proprio must have per gli appassionati di motori. Nel 2014, con il lancio della quinta generazione la casa di Stoccarda ha deciso di cambiare il nome alla versione coupè chiamandola M4.

Così nel 2018, a 30 anni dalla sua comparsa sulle strade tedesche esce una versione speciale, la BMW M4 Convertible Edition 30 Jahre.

Questo modello sarà prodotto in edizione limitata a 300 esemplari e disponibile in sole 2 colorazione speciali: il Macao Blue Metallic che rende omaggio alla prima generazione del modello e il Mandarin II uni che riporta alla memoria la seconda generazione prodotta da BMW.

Gli interni saranno personalizzati a seconda della vernice esterna scelta, nella versione Macao Blue si potranno avere in versione bicolore Nero e Blu oppure in Nero e Silverston, mentre con la vernice Mandarin II di protranno avere i rivestimenti neri con le cuciture in contrasto gialle. Di serie BMW monterà su questa versione a edizione limitata le rifiniture in fibra di carbonio.

Interni

Per rendere questo modello ancora più speciale i cerchi in lega da 20” saranno rifiniti con la colorazione Orbit Grey opaco e sui poggia testa sarà impresso il logo “30 Jahre Edition”. Inoltre sul cruscotto campeggerà il numero di produzione del modello.

Questa versione prodotta per il trentesimo compleanno del modello, sarà spinto dal già prodotto 6 cilindri in linea twin turbo che eroga un potenza di 450 CV scaricata a terra dal cambio doppia frizione a 7 marce M sport. Il differenziale ActiveM provvederà a gestire la coppia durante il percorrimento delle curve più insidiose.



Francesco D'Agostino
Figlio degli anni 90, spinta digital-social di The Way, si è fatto le ossa nel patinato mondo di To Be Magazine. Per scoprire che il dandy elegant che stava impersonando necessitava di una vetrina all’altezza anche sul web. Senza cercare altrove, se l’è creata da solo. Mette passione solo in quello che gli interessa veramente. Al resto nemmeno ci pensa. Grafica, biz obsession e una giusta dose di involontaria leadership lo proiettano sempre al minuto dopo.
Design of desire - 09/04/2017

Tagliare il pane è un’arte (di design) con Marechiaro di Studio 74 Ram

Il pane protagonista a The Essential Taste of Design, il concorso di Matteo Ragni Studio per la Mila [...]

Society - 15/07/2017

Lucia Aliberti, soprano premiata col Bellini d’Oro

Il soprano Lucia Aliberti trionferà il 21 luglio a Berlino. La grande artista per i 40 anni di c [...]

Society - 30/04/2016

Speciale MIA / Settimio Benedusi: “La fotografia attinge alla memoria”

Settimio Benedusi è uno dei maggiori fotografi del fashion mondiale. E siccome in Italia prendiamo [...]

Top