Magazine - Fine Living People
Luxury

Luxury - 22/06/2020

Accessori da uomo, guida alla scelta dell’orologio

Cinturini intercambiabili, quadranti al passo coi tempi, bisogno di eleganza. La nostra guida.

Orologio da polso al giorno d’oggi è diventato un vero e proprio simbolo: un accessorio al quale difficilmente un uomo riesce a rinunciare. D’altronde, l’universo maschile non ha moltissime opzioni per arricchire il proprio look e l’orologio permette di aggiungere quel tocco di stile che spesso è indispensabile. Oggigiorno però non è per nulla semplice trovare il modello perfetto: ce ne sono davvero di tutti i tipi ed oltre al design ci sono moltissime caratteristiche che bisogna considerare prima dell’acquisto.

Oggi vi diamo alcune dritte per scegliere l’orologio perfetto, prestando attenzione ai dettagli che fanno la differenza e che incidono anche sul prezzo.

La marca: un dettaglio da non sottovalutare

Senza dubbio, il marchio è uno dei primi dettagli che conviene valutare perché ci sono moltissimi brand famosi e vale sempre la pena optare per un orologio firmato, non solo per via del suo valore e del simbolo che rappresenta ma anche per la qualità dei vari componenti. Gli orologi Hamilton da uomo per esempio sono ancora oggi tra i più gettonati perché questo è un marchio storico, in grado di offrire accessori di alto livello ma anche modelli di vari stili differenti. Un altro brand che merita di essere preso in considerazione è Daniel Wellington che però propone modelli più classici, meno adatti forse ad un ragazzo giovane.

La tipologia di vetro dell’orologio

Un altro dettaglio che fa la differenza, sia per quanto riguarda la qualità che il prezzo dell’orologio, è il vetro o cristallo. Questo può essere realizzato in vari materiali: plastica, vetro minerale oppure zaffiro.

La plastica viene solitamente utilizzata negli orologi sportivi perché consente di contenere il peso e vanta un’ottima resistenza. Naturalmente, a livello estetico non è il massimo e questo si riflette anche sul prezzo, che è generalmente inferiore. I cristalli in vetro minerale invece possono essere considerati una via di mezzo: un buon compromesso per chi non vuole spendere troppo ma non necessita nemmeno di un accessorio particolarmente ricercato e dal grande impatto estetico.

I cristalli migliori in assoluto sono quelli in zaffiro, che troviamo negli orologi di lusso e hanno un prezzo maggiore ma vantano un’altissima resistenza e un pregio estetico non indifferente.

Il cinturino: un dettaglio di stile

Al giorno d’oggi un vero e proprio dettaglio di stile da non sottovalutare è costituito dal cinturino, che può essere realizzato in vari materiali e può avere diverse forme e caratteristiche. Come abbiamo detto, l’orologio da uomo è ormai diventato un accessorio a tutti gli effetti, in grado di arricchire il look e conferire un tocco di stile unico. Per questo il cinturino non deve mai essere messo in secondo piano perché può fare una grandissima differenza.

Molti dei brand più famosi oggi producono orologi con cinturino intercambiabile, il che è un vantaggio non da poco. Con poche e semplici mosse si può sostituire il bracciale tenendo sempre lo stesso quadrante e questo consente di sfoggiare sempre un accessorio differente, adattandolo al proprio look in qualsiasi occasione. Il cinturino, d’altronde, influisce moltissimo sull’impatto estetico dell’orologio.



Society - 06/09/2017

Soul System: “Il nostro stile nel segno della diversità”

Hanno fatto scaldare i cuori degli italiani perché con i Soul System hanno dimostrato che anche nel [...]

Trends - 02/11/2019

L’arte del ricevere e come apparecchiare la tavola elegante

  Così belle da poter essere portate in tavola. Sono le pentole francesi Le Creuset, che is [...]

Travel - 27/01/2020

Grado e la Bassa friulana, incrocio di rotte culturali europee

C'è l'origine della storia urbanistica europea tra le città fondate in epoca diversa e custodite n [...]

Top