Magazine - Fine Living People
Luxury

Luxury - 12/10/2018

CCN lancia MY Francesca e MY Freedom armato da Roberto Cavalli

Per Cerri Cantieri Navali un 2018 da boom: il varo e la consegna di 3 nuove imbarcazioni oltre alla vendita di 2 nuovi progetti Fuoriserie.

Sono state 3 le anteprime mondiali che quest’anno CCN ha portato alle principali manifestazioni nautiche europee: il MY Francesca e il MY Freedom armato dallo stilista Roberto Cavalli sono stati ormeggiati al porto di Cannes durante l’ultimo Cannes Yachting Festival, mentre dal 26 al 29 settembre il MY Freedom è stato ormeggiato anche al Monaco Yacht Show, accompagnato dal MY Kanga.

“È stato un anno davvero importante – commenta Diego Michele Deprati, CEO di CCN – che ha visto il varo e la consegna di 3 nuove imbarcazioni oltre alla vendita di 2 nuovi progetti Fuoriserie, tutti molto diversi per stile, materiali e prestazioni e con collaborazioni con grandi architetti e designer internazionali, che danno lustro al nostro marchio. Credo che quello che presenteremo ai prossimi saloni sia la migliore dimostrazione delle capacità del nostro cantiere di realizzare modelli unici e di grande qualità e di saper rispondere alle esigenze più diversificate di personalizzazione massima dei nostri clienti”

Il MY Francesca fa parte della linea CCN 102’ Flyingsport. Lungo 31 metri, è costruito in materiale composito, le sue linee filanti combinano comodità e sportività. Il colore champagne chiaro metallizzato conferisce allo scafo personalità ed eleganza che si ritrova anche negli interni che portano la firma del designer Tommaso Spadolini, perfetto interprete dei gusti di un armatore molto attento al design.

L’ampia cucina a vista è disposta sul ponte principale, dove le grandi finestre portano un enorme luminosità all’ambiente. Gli arredi scelti sono di gusto più classico, legno sicomoro e rovere lasciano spazio a vetro e metallo satinato. Ampio anche l’uso delle pelli fornite da Marine Leather, realizzate con tecniche diverse (intrecciata, liscia, plissettata) e giocate su diverse tonalità. 

La cabina armatoriale sul ponte inferiore, è allestita a tutto baglio, qui appaiono colori scuri e laccati alternati con altri più chiari e luminosi. Il legno marezzato di sicomoro delle pareti è intervallato da vivaci pannelli in tessuto Pierre Frey e sapientemente combinato con i colori tenui delle pelli e dei tessuti C&C.

Costruito per le crociere nelle zone tropicali, lo yacht presenta un grande flybridge munito di molti comfort come 4 icemaker ed un refrigeratore potenziato ed espressamente disegnato mentre per gli interni è stato potenziato il sistema di aria condizionata. Il pescaggio ridotto, di soli 1,20m, consente lo spostamento veloce e sicuro anche nei bassi fondali americani, come espressamente richiesto dall’Armatore.

Un’imbarcazione full custom è invece il MY “Freedom” armata da Roberto Cavalli che ne ha curato anche il design in collaborazione con il designer ed amico Tommaso Spadolini.

Yacht da diporto veloce con una lunghezza massima di 27 metri costruito in alluminio che può raggiungere i 40 nodi di velocità massima. Le linee esterne insieme al layout degli interni riflettono la forte personalità dello stilista che ha voluto per la propria imbarcazione il massimo contatto con il mare nella più assoluta privacy. 

Il ponte principale è interamente dedicato alla suite armatoriale con uno sky-light centrale che permette di illuminare l’ambiente di luce naturale. A poppa un ampio pozzetto consente di godersi il mare in assoluta privacy e tranquillità. Il ponte inferiore è riservato a 2 cabine ospiti e alla zona equipaggio. Sul fly si può trovare un’area privée con annessa postazione guida.



Francesco D'Agostino
Figlio degli anni 90, spinta digital-social di The Way, si è fatto le ossa nel patinato mondo di To Be Magazine. Per scoprire che il dandy elegant che stava impersonando necessitava di una vetrina all’altezza anche sul web. Senza cercare altrove, se l’è creata da solo. Mette passione solo in quello che gli interessa veramente. Al resto nemmeno ci pensa. Grafica, biz obsession e una giusta dose di involontaria leadership lo proiettano sempre al minuto dopo.
Leisure - 22/01/2018

Jonathan Redavid, unico italiano in The Greatest Showman

I fenomeni da baraccone dell'800 trovavano fortuna oltreoceano in spettacolari messe in scena. Oggi [...]

Fashion - 14/09/2018

Le Havaianas arrivano in passerella a New York grazie a Dion Lee

Un caposaldo dei guardaroba estivi di tutto il mondo, le Havaianas si sono affermate durante il fine [...]

Fashion - 11/11/2016

Fashion No Victim, la moda di Tatù contro la violenza

Fashion No Victim è un progetto di un'azienda di moda, Tatù, ha realizzato per la sensibilizzazion [...]

Top