Magazine - Fine Living People
Luxury

Luxury - 26/10/2016

Il sogno del mare: lo yacht Flyingsport 1004 di Cerri Cantieri Navali

Visto al Monaco Yacht Show, l'ultimo arrivato dai cantieri spezzini: un 31 metri in vetroresina dalle prestazioni di lusso.

Uno yacht con linee filanti e aggressive frutto della tecnologia e design made in Italy: il CCN 102’ FlyingSport 1004, barca ammiraglia della produzione Cerri Cantieri Navali che unisce le comodità del flying bridge con la sportività e la velocità dei grandi open in un perfetto mix di eleganza e stile. Abbiamo avuto l’occasione unica di testarne funzionalità e vivibilità al Monaco Yacht Show 2016 e ve lo raccontiamo.

yacht cerri cantieri navali flyingsport (9)

Cerri Cantieri Navali ha prodotto questo gioiello del mare per 8,8 milioni di euro (Iva esclusa).

Dopo aver ammirato l’estero in elegante vetroresina in elegante color metallizzato, entriamo dal pozzetto di poppa in coperta verso l’ampio salone con comoda zona conversazione con divani, mobile TV a scomparsa e tavolo da pranzo centrale per 10 persone. Alle spalle La timoneria è dotata di tre poltrone di comando e di tutta la strumentazione elettronica di navigazione e di controllo dei motori. L’ampio parabrezza e le vetrate laterali tipiche delle linee CCN consentono un’ottima visibilità. Sopra al tavolo è posizionato il tetto apribile e due ampie aree in vetro (una delle quali apribile per l’accesso al fly). In sottocoperta un disimpegno dotato di libreria consente l’accesso differenziato alla zona notte: a poppa la suite armatoriale a tutto baglio mentre un corridoio verso prua conduce alla cabina Vip anch’essa a tutta larghezza. Ai lati si aprono altre due cabine ospiti con letti separati e pullman bed. Tutte le cabine hanno bagno con doccia privata. Sempre sottocoperta, con accesso da una scala a chiocciola posta a poppa, si trova la zona servizi formata da uno spazioso locale cucina che funge anche da zona relax per l’equipaggio e da cui si accede direttamente sia in sala macchine sia alla cabina comandante (due posti letto e bagno separato) mentre la seconda cabina equipaggio dotata di tre letti e bagno separato è situata alla estrema prua con accesso indipendente dal ponte coperta.

All’esterno, il Fly di 28mq è un’area estremamente flessibile e personalizzabile. Qui trova posto una seconda postazione comando con consolle a scomparsa, verso poppa un tavolo da pranzo estendibile, mobile barbecue e ampia area prendisole.

Oltre all’ampio Fly, due gradevoli zone open air caratterizzano questo yacht: a poppa sul ponte coperta il pozzetto dove trovano spazio una confortevole zona prendisole ed una dinette con tavolo multifunzione mentre a prua si trova un’area giorno ed un enorme divano circolare che può ospitare fino a 20 persone comodamente sedute.

Completa il layout il garage: il portellone e la plancetta di poppa si alzano e costituiscono l’accesso a questa area tecnica dotata di due scivoli a mare per i water toys, un tender da 4,30 mt ed un grosso scooter. E’ possibile mantenere una velocità di crociera di oltre 30 nodi con punte massime di 40 nodi grazie all’idrodinamicità dello scafo, ai due motori MTU 2.600 CV ed alle trasmissioni ZF Searex con eliche di superficie.

Per info qui



Design of desire - 14/02/2020

Shinichiro Ogata a Parigi: da OGATA l’esperienza cosmopolita di una vita in un ristorante

OGATA Paris è una location parigina che riunisce una sala da tè, un ristorante, un bar, una boutiq [...]

Leisure - 14/01/2020

Oscar 2020, Joker e Le Mans le nostre previsioni

Ormai il conto alla rovescia per la corsa ai prossimi Oscar 2020 è nel vivo, con poche settimane ch [...]

Society - 02/08/2019

Harry e Meghan: dalle loro grafie sono il conciliante e la volitiva

Il matrimonio del Principe Harry e Meghan Markle si è svolto il 18 maggio del 2018 nel castello di [...]

Top