24 Novembre 2018

Le sale del made in Italy tutte nuove al Principe di Savoia

Il prestigioso hotel milanese si ripresenta alla sua clientela di classe con un progetto di restyling contemporaneo.

24 Novembre 2018

Le sale del made in Italy tutte nuove al Principe di Savoia

Il prestigioso hotel milanese si ripresenta alla sua clientela di classe con un progetto di restyling contemporaneo.

24 Novembre 2018

Le sale del made in Italy tutte nuove al Principe di Savoia

Il prestigioso hotel milanese si ripresenta alla sua clientela di classe con un progetto di restyling contemporaneo.

Aperta nel lontanissimo 1927 rimane un’icona senza tempo. Nel 2006 entra a far parte del gruppo inglese The Dorchester Collection , che vanta la reputazione di saper soddisfare al meglio le esigenze di good living, charm, eleganza e servizio. E qui a Milano l’Hotel Principe di Savoia conserva la sua personalità ed esprime forse più di ogni altra struttura in città l’eccellenza dell’ospitalità e del lusso made in Italy, con un tocco di calore e simpatia.

Calore che abbiamo sentito l’altra sera nell’accoglienza  riservata agli ospiti che hanno voluto celebrare con Ezio Indiani, General Manager, il restyling delle aree  dedicate agli eventi:  le sale Cristalli, Galilei, Marco Polo, Veranda e Marconi.

Una festa elegante e originale, con un’animazione soft,  moderna ma non eccessiva, il catering curato dallo Chef di casa Fabrizio Casadei, che ha preparato per l’occasione una cena con specialità tutte italiane, risotto al pomodoro, pasta alla gricia, ravioli, polenta e moscardini, maialino al forno, agnello, sushi di tonno, crudo di gamberi. Bollicine Ferrari e cocktails in accompagnamento. Il tutto completato da un servizio eccellente, professionale e di gente con il sorriso.

Il nuovo look (curato dallo studio di interior design Architetture & Interni, in collaborazione con Rossato) vuole essere un incontro tra il classico e il moderno, rispettando l’architettura esistente

Le sale cambiano, lo stile resta: cortesia gentilezza riservatezza contrattistinguono da sempre il Principe di Savoia, che negli anni ha ospitato star internazionali della musica (come Mick Jagger, Madonna, Amy Winehouse, Eminem) e del cinema, diplomatici, cariche politiche.

Ezio Indiani, direttore dell’hotel Principe di Savoia, ha fatto gli onori di casa tutta la sera, rilasciando brevi interviste e aprendo la serata con un breve discorso di benvenuto. “Nell’intento di restare fedeli al forte legame col territorio che ci contraddistingue – ha detto – abbiamo scelto di collaborare con le piccole e medie imprese del tessuto economico locale, coinvolgendo imprenditori e artigiani attivi in Lombardia e nelle regioni limitrofe”.

Un’idea del costo della suite presidenziale (di prossima ristrutturazione)?  18.500 euro a notte.

Read in:

Picture of Alessandra Fenyves

Alessandra Fenyves

Laureata in Lingue e Letterature Straniere a Milano, Alessandra ha formazione cosmopolita. Milanese di origini ungheresi, ha vissuto due anni a Londra, per poi passare a Monaco di Baviera e a New York. Oggi vive e lavora in Italia come head hunter nei settori fashion, wellness & retail per i brand internazionali più prestigiosi. Da sempre interessata all’alta ristorazione, nel 2012 inizia a supportare eventi food e associazioni di cuochi stellati e a scrivere articoli sul mondo degli chef ma anche di moda e lifestyle, come potete vedere sul suo blog www.tastefollies.com. Mondana, viaggiatrice e attenta a tutti i trend dei suoi ambiti preferiti è l'inviata sul campo perfetta per The Way Magazine.
Ti potrebbe interessare:

Furla e Dondup, la moda a palazzo

Furla e Dondup, la moda riassunta in due simboli del made in Italy giovane che piace all’estero, scelgono palazzi d’epoca

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”