Magazine - Fine Living People
Luxury

Luxury - 20/11/2018

Sheila Cunha al Maroncelli District di Milano

La jewel designer brasiliana in occasione dell'apertura straordinaria dell'area il 5 dicembre, sarà ospite fissa dello spazio Maroncelli 12.

Un nuovo distretto della bellezza e del saper fare sta illuminando l’autunno milanese. Il 5 dicembre, in concomitanza con la festa del Maroncelli District, nel pulsante cuore artistico di Milano, apre MARONCELLI 12. Il nuovo spazio che prende il nome dal suo indirizzo, è un luogo fortemente voluto daBarbara Vergnano, co-fondatrice dello storicoSlobs-Casa.

Pensato per essere un mix tra studio d’arredamentod’interni e conceptstore, MARONCELLI 12 vuole presentare il risultato di unaattenta ricerca di oggetti rappresentativi dell’arte applicata italiana.

Ospite fissa dello spazio, Sheila Cunha, jewel designer brasiliana che dal 1997 vive tra l’Italia e la Svezia. Diplomatasi alla Scuola Orafa Ambrosiana di Milano, l’artista realizza pezzi unici partendo dalle pietre che performa e struttura costituiscono l’anima del gioiello.

Sheila Cunha che è avvezza alla creazione di allestimenti dal forte impatto visivo, come l’immersione dei gioielli in bocce di vetro piene d’acqua che fungono così dalente d’ingrandimento, per lo spazio di Maroncelli12 ha progettato un corner ad hoc realizzato da un valente artigiano del legno.

Sheila Cunha trae ispirazione dalla natura che le trasmette emozioni intense e dalle mille sfaccettature e la portano a dare vita a gioielli a volte semplici, a volte elaboratima sempre contraddistinti da un tratto di raffinatezza ed eleganza.

Tra i metalli concui ama maggiormente lavorare ci sono l’argento e il bronzo, ma non mancano alcuni pezzi realizzati in oro. Grande risalto viene dato anche alle perle nelle loro forme ecolori più naturali. In questo nuovo spazio sarà possibile incontrare la jewel designersu appuntamento.

Compagni di viaggio di Sheila Cunha, in questa nuova avventura che l’ha portata aMARONCELLI 12, ci saranno Barbara Vergnano, padrona di casa e dagli anni ’90 curatrice della Collezione Slobs, da cui è nato lospin off Tavola all’Italiana, e Adriana Fortunato, textile designer tornata in Italia dopo gli anni trascorsi in Brasile, acontatto con l’arte e il design di quel Paese.

Per Tavola all’Italiana Adriana Fortunato ha creato una ricercata collezione di biancheria per la casa, realizzata utilizzando esclusivamente lino certificato e prodotta in edizioni limitata e on demand. Nello spazio troveranno posto anche i tessuti d’arredo di Giovanni Lusi che ha deciso di affiancare ai punti vendita di Roma anche questo di Milano.



Travel - 05/03/2019

Conosci l’Overbooking? Come evitarlo e come ottenere un rimborso se ne sei vittima

Ti è mai stato negato un imbarco aereo a causa di overbooking o conosci qualcuno che ne ha avuto es [...]

Trends - 20/05/2017

Floraleda Sacchi l’arpa tra buio e luce dell’anima

Floraleda Sacchi è riconosciuta dalla critica come una delle più interessanti arpiste sulla scena [...]

Luxury - 22/03/2019

Le coccole al Mandarin Oriental di Milano: un designer affiancato allo shopping

Essere milanese è uno status che non è legato al domicilio di nascita ma piuttosto ad uno stile di [...]

Top