3 Ottobre 2023

Fabrizio Zanetti: “Forte dei Marmi è la Monte-Carlo d’Italia”

Incontro con il manager immobiliare che traccia un panorama entusiasta di quello che sta succedendo sulla costa toscana. "Le richieste saranno sempre più alte".

3 Ottobre 2023

Fabrizio Zanetti: “Forte dei Marmi è la Monte-Carlo d’Italia”

Incontro con il manager immobiliare che traccia un panorama entusiasta di quello che sta succedendo sulla costa toscana. "Le richieste saranno sempre più alte".

3 Ottobre 2023

Fabrizio Zanetti: “Forte dei Marmi è la Monte-Carlo d’Italia”

Incontro con il manager immobiliare che traccia un panorama entusiasta di quello che sta succedendo sulla costa toscana. "Le richieste saranno sempre più alte".

Forte dei Marmi e la Versilia non si pongono limiti. Al Forte non si bada a spese: il turismo extra-luxury e il mercato immobiliare d’élite non conoscono crisi, anzi si apprestano a vivere un prossimo futuro ancor più da protagonisti.
Il Forte non ha affatto paura del futuro”, fa sapere ai nostri microfoni Fabrizio Zanetti, noto titolare della Roma Imperiale Luxury Services a Forte dei Marmi, in Toscana.

Fabrizio Zanetti è a capo di Roma Imperiale Luxury Services s.r.l. un’impresa edile situata a Forte dei Marmi, operante nel settore delle costruzioni e delle ristrutturazioni edili di immobili ad uso civile e industriale.


Una realtà che cura la progettazione, realizzazione ex novo o recupero, design e intermediazione di rilevanti immobili al Forte, facendo forza su un’esperienza di oltre sei decenni nell’edilizia.
L’area è decisamente di alto target: si stima che circa 5/600 euro circa al giorno siano pesi in Versilia per lettini e ombrellone in spiaggia. Lusso strabiliante nella stragrande maggioranza dei casi, tra stabilimenti da favola e clientela super-chic pronta a spendere senza rinunciare ad alcun comfort.
Come se non bastasse crescono le richieste di ville che possono abbattere con forza la soglia dei 20 milioni. Ebbene sì, al Forte tutto può succedere con vip, attori, star internazionali ma anche “semplici” investitori e “fanatici” (si fa per dire) del lusso.
Russi, americani ma anche italiani. Il settore degli affitti e delle compravendite di ville sembra andare qui a gonfie vele; anche per i prossimi anni le performance del settore sono destinate a lievitare in tal senso.
D’altronde nemmeno dagli Emirati Arabi hanno e avranno problemi a muoversi e ad “adattarsi” alla vita extra-luxury fortemarmina, location paragonabile ad altri luoghi del lusso quali Capri.


Lo si può ben comprendere dalle parole del “Re Mida” dell’immobiliare Fabrizio Zanetti. “La Versilia è in una fase di crescita – ammette Zanetti – Qui apriranno a breve nuove attività luxury, tanti gli investimenti di grandi brand, quest’anno è stata aperta la Maison Dior mentre Prada ha aperto il caffè Marchesi (il nuovo caffè Principe), l’anno prossimo apriranno la Maison Hermes e a breve il Grand Hotel Baglioni proprio sul lungomare”.
Molto “ghiotto” anche il giro delle compravendite con budget ben più alti rispetto al passato: si parla anche di 15-20 milioni per garantirsi una villa al Forte. “Negli ultimi tempi sono aumentati investimenti e richieste di ville da 8, 10, 15 o perfino 20 milioni. Facendo un passo indietro, in un’annata del Covid abbiamo contato 1.100 appuntamenti in pochi mesi. Tutti volevano una villa singola in tale periodo: però, probabilmente, questa fetta di clientela ha ben presto capito che qui con 1,5 milioni non compravano niente. Come dire, sono pressoché scomparsi cliente interessati a ville da 1,5 milioni che al Forte non esistono piú neppure da abbattere; sotto i 3 milioni è difficile acquistare qualcosa.
Dal nostro canto, in estrema sintesi, in periodi recenti abbiamo fatto al Forte molte più vendite di immobili sopra i 10 milioni che sotto i 10 milioni
”.

Onesto come sempre Fabrizio Zanetti, senza peli sulla lingua: “Per farvi meglio comprendere la situazione non nascondo che abbiamo avuto numerose richieste da 1,5 a 2 milioni da parte di tedeschi, svedesi, olandesi e così via. Richieste che peró non hanno portato alla conclusione di alcun affare per mancanza di immobili su quella fascia di prezzo. Questa tipologia di cliente spesso necessita anche di fare un mutuo, almeno del 50% del valore dell’immobile, cosa molto difficile all’interno del sistema bancario in una congiuntura economica come quella attuale. Questo tipo di clientela era molto presente a Forte negli ultimi due anni mentre quest’anno è letteralmente sparita. Ciò fermo restando che i miei clienti attuali non hanno mai pensato di acquistare una villa attraverso un mutuo anche parziale. Dall’altra parte i clienti altospendenti comprano al volo, in pochissimo tempo. Pam pam direi: dinamicità, intensità e concretezza in un batter di ciglia. Ville da 14 milioni: ti chiamano, ti dicono mi interessa e fatta la visita, se la villa è piaciuta, vogliono concludere con rapidità. Di conseguenza mettere subito all’opera il mio staff per la predisposizione degli atti da sottoscrivere.”
Il Forte in sostanza si caratterizza per una massima velocità delle operazioni: questi clienti nella maggior parte dei casi hanno uno yatch, un jet privato, numerose supercar e tutti i confort possibili e immaginabili. Sono clienti con più basi, ad esempio Dubai, Londra, Svizzera, Cipro. Altro esempio emblematico di Zanetti: “Sul fronte affitti abbiamo affittato ville per tutta la stagione. Persone che però in 3 mesi sono stati in villa soltanto 1 mese e mezzo. Il motivo? Hanno lo yatch, vanno un mese in Costa Smeralda e si organizzano in autonomia, muovendosi a loro discrezione grazie a una rete di mezzi, collaboratori e fornitori incredibile”.
Riguardo ai trend e alle performance del settore Zanetti non ha dubbi: “Le previsioni del settore lusso sono in grande espansione e sempre più orientati verso la fascia più elevata possibile. Il mercato si sta evolvendo in altre parole verso un livello di fascia superiore. La qualità al Forte a un livello prossimo a Saint-Tropez o Montecarlo, considerato il Top della costa azzurra. Il Forte non ha paura, ha grande appeal e avrà sempre più appetibilità dagli investitori internazionali in futuro. Tra l’altro stanno nascendo beach club sempre più luxury. Da questo punto di vista ci vorrebbe però probabilmente un passo avanti da parte della nostra amministrazione. Questa, ad esempio, dovrebbe a mio avviso investire in modo più tangibile sulle infrastrutture, agevolando ancor di più questo grande salto di cui vi ho parlato”.
A proposito di edilizia, piccola grande curiosità, il Marmo di Carrara è sempre più protagonista del packaging targato Monopoly Luxury Line. La versione del noto gioco (linea super lusso) dedicato a Forte dei Marmi è davvero divenuta punto di riferimento dei giocattoli extra-luxury, raccogliendo importanti testimonial.
E agli eventi del Monopoly Fabrizio Zanetti non può ovviamente mancare. Il tutto grazie all’energia contagiosa e alla lungimirante azione imprenditoriale di Michael Rothling, top-manager del mondo dei giocattoli e volto noto di Forte dei Marmi e Dubai. “Dopo Monopoly Capri, Viareggio e Forte dei Marmi presto lanceremo il Monopoly dedicato a St.Moritz, Costa Smeralda e Porto Cervo. Sarà un 2024 tutto da vivere per la Monopoly Luxury Line”.

Intervista a cura di Daniele Bartocci per The Way Magazine

Read in:

Picture of admin

admin

Siamo una testata giornalistica di lifestyle maschile e femminile. Ci rivolgiamo a persone interessate alle novità anche di lusso, non solo di prodotto ma anche di tendenza e lifestyle. La nostra mission: celebrare l’ambizione puntando all’eleganza dei potenziali lettori “Millennial” (età 18-34).
Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”