28 Febbraio 2022

James Barnor & Serpentine London, la storia della fotografia africana arriva a Lugano

Il 13 marzo 2022, Hans Ulrich Obrist, Direttore Artistico, Serpentine Londra Lizzie Carey-Thomas, Capo Curatrice, Serpentine Londra Awa Konaté, Assistente Curatrice, Culture Art Society (CAS) in conversazione dal vivo con l’artista in streaming.

28 Febbraio 2022

James Barnor & Serpentine London, la storia della fotografia africana arriva a Lugano

Il 13 marzo 2022, Hans Ulrich Obrist, Direttore Artistico, Serpentine Londra Lizzie Carey-Thomas, Capo Curatrice, Serpentine Londra Awa Konaté, Assistente Curatrice, Culture Art Society (CAS) in conversazione dal vivo con l’artista in streaming.

28 Febbraio 2022

James Barnor & Serpentine London, la storia della fotografia africana arriva a Lugano

Il 13 marzo 2022, Hans Ulrich Obrist, Direttore Artistico, Serpentine Londra Lizzie Carey-Thomas, Capo Curatrice, Serpentine Londra Awa Konaté, Assistente Curatrice, Culture Art Society (CAS) in conversazione dal vivo con l’artista in streaming.

C’è uno stretto legame tra uno dei più famosi obiettivi africani e la più rinomata galleria d’arte londine. E quel filo è messo in mostra al Masi di Lugano in questo periodo, dove viene esposto il lavoro del fotografo britannico-ghanese James Barnor. La sua carriera come ritrattista in studio, fotoreporter e fotografo di lifestyle nero abbraccia sei decenni e ha documentato importanti cambiamenti sociali e politici a Londra e ad Accra. La Serpentine di Londra gli ha dedicato un’ampia retrospettiva lo scorso anno. Ora, la mostra organizzata dalle Serpentine Galleries di Londra dopo la tappa al MASI Lugano proseguirà in America presso il Detroit Institute of Arts (primavera 2023), con l’intento di diffondere l’impatto artistico e sociale di James Barnor.

Il MASI Lugano dedica l’allestimento del fotografo nato in Africa nel 1929, con foto che vanno dall’indipendenza del Ghana alla diaspora africana fino alla vita della comunità africana londinese. Muovendosi con agilità tra luoghi, culture e i generi più diversi – dal fotogiornalismo ai ritratti in studio, dalla fotografia documentaria a quella di moda e lifestyle – il fotografo anglo-ghanese si è sempre distinto per il suo sguardo potentemente moderno e il suo approccio pionieristico. Nonostante egli abbia influenzato generazioni di fotografi in Africa e nel mondo, la sua opera è stata riscoperta e valorizzata solo di recente. “James Barnor: Accra/London – A Retrospective” presenta una selezione di più di 200 lavori dal vasto archivio personale di Barnor, tra cui numerose immagini inedite. Oltre ad opere vintage, ristampe e documenti originali, in mostra ci saranno anche copertine di riviste e dischi, con un’attenzione particolare per i decenni 1950-1980. Il percorso espositivo è articolato intorno ai nuclei e momenti chiave nell’opera di Barnor dagli inizi ad Accra ai soggiorni londinesi – e si snoda come un racconto cronologico attraverso le sale storiche di Palazzo Reali. Con la retrospettiva dedicata a Barnor, il MASI Lugano apre la stagione espositiva 2022 nel segno della continuità, confermando la sua costante attenzione per la fotografia contemporanea e storica, coltivata a Lugano da oltre mezzo secolo.

Presentata in collaborazione con Serpentine, Londra. “James Barnor: Accra/London – A Retrospective” è ideata e organizzata da Serpentine, Londra. Curata da Lizzie Carey-Thomas, capo curatrice, Serpentine e Awa Konaté: Culture Art Society (CAS), assistente curatrice. Organizzata in collaborazione con Clémentine de la Féronnière, Isabella Seniuta e Sophie Culière, James Barnor Archives.

BIOGRAFIA – Nato nel 1929 in Ghana, James Barnor ha fondato il suo famoso studio Ever Young ad Accra all’inizio degli anni ’50, catturando una nazione sull’orlo dell’indipendenza in un ambiente animato da conversazioni e musica highlife. Nel 1959 arrivò a Londra, proseguendo i suoi studi e continuando gli incarichi per l’influente rivista sudafricana Drum, che rifletteva lo spirito dell’epoca e le esperienze della fiorente diaspora africana di Londra. È tornato in Ghana all’inizio degli anni ’70 per fondare il primo laboratorio di elaborazione del colore del paese, continuando il suo lavoro come fotografo ritrattista e inserendosi nella scena musicale. Tornò a Londra nel 1994.

EVENTO domenica 13 marzo 2022, ore 11.00

MASI Lugano | LAC

Hans Ulrich Obrist, Direttore Artistico, Serpentine Londra

Lizzie Carey-Thomas, Capo Curatrice, Serpentine Londra

Awa Konaté, Assistente Curatrice, Culture Art Society (CAS)

in conversazione dal vivo con l’artista James Barnor, in streaming

Lingua: inglese

Ingresso: gratuito

Per prenotare clicca qui

In foto d’apertura: James Barnor, Sick-Hagemeyer shop assistant with bottles, taken as a colour guide, Accra, 1971. Stampa cromogenica © James Barnor/Autograph ABP, London

James Barnor: Accra/London – A Retrospective (Installation view, 19 May – 24 October 2021, Serpentine)
Photograph: Harry Richards @reportography

Mostra:

James Barnor:

Accra / London – A Retrospective masilugano.ch

13 marzo – 31 luglio 2022

Museo d’arte della Svizzera italiana, Lugano

MASI | Palazzo Reali

Read in:

English English Italian Italian
Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Vuoi saperne di più?