16 Dicembre 2021

Libertà e bellezza, Gabriele Vinciguerra fotografa valori senza pregiudizi

Con amore per amore: il fotografo raggiunge "l'obiettivo" con una serie di scatti artistici. Progetto benefico per bimbi con leucemia.

16 Dicembre 2021

Libertà e bellezza, Gabriele Vinciguerra fotografa valori senza pregiudizi

Con amore per amore: il fotografo raggiunge "l'obiettivo" con una serie di scatti artistici. Progetto benefico per bimbi con leucemia.

16 Dicembre 2021

Libertà e bellezza, Gabriele Vinciguerra fotografa valori senza pregiudizi

Con amore per amore: il fotografo raggiunge "l'obiettivo" con una serie di scatti artistici. Progetto benefico per bimbi con leucemia.

Si è appena concluso il nuovo progetto del fashion photographer Gabriele Vinciguerra, che lo ha visto impegnato nella realizzazione del Calendario FUTURA 2022 , di Lorella Farina e Marco Merolli, imprenditori di Voghera. 

Un concetto nuovo, un ideale di immagine che si stacca radicalmente da qualsiasi associazione, proiettando il marchio FUTURA in una dimensione più artistica senza rinunciare al valore intrinseco del brand. 

Gabriele Vinciguerra ha voluto raccontare in chiave concettuale “fashion-chic” i valori della bellezza della vita, dell’amore verso se stessi, in un mondo privo di pregiudizi.
Una visione moderna in cui l’uomo, libero da vincoli sociali, esprime la propria identità.  Come? Grazie all’editorialità dei modelli e alla libertà di essere ciò che si vuole attraverso un percorso in cui acconciature e styling diventano iconografiche. Un modo per esprimere scelte e identità prive di dogmi e cliché. 

Questo percorso creativo ha impegnato Gabriele Vinciguerra e la sua équipe per diversi mesi. 
Hanno contribuito a creare questa magia: la fashion designer Marta Jane Alesiani; il direttore creativo del Salone Aldo Coppola By Voghera & del Salone Aldo Coppola By Serravalle Alfonso Marzi e i suoi hair stylist Matteo Piazza e Roberta Dirito; la make-up artist Amel Zaouali; l’assistente fotografa Benedetta Muda; l’hair accessories Ambrogio Iliprandi supportato nella gestione della logistica da Christian Bernardo & Luca Marraffino; i modelli Giuseppe Commisso, Maria Miceli, Suk Won Yun, Carolina Bertelegni, Alessandro Tuvo e Virginia Vignati.

Gabriele Vinciguerra ringrazia il Comune di Voghera per il patrocinio e per essersi prodigati a supporto del progetto. 

In particolare il vice sindaco, l’avvocato Simona Virgilio, nonché il coordinatore della Protezione Civile e consigliere comunale Giuseppe Carbone.

Tutto il ricavato della vendita del calendario sarà interamente devoluto al reparto di pediatria oncologica del 4° piano del Policlinico San Matteo di Pavia attraverso la Onlus A.G.A.L. (Associazione Genitori e Amici del Bambino Leucemico).
Gabriele Vinciguerra non poteva non ringraziare il vice presidente dell’AGAL Stefano Lucato, per aver aderito al progetto. Il fotografo dedica quest’opera ai bambini del 4° piano del reparto di Pediatria che non hanno avuto la possibilità di scegliere le proprie battaglie. 

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Read in:

English English Italian Italian
Simona HeArt

Simona HeArt

Simona HeArt è un'artista “visionaria" e art curator unica nel suo genere. Il suo percorso d'arte, infatti, è frutto di una lunga e laboriosa ricerca spirituale. Sulle pagine di The Way Magazine porta il punto di vista di un'esperta che dalla ricerca passa alla missione, al punto che la sua concezione di arte non si ferma al mero fattore estetico ma assume connotazioni di servizio e di strumento a favore del sociale. Simona HeArt si pone infatti come "medium" dello spirito e dell'arte presentandosi al pubblico come un soggetto nuovo nel panorama artistico, lavorando attivamente alla rivalutazione del territorio italiano per restituire al Paese la sua vocazione millenaria di culla della cultura. La sua penna restituisce al lettore riflessioni acute e non convenzionali dove, attraverso un linguaggio semplice e accessibile trasmette, con una punta di umorismo, l’emozione di una visione proveniente da “altrove”.
Ti potrebbe interessare:

Cosa arriverà a Lineapelle 2017

Le maps e l’orientamento sono i trend della pelle che indosseremo. Le tendenze della prossima stagione invernale 2018-19 hanno un

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Vuoi saperne di più?