Magazine - Fine Living People
Society

Society - 12/07/2018

A 40 anni Laure Prouvost rappresenta l’arte di Francia

Dopo l'installazione all'Hangar Bicocca di Milano, fino al 9 settembre l'artista espone al Palais de Tokyo di Parigi.

Diamo credito ai francesi per aver incoraggiato la crescita di Laure Prouvost. L’artista di soli 40 anni rappresenterà la grande nazione europea alla prossima Biennale di Venezia d’arte nel 2019. Ed è già nella storia per aver vinto il prestigioso Turner Prize nel 2013.

Da noi, a Milano, l’Hangar Bicocca le ha dedicato una mostra finita nel 2017, “GDM – Grand Dad’s Visitor Center”. Lì, Laure Prouvost portò un’opera d’arte totale con oltre quindici lavori – installazioni, video su monitor e proiezioni, sculture e objet trouvé – che davano vita a un singolare museo dedicato al nonno dell’artista, che potete vedere in apertura di questo servizio.

IN PATRIA – Per la prima volta ospite di un’istituzione francese, questa estate (fino al 9 settembre) la Prouvost è protagonista di una personale al Palais De Tokyo di Parigi. La mostra si chiama “Ring, Sing and Drink for Trespassing” una sorta di passaggio che trascende il fisico e il luogo geografico visto che l’autrice dice che spesso per creare si “abbandona senza controllo in modo che lo spettatore possa attribuire alle opere il suo pensiero”.

La mostra viene trasformata in uno spazio naturale col passar del tempo, perché vuole essere un rifugio. Un’ispirazione alle conseguenze del surriscaldamento globale che celebra l’ambiguità della natura. Le scritte dei messaggi che si trovano indicano cose che “idealmente” le piante farebbero. In uno studio biologico elevato a forma d’arte, l’artista ci accoglie in un territorio sconosciuto con un giardino e una fontana di “seni” provocante e simbolica.



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Design of desire - 24/04/2018

Soundscape, un’installazione giapponese che ha lasciato il segno

AGC ha presentato un innovativo vetro che genera suono alla Milano Design Week 2018, chiamato approp [...]

Luxury - 19/02/2018

Salone dell’auto Chicago 2018: le principali novità nel settore automobilistico

Il Salone dell’Auto di Chicago viene considerato uno degli appuntamenti più importanti nel settor [...]

Design of desire - 22/04/2018

Le architetture anni 30 in mostra a Montenapoleone a Milano

Si chiama Mi[x(xx)]ing Architecture - "Milano: radici e sintomi della città moderna", la mostra dif [...]

Top