Magazine - Fine Living People
Society

Society - 19/03/2019

B Heroes, le start up nella docu-serie di Sky Uno

Il meglio dei giovani talenti con idee scovati in giro per l'Italia da Fabio Cannavale. A supportarli Intesa Sanpaolo.

In fatto di innovazione e giovani, Fabio Cannavale, fondatore di Lastminute.com ha le idee chiare: non sono solo le idee a fare business, ci vuole l’imprenditore. E da questa convinzione parte il successo (perché lo è già) di un programma che è anche un documentario sullo stato di salute del nostro Italian business. Va in onda su Sky Uno dal 25 marzo e si chiama B Heroes. Chi saranno gli eroi di questo titolo?

Si tratta di un viaggio di 15 puntate nell’innovazione e nelle startup che racconta le storie, i sogni e le aspirazioni delle migliori iniziative imprenditoriali giovani italiane. E non si tratta di mondo digital, anzi. Parte dell’appeal di questo esperimento è proprio capire quanta innovazione può essere apportata anche nei settori tradizionali della nostra economia.

Il programma su Sky Uno è un percorso di mentorship ideato da Fabio Cannavale, founder e CEO di lastminute.com Group, e realizzato in collaborazione con Intesa Sanpaolo.

Dal 25 marzo, dal lunedì al venerdì, alle ore 18.50 (e in replica il giorno successivo alle ore 12.20), le telecamere di B Heroes seguiranno le 20 startup selezionate per capire cosa sognano, quali obiettivi si pongono e soprattutto di cosa hanno davvero bisogno per diventare imprese vincenti sul mercato. Le 5 puntate infrasettimanali andranno, inoltre, in onda, una dopo l’altra, ogni venerdì, dalle ore 23.45, e ogni sabato dalle ore 9.00.

Ideato da Fabio Cannavale, founder e CEO di lastminute.com Group, e realizzato in collaborazione con Intesa Sanpaolo, B Heroes non è solo una finestra tv sul mondo delle startup ma è un vero e proprio percorso di mentorship volto a far crescere le imprese – e gli imprenditori – affinché possano porsi sul mercato con successo.

Dicevamo del successo del programma. Averlo realizzato e portato al pubblico per la seconda volta in questo 2019 ricco di cambiamenti è indubbiamente già un traguardo. Dalle anticipazioni che abbiamo visto possiamo dire già che l’inventiva e la professionalità tricolore, ancora una volta, stupisce.

Le startup non vivono in un mondo a sé stante, hanno bisogno di un terreno di confronto. – afferma Fabio CannavaleCon B Heroes vogliamo metterle in contatto diretto con importanti imprese del loro settore, in un percorso di accelerazione durante il quale potranno verificare sul campo se l’idea alla base del business funziona davvero e se il team è quello giusto per realizzarla”.

Il nostro sostegno a B Heroes per il secondo anno consecutivo – sottolinea Mario Costantini, Direttore Generale di Intesa Sanpaolo Innovation Center e Amministratore Delegato di Neva Finventurestestimonia la volontà del Gruppo Intesa Sanpaolo di dare impulso a percorsi di innovazione e di eccellenza per favorire la crescita del Paese, mettendo a confronto giovani imprenditori del territorio e manager di aziende strutturate più innovative. Dietro le startup, infatti, ci sono sogni da realizzare e, come Banca, siamo orgogliosi di poter accompagnare ‘nuovi’ imprenditori in un percorso di crescita”.

“Il legame che unisce Intesa Sanpaolo e le startup è una relazione profonda, basata non solo sull’offerta di servizi finanziari dedicati”, aggiunge Teresio Testa, Responsabile Sales & Marketing Imprese Intesa Sanpaolo e Direttore Generale Mediocredito Italiano. “In questi anni il Gruppo ha investito risorse ed energie per sostenere le migliori realtà imprenditoriali del nostro Paese e per far conoscere le loro storie di eccellenza in Italia e all’estero, contribuendo al contempo al successo del Made in Italy. Quello con B Heroes è un grande lavoro di squadra, attraverso il quale abbiamo dimostrato di avere a cuore la crescita delle giovani realtà imprenditoriali dietro le quali ci sono sogni da realizzare”.

A valutare le startup, un trio di giudici d’eccezione: Silvia Candiani, Amministratore Delegato Microsoft Italia, Laurent Foata, Managing Director Ardian Growth e Dina Ravera, Executive Manager, Board Member & Business Angel.

Un momento della presentazione a Intesa Sanpaolo oggi del programma B Heroes. Da sinistra, Mario Costantini, general manager Intesa Sanpaolo Innovation Center, Fabio Cannavale, ideatore B Heroes, founder e CEO di Lastminute.com Group, Teresio Testa, responsabile Sales & Marketing Imprese Intesa Sanpaolo e direttore generale Mediocredito Italiano, Dina Ravera, membro della giuria e personalità nel mondo dell’economia italiana.

Nel corso del programma, gli spettatori scopriranno quali sono le 8 startup giudicate meritevoli di accedere alla fase di accelerazione, durante la quale potranno contare sul sostegno di un pool di imprenditori e mentor, i “Supercoach”, ma anche di 4 grandi aziende di settore: A2A S.p.A. per la categoria di business “Sviluppo sostenibile”, l’IRCCS Ospedale San Raffaele (parte del Gruppo San Donato) per la categoria “Salute e benessere”, Jakala per la categoria “Tradizione e innovazione”, Sketchin – Bip Group per la “Trasformazione digitale”.

 

Gran finale previsto nell’ultima puntata del 12 aprile, durante la quale verranno svelate le migliori startup, in primis quella che si aggiudicherà l’investimento principale di B Heroes, pari a 500mila Euro. A seguire, le startup che avranno performato su specifiche aree di business potranno ricevere ulteriori investimenti e/o servizi nel corso della finale

 



Fashion - 15/01/2018

Mariano Di Vaio, fashion fuori e dentro le sfilate

Mariano Di Vaio a ogni fashion week milanese imperversa in città tra i party più esclusivi. I bran [...]

Fashion - 04/08/2018

Estate 2018, è il momento di osare (coi colori)

Che estate stiamo vivendo? Dal punto di vista modaiolo sicuramente è un'estate piena di colori. Ne [...]

Leisure - 03/12/2018

Eros Ramazzotti a Radio Subasio: “Siamo nati per amare”

“L’amore è il centro di tutto, l’ottimismo in cui si può ancora credere”. Ad affermarlo, E [...]

Top