Magazine - Fine Living People
Society

Society - 06/04/2021

Cosa fa l’Accademia della Crusca nel 2021

Ogni mattina sul suo sito on line e sui social collegati, una scheda dedicata al lessico e stile di Dante.

L’Accademia della Crusca, da più di 400 anni l’istituzione di riferimento per tutto quello che concerne la lingua italiana,

nacque a Firenze tra il 1582 e il 1583, per iniziativa di cinque letterati fiorentini (Giovan Battista Deti, Anton Francesco Grazzini, Bernardo Canigiani, Bernardo Zanchini, Bastiano de’ Rossi) ai quali si aggiunse subito Lionardo Salviati, ideatore di un vero programma culturale e di codificazione della lingua. Dalle loro animate riunioni, chiamate scherzosamente “cruscate”, derivò il nome di “Accademia della Crusca”, vòlto poi a significare il lavoro di ripulitura della lingua. L’istituzione assunse come proprio motto un verso del Petrarca – “il più bel fior ne coglie” – e adottò una ricca simbologia tutta riferita al grano e al pane.

Il Vocabolario dell’Accademia, redatto nel 1612, poi ampliato e ripubblicato più volte fino al 1923, ha dato un contributo decisivo all’identificazione e alla diffusione della lingua italiana e ha fornito l’esempio ai grandi lessici delle lingue francese, spagnola, tedesca e inglese. Fin dall’inizio della sua storia, oltre a grammatici e filologi, la Crusca ha accolto studiosi ed intellettuali, italiani ed esteri, provenienti dai campi più diversi: scrittori e poeti (Tassoni, Maffei, Maggi, Monti, Leopardi, Manzoni, Carducci, ecc.), scienziati (Galilei, Redi, Torricelli, Malpighi), storici (Muratori, Botta, Capponi), filosofi (Voltaire, Rosmini), giuristi e statisti (Witte, Gladstone).

Di particolare interesse l’iniziativa La parola di Dante fresca di giornata, promossa in occasione della ricorrenza dei settecento anni dalla morte del poeta: ogni mattina sul suo sito on line e sui social collegati, l’Accademia pubblica una scheda dedicata all’opera del grande poeta, con affacci essenziali sul lessico e sullo stile di Dante, con brevi note di accompagnamento. 

L’Accademia della Crusca, insieme all’Istituto Opera del Vocabolario Italiano (OVI), ha sede nella Villa Medicea di Castello, a Firenze, in via di Castello 46. L’edificio mostra chiaramente le forme rinascimentali nelle finestre inginocchiate del piano terreno, nel piccolo portale in pietra carenato (di accesso all’antico giardinetto segreto), nelle semplici finestre con soglia e cardinaletti in pietra del primo piano.

Costante il dialogo con i cittadini e i cultori della lingua italiana. L’Accademia propone sul web tutta una serie di attività, dalle parole nuove alle consulenze linguistiche, dagli Scaffali digitali a Stazione bibliografica, aggiornato panorama editoriale sulla linguistica del Bel Paese. Fino alla consultazione on line del più importante archivio per la storia della lingua italiana, unica testimonianza dell’attività dell’Istituto fin dalla sua fondazione nel 1583. 

Costante il dialogo con i cittadini e i cultori della lingua italiana. L’Accademia propone sul web tutta una serie di attività, dalle parole nuove alle consulenze linguistiche, dagli Scaffali digitali a Stazione bibliografica, aggiornato panorama editoriale sulla linguistica del Bel Paese. Fino alla consultazione on line del più importante archivio per la storia della lingua italiana, unica testimonianza dell’attività dell’Istituto fin dalla sua fondazione nel 1583.

PER DANTE – Il 2021 è l’anno dantesco (700 anni dalla morte del sommo poeta). L’Alighieri fu il primo a porre l’attenzione sull’importanza di una “unica” lingua. Ne dichiarò l’esistenza nel De vulgari eloquentia anche se quella lingua italiana comune di cui scriveva inizierà a costituirsi soltanto un paio di secoli più tardi. Ogni mattina sul suo sito on line e sui social collegati, l’Accademia pubblica una scheda dedicata all’opera del grande poeta, con affacci essenziali sul lessico e sullo stile di Dante, con brevi note di accompagnamento.

La Crusca inoltre ha partecipato per anni e continua a partecipare alla direzione scientifica della manifestazione ravennate Dante 2021, istituita come un ideale “conto alla rovescia” in vista dell’arrivo dell’anniversario. Lo svolgersi della manifestazione sarà documentato all’interno del programma Save the date, la rubrica culturale di Rai 5.

Impegnata quindi già da anni nella costruzione del festeggiamento, l’Accademia ha in programma, per il 2021, ancora nuove iniziative.
Sarà dedicato a Dante il libro elettronico che verrà distribuito gratuitamente in occasione della Settimana della lingua italiana nel mondo; il volume, curato da Giovanna Frosini e Giuseppe Polimeni, si intitolerà Dante, l’italiano e sarà realizzato in collaborazione con l’editore GoWare.
Avrà per tema il rapporto tra la Crusca e Dante la mostra programmata per il 2021 alla Villa medicea di Castello, sede dell’Accademia (“Della nostra favella questo divin poema è la miglior parte”. Dante e la Crusca, a cura di Giuseppe AbbatistaDomenico De Martino e Fiammetta Fiorelli).
Vedrà l’Accademia collaborare con la Società Dante Alighieri, inoltre, un progetto sui proverbi danteschi rivolto agli studenti delle scuole medie e medie superiori e diretto da Marco Biffi ed Elisabetta Benucci.

Per il 2021 l’Accademia della Crusca ha concesso il patrocinio al Festival del Medioevo nella città di Gubbio, in programma dal 22 al 26 settembre. Tema: “Il tempo di Dante”.

INCONTRI CON GLI AUTORI
Cinque intense giornate di lezioni di Storia tenute da oltre 100 protagonisti italiani e stranieri.
FIERA DEL LIBRO MEDIEVALE
Oltre 40 case editrici: tutto quello che c’è da leggere sul Medioevo. FOCUS SUI MEDIEVALISMI
Arte, TV, cinema, fumetti: l’età medievale nella cultura pop.
MINIATORI DAL MONDO
Miniatori e calligrafi ripropongono l’arte meravigliosa di Oderisi da Gubbio. SPETTACOLI
Lezioni-spettacolo serali inell’incantevole palcoscenico della “più bella città medievale”.
MOSTRE
Esposizioni e rassegne culturali sui dieci secoli dell’età medievale. LABORATORI DIDATTICI
Corsi e dimostrazioni per adulti, ragazzi e bambini, insieme a letture e giochi di ruolo.
ANTICHI MESTIERI
Dimostrazioni di alto artigianato artistico a cura delle corporazioni medievali di Gubbio. SCUOLA DEI RIEVOCATORI
Analisi e ricostruzione delle fonti storiche dedicate al grande mondo della rievocazione.
CONCERTI
Spettacoli dell’Ensemble Micrologus, gruppo pionieristico della musica medievale. TEATRO
Reading e spettacoli teatrali dedicati all’Italia al tempo di Dante Alighieri.
RIEVOCAZIONI STORICHE
Sbandieratori, balestrieri, tamburini, templari e cortei storici nelle vie e piazze di Gubbio. VISITE GUIDATE
Escursioni e brevi viaggi culturali nell’Umbria di Dante Alighieri.

https://accademiadellacrusca.it/



Society - 01/02/2020

La Casa degli artisti riapre a Milano: è ancora l’anti-Brera?

Dopo 10 anni di abbandono, e scongiurato il pericolo di commercializzazione in agguato, nella centra [...]

Design of desire - 13/08/2016

Alla Triennale la Stanza primordiale di Francesco Librizzi

Francesco Librizzi, il più giovane degli 11 autori invitati a presentare la propria visione di [...]

Leisure - 03/05/2020

“Domani è primavera” di Dario Gay fa tornare assieme Rita Pavone e Milva

Con un messaggio esclusivo di Milva nel finale del video, “Domani è primavera”, progetto musica [...]

Top
Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e sezioni extra che stiamo sviluppando. Obbiettivo: sorprendere i nostri lettori nel corso del 2021!