Magazine - Fine Living People
Society

Society - 13/12/2017

Cosa resterà di X Factor? I Maneskin

Abbiamo incontrato la band rivelazione dell'11esima edizione del talent show di Sky Uno. Comunque vada, per loro è già un successo.

Irriverenti ma non troppo, belli ma non troppo, strani ma non troppo, sono i Maneskin ️quello che possiamo definire il gruppo rivelazione più convincente delle ultime edizioni di  X Factor.

Il rock ce l’hanno nel sangue e lo hanno anche dimostrato con Damiano, leader della band che si esibisce in tacchi a spillo e shorts in pelle in una sorta di pole dance! Brillantini e matita, smalto, sempre truccatissimo e mai volgare. I giovanissimi finalisti di X Factor 11 sono diventati un’icona di stile, per il loro look esuberante da rockstar. Ancora prima di essere veramente delle star.

Un atteggiamento spavaldo che li rende antipatici e simpatici allo stesso tempo, per la spregiudicatezza con la quale sono riusciti  ad accattivarsi il pubblico puntata dopo puntata  sia nelle scelte musicali che  nelle performance sul palco.

Il gruppo si è formato tra i banchi del liceo Kennedy a Monteverde (Roma) inizialmente con la bassista Victoria De Angelis,  che suona da quando ha 8 anni,  il chitarrista Thomas Raggi, anche lui studente del Kennedy, soprannominato ‘Er Cobra’,  il batterista Ethan Torchio, classe 2000, capelli lunghi e neri che lo fanno sembrare un indiano d’America. Damiano è stato chiamato dopo, dichiara lo stesso frontman in conferenza stampa prima della finalissima di domani 14 dicembre su Sky Uno. Il leader dice: “Senza di loro non sarei mai arrivato sul palco di XFactor, e anche se mi dovessero arrivare proposte da altri, non li lascerei mai”.

Evocando le band rockettare degli anni  70, assomigliano a qualcosa di già visto eppure riescono ad  essere originali. L’inedito piace (dati i tunes) loro piacciono e questa “self confidence” li protegge. “Riusciamo ad affrontare bene ️il palco di X Factor ️perché veniamo da esperienze di  concerti fatti in luoghi assurdi, tremendi ️dove comunque non eravamo nessuno ma la voglia di imporci e di emergere ha  fatto tirare fuori tutta la nostra grinta” dicono spiegando la loro presenza scenica.

Siamo semplicemente degli adolescenti  a cui va stretto il ruolo di adolescente” ricorda Damiano, il leader del gruppo ed è questo il segreto forse di un prevedibile successo una volta usciti fuori dal talent. La sincerità della giovane età condita da una sua carica estremamente sensuale con la quale gioca e provoca.

Gli abbiamo chiesto dove compra abitualmente i suoi vestiti e abbiamo scoperto che oltre ai mercatini “ce sta pure l’armadio de nonno“.

Fotoservizio a X FACTOR 11 Sky Italia Alessandra Fenyves.



Leisure - 06/02/2018

Franco Guerzoni a Modena l’artista del tessile

Motivi vaganti – Nuove trame è un progetto di Franco Guerzoni in collaborazione con la Galleria A [...]

Society - 11/11/2016

Tricarico e l’arte: “Mi aiuta a mettere in ordine le cose”

Francesco Tricarico mi accoglie nel cortile di Fabbrica Eos a Milano, la galleria di Giancarlo Pedra [...]

Design of desire - 01/07/2017

Navetta 33 è un superyacht da “Midsummer dream” che fa gola al mondo

Navetta 33 è il secondo modello della nuova serie semidislocante Custom Line di Ferretti a essere v [...]

Top
Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e sezioni extra che stiamo sviluppando. Obbiettivo: sorprendere i nostri lettori nel corso del 2021!