Magazine - Fine Living People
Society

Society - 11/07/2019

Forte dei Marmi, satira politica e mostra di Paola Romano

La giuria del 47° Premio Internazionale di Satira Politica, guidata da Serena Dandini, Lilli Gruber e Beppe Cottafavi, ha assegnato il Premio alla Carriera a Corrado Guzzanti. Sabato 13 luglio la serata di premiazioni.

É Corrado Guzzanti il vincitore del 47* Premio di Satira Politica di Forte dei Marmi: a lui va il prestigioso riconoscimento assegnato dalla giuria d’eccezione di quest’anno, capitanata da Serena Dandini, Lilli Gruber e Beppe Cottafavi, che celebra così la carriera dell’attore, sceneggiatore, regista, autore satirico e inventore di mille personaggi dal volto comico.

Da diversi anni lontano dalle scene, Corrado Guzzanti sarà sul palco di Forte dei Marmi sabato 13 luglio per ritirare il “Satiro” realizzato da Altan, nella serata finale del Festival della Satira.

 

E’ un genio. Autore e attore. Ruoli combinati in un nesso indissolubile e sublime. Il più bravo di tutti. Per sintesi e affondo: con un gesto e una battuta mette a fuoco e squaderna. Accende la scintilla di comicità e di pensiero critico. Guzzanti è il migliore scrittore di satira italiana.”così recita la motivazione della Giuria – “…Per dire quello che ha fatto per la satira non serve fare l’elenco delle creazioni della sua carriera…”

“Il genio comico di Corrado Guzzanti viene dal ghigno cattivo della migliore commedia all’italiana, quella di Risi e di Monicelli. Perché la satira, quella che si nutre del pensiero, ha lo stesso compito: raccontare noi stessi, sbattendoci addosso il peso del declino a cui siamo arrivati senza poterci nascondere. E Guzzanti ci fa ridere. E pensare.”

Paola Romano (1951) pittrice e scultrice, nasce a Monterotondo (Roma).
Dopo una formazione al RUFA (Rome University of Fine Arts) e a continui processi di studio inizia, intorno al 2000, un percorso più attivo nella produzione di opere d’arte fortemente materiche. Siamo di fronte alla nascita di una nuova identità sia artistica che personale e le opere della Romano si trovano, sin dagli esordi produttivi, in collezioni d’arte di prestigio, sia pubbliche che private.

MOSTRA – Sempre a Forte dei Marmi il 13 luglio sera apre presso le sale espositive della Galleria Il Forte Arte di Forte dei Marmi, la nuova personale di Paola Romano. Incentrata principalmente sul soggetto “luna” in nome di quel consenso unanime che, nel panorama nazionale, ne ha decretato il successo, il percorso espositivo propone uno sguardo diversificato sulla sua intera produzione, dalle sculture in bronzo alle opere plastiche e viniliche, tra piacere del possesso e viscerale volontà di affrancarsi dalle vicissitudini della vita. Luna come emblema del femminino sacro, come simbolo della più grande forza dell’universo, come luogo inaccessibile al quale consegnare desideri, passioni e dolori.

 

Le opere selezionate per la stagione estiva, alcune delle quali proposte in anteprima durante la serata inaugurale, recuperano nella propria forma attraente uno spunto di riflessione sull’idea di possesso oggettuale e, allo stesso tempo, sul tentativo di affrancarsi dalle vicissitudini della vita: un percorso guidato dal colore morbosamente persuasivo, dagli aggetti materici, dalla purezza della linea che il nostro satellite da sempre certifica.

Tra letteratura e antropologia, religione e folklore, è la materia la vera natura del lavoro di Paola Romano che consegna agli aggetti, alle asperità e alle superfici delle proprie opere il più misterioso dei rapporti: da un lato il piacere del possesso, dall’altro il reale significato di un luogo del tutto inaccessibile.

Una conoscenza, dunque, tanto fisica e irrefrenabile quanto riflessiva e privata: e che descrive l’artista fin nelle sue note più profonde.

Tra i riconoscimenti ottenuti da Paola Romano, nel 2007 il “Premio Internazionale Arcaista”, “Approdi d’Autore” e il “Premio Roma” del 2009. Tra le partecipazioni internazionali ricordiamo l’esposizione a Hong Kong presso il “Cultural Center” teatro dell’opera. L’artista, presentata dall’intellettuale Prof. Giovanni Puglisi, rettore IULM, partecipa alla 54a Biennale d’Arte di Venezia del 2011 nel Padiglione Italia all’Arsenale di Venezia, a cura dal Prof. Vittorio Sgarbi.

In foto di apertura da sinistra: Corrado Guzzanti, Enzo Savastano e il manifesto dell’edizione 2019.



Society - 15/07/2017

Lucia Aliberti, soprano premiata col Bellini d’Oro

Il soprano Lucia Aliberti trionferà il 21 luglio a Berlino. La grande artista per i 40 anni di c [...]

Fashion - 04/06/2017

Yezael dal Messico a Pitti Uomo, l’anno straordinario di Angelo Cruciani

https://youtu.be/35JdT7xAdYY Quello che vedete in partenza di articolo è il video di Yezael, mod [...]

Trends - 14/11/2019

Italia leader dell’agricoltura: se ne parla a Siena per Agrifood Next

Si svolgerà a Siena, il 15 e 16 novembre 2019, nel complesso museale del Santa Maria della Scala Ag [...]

Top