Magazine - Fine Living People
Society

Society - 24/01/2017

Il mondo dagli occhi di un drone, il marketing territoriale innovativo di 9cento

Abbiamo scoperto l'incredibile attività di Andrea Casalvieri: con la sua agenzia guarda l'Italia dall'alto e la fa conoscere con immagini mozzafiato.

Il drone e le riprese dall’alto diventano forma d’arte. Incantevoli le immagini che Andrea Casalvieri gira e manda in Rete con il suo progetto 9cento, un’agenzia di marketing territoriale e pubblicità, inizialmente nata come motore di sviluppo di eccellenze nella città di Latina e tutto il territorio pontino.

Andrea è un film maler con passato da pubblicitario, ma le sue riprese sono così ispirate ed esteticamente accattivanti che la sua è una vera opera artistica. Guarda con il drone l’Italia dall’alto, svela bellezze che spesso dimentichiamo noi stessi, apre gli occhi degli osservatori stranieri su quell’immenso scrigno di bellezze che la nostra provincia custodisce. In un inverno di disastri ambientali nella nostra Italia, a noi di The Way Magazine la sua opera sembra ancora più pertinente e meritoria.

Ho acquistato il primo drone solo per gioco – ci dice il film maker – mi hanno sempre affascinato gli aeromodelli ma non ne ho mai avuto uno… con l’uscita sul mercato di questi oggetti la curiosità era sempre maggiore fino alla decisione di prenderne uno per il tempo libero. Sono riuscito a fare di una passione un vero lavoro, cosa che non mi sarei mai aspettato. La cosa che più mi soddisfa è avere la possibilità di poter mettere in pratica idee che prima ritenevo difficili addirittura quasi impossibili sembra scontato ma è un lusso che prima non avevo“. L’agenzia prende il nome dal primo progetto, si chiama quindi 9cento Studios.

IL PRIMO VOLO – “Il primo volo mi ha aperto nuove prospettive e punti di vista e immediatamente mi sono reso conto che dedicare solo qualche ritaglio del mio tempo libero e questa attività sarebbe stata una pazzia, vedere il mondo dall’alto era qualcosa a cui non avevo mai pensato ma mi ci sono innamorato di colpo”.

Così sono arrivati i video che il web ha iniziato a far girare: il Sentiero della Bonifica Pontina, l’itinerario svelato da Andrea Casalvieri in occasione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, le bellezze di Sermoneta che con questo video ha fatto il giro del mondo, un vero contributo alla conoscenza del gioiello medievale dei Monti Lepini, nel Lazio.

Andrea Casalvieri Drone 9cento (4)

Andrea Casalvieri con il drone che gli ha permesso di tradurre in realtà la sua visione di film making.

A poco a poco – racconta Andrea – ho trasformato la mia attività di grafica in un’agenzia di videomaking nella quale il drone è uno strumento importantissimo in grado di valorizzare in modo esponenziale qualsiasi realizzazione. L’utilizzo che mi dà più soddisfazioni è quello documentaristico e di marketing territoriale, ho prima avviato un esperimento di promozione del territorio dedicato alla pianura pontina, zona in cui vivo, che consiste nella realizzazioni di brevi clip di forte impatto visivo con lo scopo di raggiungere più visualizzazioni possibili, come secondo step ho pensato di allargare il progetto all’intera penisola iniziando a studiare una nuova serie di clip dedicate al territorio”.

Amalfi Coast è il primo della serie di un progetto più ampio che 9cento vuole portare nel mondo. Le riprese incantevoli di Amalfi, Ravello, Positano e Capri spaziano dai mari ai monti in pochi secondi. Il territorio, ovviamente, si presta a questi voli, sembra non aspettasse altro che la visione di Andrea Casalvieri. Il video di Amalfi sta girando anche all’estero: alcuni spezzoni fanno parte di una serie di servizi di “This Morning” su ITV, il network tv nazionale britannico.

IL FILM MAKING – “Pianifico ogni ripresa seguendo una scaletta ben precisa – dice Andrea raccontando l’utilizzo del drone – raccogliendo informazioni sulla location sul web, studiando la zona con Google Earth, che indica sia aspetti interessanti che eventuali rischi e zone critiche. Il terzo braccio di questa opera di raccolta sono i contatti con persone sul posto, pratica che mi consente di fare conoscenza e di stringere importanti amicizie. Poi parto con i sopralluoghi fisici: dove l’immaginazione inizia a correre, dove inizia a prendere forma la sceneggiatura e la forma del video“. Tornato a casa, il titolare di 9cento procede alla stesura della sceneggiatura e del programma completo: “A questo punto il video è praticamente pronto, tutto su carta: location, scene, tipi di ripresa, attrezzature necessarie, eventuali collaboratori, musiche. Bisogna passare all’azione e iniziare le riprese“.

Andrea Casalvieri Drone 9cento (3)

Uno dei video più ammirati di 9cento Studios, Amalfi Coast, arriva fino ai Faraglioni di Capri, uno dei simboli d’Italia all’estero.

Trattandosi di droni, è impossibile studiare inquadrature precise dice Andrea “finché non sei in volo, quindi tutto il resto si fa a presa diretta. Spesso location che sembrano interessanti quando quando le riprese partono in volo non trasmettono nulla oppure viceversa, quindi qualche volta ci vuole anche un po’ di fortuna. Poi ci sono quei posti mozzafiato che basta partire e iniziare a riprendere e non ci vuole altro. Le accortezze in volo non sono tante: non bisogna alzarsi troppo per evitare venti forti e quindi meno stabilità nel filmato, inclinare la camera nel modo giusto per evitare di riprendere le eliche nella parte superiore della clip e fare dei movimenti più fluidi possibili evitando cambi di direzione repentini o spostamenti vari in modo che le riprese siano più stabili e cinematografiche possibili. È fondamentale inoltre avere più materiale possibile da utilizzare in fase di montaggio quindi cerco di spremere sempre al massimo le batterie dei miei droni”.

L’emozione della visione del girato, spesso, avviene sul posto oppure si torna in studio: “Ma è sempre lo stesso impatto, l’attesa e la tensione di vedere certe immagini da quel punto di vista e intanto la mente incomincia a creare un montaggio virtuale immaginando il prodotto finito. Si confeziona il tutto, si lavora sulla musica, poi sulle sequenze, effetti audio e titoli ma la cosa più importante, quella che decreta il successo di un video è la color correction, la pratica più lunga e minuziosa da eseguire. Riesco a passare ore anche solo per scegliere se applicare o no una minima variazione di colore, è su tutte la correzione che se applicata bene riesce a dare aspetto professionale ad un progetto”.

Per contattare Andrea Casalvieri acasalvieri@gmail.com

PAGINA FACEBOOK 9CENTO LATINA @9centolatina

YOUTUBE 9CENTO LATINA: Novecento Latina

 



Travel - 19/12/2018

Hotel New York a Budapest, l’incanto d’inizio Novecento

A Budapest, la capitale ungherese sempre più cosmopolita, che è una delle destinazioni turistiche [...]

Leisure - 27/02/2019

Le “Visioni ibride” di Sandy Skoglund

Sembrano degli affreschi iperrealistici sognanti quelli di Sandy Skoglund, artista newyorkese la cui [...]

Society - 11/06/2020

Andrea Gurzi, giovane chef dei piatti milanesi 2.0

Calabrese di origine, ma cresciuto a Milano, Andrea Gurzi, classe ’90, è un giovane chef alla rib [...]

Top