Magazine - Fine Living People
Society

Society - 18/06/2018

Il “nude selfie ” di Se Hyung Cho

L'artista coreano ha studiato moda a Milano. E i suoi disegni omo-erotici ora hanno una valenza diversa. Parlano dell'ossessione del sè.

Già l’ingresso alla mostra, nel famigerato The Small, spazio polifunzionale dedicato al bello a Milano centro, è una vera discesa nel mistero. Poi si rivelano i selfie nudi di Se Hyung Cho, che sono sorprendentemente delle tele, delle più autentiche e tradizionali tele bianche con disegni dalla fattezza mirabile.

Avendoli visti sulle riviste e sui social di tutto il mondo, è strano pensare che tanta sovversione possa arrivare ancora oggi dalla tela. Che l‘artista, giovane ma che ha già una storia, tanto da volersi far chiamare Renzo in qualche intervista lontana, tratta anche per andare oltre l’estetica.

Famoso per i suoi ritratti omo-erotici, ora il coreano Se Hyung Cho che ha studiato moda a Milano (e si vede nella sua arte) prende la mania del momento, i selfie, li denuda e li deride in qualche modo. Visto che in nessuno dei dipinti i protagonisti si vedono in faccia.

Se nessuno ci mette la faccia, è il caso di dire, un problema ci sarà. Ecco cosa dice lui: “Siamo tutti soli,
Siamo tutti Narciso e condividiamo tutti in segreto il nostro bisogno di verità. A Me interessa esplorare pensieri e sentimenti“. E in questi bei quadri davvero dice molto delle ossessioni contemporanee, della paura e della voglia di apparire a tutti i costi.

La stessa ossessività la ritroviamo nella voglia dell’artista di cercare una mascolinità esagerata che però va anche oltre le forme corporee. “I maschi sono più sexy se si fa vedere cosa c’è oltre l’apparenza, l’opposizione di quello che si vuol far vedere in superfice è quello che mi interessa”. E forse è quello che attrae lo spettatore.

Nude Selfie

fino al 14 luglio presso The Small, Via Niccolo Paganini 3 Angolo Piazza Argentina, 20124 Milano.

 



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Fashion - 27/09/2017

Occhi puntati sulla Milano Fashion Week, ecco cosa abbiamo visto

Veloce ricapitolo della Milano Fashion Week di settembre 2017 appena conclusa. Ve lo presentiamo con [...]

Fashion - 14/09/2018

Le Havaianas arrivano in passerella a New York grazie a Dion Lee

Un caposaldo dei guardaroba estivi di tutto il mondo, le Havaianas si sono affermate durante il fine [...]

Design of desire - 08/05/2017

Il marmo al bar, ecco il progetto di Alessandro La Spada per Antolini

Antolini è l'azienda veronese specializzata nella fornitura di marmo e pietre naturali da tutto il [...]

Top