Magazine - Fine Living People
Society

Society - 01/08/2020

Il pomodoro San Marzano torna protagonista

L'oro dell'agro nocerino-sarnese protagonista di un buon raccolto 2020. Le aziende che ancora portano avanti una tradizione alimentare conosciuta nel mondo.

Una delle caratteristiche che più ci invidiano all’estero è la tradizione culinaria dei territori italiani. Nell’agro nocerino-sarnese, quel lembo di fertilissima terra tra Napoli e Salerno, la passione per la tavola è favorita dal clima e anche dal legame tra tradizioni e territori. Prendete il pomodoro San Marzano: impossibile allontanarlo dal posto in cui è prodotto (e per cui ha avuto il DOP) e soprattutto, impossibile distanziarlo dalle tradizioni culinarie di questa popolosa regione.

La passione per la buona cucina, quella tradizionale, naturale e genuina, guida i successi del brand di pelati Rominella, che nasce come marchio nel lontano 1973 con la ditta Pasquale Adiletta, nome del suo fondatore.

Successivamente, e ancora oggi, il marchio viene usato da Futuragro Soc. Coop. a r.l. e da Rominella s.r.l., società di commercializzazione del marchio.
Entrambe le società creano un binomio perfetto, in quanto la Futuragro Soc. Coop. a r.l. trasforma il prodotto conferito dai soci, e la Rominella s.r.l. provvede a commercializzare.

La lavorazione dei pomodorini e del pomodoro San Marzano D.O.P., è in pieno fermento in questa estate 2020. Nessuna pandemia può azzerrare il corso della natura. In queste terre tra Sarno e Nocera Inferiore, la dolcezza dei datterini di collina, i filetti della nonna, il corbarino, il pomodorino giallo, le cime di rape al naturale (“friarielli”) e i vari paté di pomodori secchi e carciofi, sono regali della natura che aziende come Rominella custodiscono e consegnano ai consumatori. Si tratta di prodotti di alta gastronomia che esaltano i gusti di tanti piatti e scelti dai migliori chef.

Le proprietà organolettiche sono preziose. Grassi manco a parlarne: i pomodorini per esempio sono ricchi di licopene, vitamine e sali minerali, un vero elisir di vita sana.

Il datterino di collina è una varietà di pomodorino dolce coltivato sulle colline Sannite, nel comune di San Bartolomeo in Galdo, in provincia di Benevento, ad una altitudine  di circa 700 metri sul livello del mare.

La raccolta avviene rigorosamente a mano e l’inscatolamento il giorno stesso, mantenendo così inalterata sia la freschezza che la dolcezza del prodotto.

Povero di calorie, il datterino è ricco di sali minerali, vitamine e antiossidanti salutari per la pelle.



Leisure - 04/06/2018

La Milanesiana arriva a Bormio per due giorni di cultura

Il filo conduttore di questa edizione sarà Paura e Coraggio: La Milanesiana, la rassegna culturale [...]

Leisure - 17/03/2019

Ambra, l’amore e la fiction

Ambra Angiolini, per la prima volta in tv in un ruolo di fiction per Mediaset, ha parlato a Verissim [...]

Travel - 27/01/2020

Grado e la Bassa friulana, incrocio di rotte culturali europee

C'è l'origine della storia urbanistica europea tra le città fondate in epoca diversa e custodite n [...]

Top
Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e sezioni extra che stiamo sviluppando. Obbiettivo: sorprendere i nostri lettori nel corso del 2021!