25 Marzo 2019

In Cibum, parte la scuola d’alta formazione gastronomica al Sud

Dall'esperienza di FMTS Group, leader nella formazione e ricerca di personale in Italia, e con la direzione scientifica di Enzo Vizzari, prende vita un progetto di formazione sotto la guida di chef stellati.

25 Marzo 2019

In Cibum, parte la scuola d’alta formazione gastronomica al Sud

Dall'esperienza di FMTS Group, leader nella formazione e ricerca di personale in Italia, e con la direzione scientifica di Enzo Vizzari, prende vita un progetto di formazione sotto la guida di chef stellati.

25 Marzo 2019

In Cibum, parte la scuola d’alta formazione gastronomica al Sud

Dall'esperienza di FMTS Group, leader nella formazione e ricerca di personale in Italia, e con la direzione scientifica di Enzo Vizzari, prende vita un progetto di formazione sotto la guida di chef stellati.

Giuseppe Iannotti, Francesco Baldissarutti, Pasquale Palamaro, Francesco Baldissarutti, Marco Cefalo, Grazia Citro, Nicola di Lena, Simone Fracassi, Elia Fascella, Annalisa Presta, Nino Rossi, Caterina Ceraudo sono alcune delle personalità del mondo food che hanno aderito ai cinquei corsi che compongono l’offerta formativa professionalizzante di In Cibum, la scuola professionale di alta cucina che sta aprendo a Pontecagnano, in provincia di Salerno.

In Cibum, la Scuola di Alta Formazione Gastronomica del Mezzogiorno d’Italia è un progetto che, attraverso esclusivi corsi di alta formazione, offre la possibilità, a professionisti, studenti o semplici appassionati del settore, di formarsi sotto la sapiente guida di esperti affermati, chef stellati e docenti universitari.

Un progetto ambizioso che mira a far convergere gli attori del mondo della gastronomia e del settore agroalimentare in un unico contesto, sintesi di esperienze e opportunità per acquisire non solo abilità e competenze, ma sviluppare anche crescita culturale e professionale. La scuola permette di creare un canale d’accesso privilegiato al mondo del lavoro mettendo in contatto gli allievi con i grandi Maestri della cucina italiana e internazionale. Cinque corsi stabili dedicati a giovani aspiranti cuochi e numerose masterclass rivolte a professionisti del settore, sono i punti cardine di un’offerta formativa realizzata da chef blasonati che faranno tappa presso la struttura di 4.000 mq che verrà inaugurata a inizio aprile a Pontecagnano Faiano, in provincia di Salerno.

SCENARIO

  • da una analisi interna al Gruppo è emerso che le professioni che hanno registrato la crescita più elevata, dal 2017 ad oggi, sono quelle degli addetti alla ristorazione. L’aumento dell’offerta di lavoro non ha avuto però un riscontro positivo: ammontano infatti a ben 200 mila gli annunci di lavoro andati a vuoto nel biennio 2016-2017. Una delle ragioni principali è che mancano delle scuole specializzate che possano formare le professionalità richieste.
  • la domanda di professionisti legate al mondo del food arriva forte anche dal settore turistico che resta tra le prime industrie del Bel Paese e vale con l’indotto il 10% del Pil, oltre a dare lavoro a quasi tre milioni di persone. Le professioni richieste nel settore sono davvero tante e molto differenti tra loro e la formazione universitaria e post universitaria resta una galassia troppo variegata sopratutto nell’ambito food, dove le uniche scuole specializzate nella formazione di professionisti come chef, pasticceri, pizzaioli, etc., fino a poco tempo fa erano l’Alma di Colorno e l’Università di scienze gastronomiche di Pollenzo

 

La scuola di alta formazione di In Cibum si presenta quindi come una risposta molto forte a una reale esigenza del mercato e si propone come soggetto deputato ad incrociare domanda ed offerta di lavoro e far da cerniera con il mondo delle imprese. Inserita in una struttura di 4.000 mq, verrà inaugurata ad aprile a Pontecagnano Faiano, in provincia di Salerno. Cinque i corsi che compongono l’offerta formativa professionalizzante del 2019:

Con il percorso Chef IN Formazione si punta a far crescere la professionalità di giovani cuochi eccellenti grazie ad approfondimenti teorici, pratici e a tanto lavoro tra i fornelli, affiancati da importanti chef per aiutarli ad inserirsi nel mondo lavorativo come commis de cuisine o demi-chef de partie all’interno di brigate strutturate e semi-strutturate specializzate nella cucina tradizionale, rivisitata e gourmet.

Alcuni chef coinvolti nell’operazione In Cibum a Pontecagnano, vicino Salerno, in Campania. Anche molte aziende e sponsor hanno aderito all’iniziativa.

Chef INternazionale, invece fornisce invece una preparazione incentrata su tendenze della cucina nazionale ed internazionale permettendo ai partecipanti di inserirsi all’interno di strutture articolate esemi-articolate di spessore, da quelle gourmet a quelle stellate, come chef de partieo chef de partie tournant. Per chi vuole diventare pasticcere c’è invece il percorso IN Pasticceria che, avvalendosi dei migliori Maestri pasticceri, tra i tanti Alfonso Pepe, trasferisce ai partecipanti le competenze base per la preparazione di dolci e gelati, favorendo l’inserimento, come commis de patisserie, in laboratori di pasticceria artigianali ed all’interno di brigate semi-strutturate e strutturate, anche gourmet e stellate. Tutti e tre i corsi si concludono con un tirocinio in strutture di alto livello, i più meritevoli avranno la possibilità di fare esperienza nella cucina di un ristorante stellato. Aquesti si aggiungono altri due percorsi altamente professionalizzanti.

IN Pizzeria che forniscele basi dell’arte recentemente inserita nel patrimonio immateriale dell’Unesco consentendo ai partecipanti di inserirsi all’interno di brigate di pizzeria come conditore, aiuto pizzaiolo o secondo pizzaiolo all’interno di strutture gourmet e tradizionalisotto la guida di maestri del settore tra cui Franco Pepe, Gabriele Bonci, Renato Bosco, Francesco e Salvatore Salvoe molti altri.

E poi IN Gelateria, un corso che introduce i partecipanti all’arte della gelateria, una tradizione tutta italiana in costante crescita che necessita di professionisti appassionati ed ambiziosi, pronti a sperimentare e scommettere senza perdere di vista le solide basi dei Maestri gelatieri.

Anche questi corsi si concludono con un tirocinio in una struttura d’eccellenza.Aicorsi si unisconomasterclass, percorsi formativi rivolti a professionisti, finalizzate all’esplorazione di stili e metodi di cucina innovativi, confrontandosi con personalità di spicco del panorama eno-gastronomico italiano, attività di coaching, percorsiformativi individuale dedicati alla formazione intensiva da svolgere direttamente nella cucina di uno chef stellatoe tirocini realizzati all’interno delle migliori strutture ristorative d’Italia. La Scuola di Alta Formazione Gastronomica In Cibum svolgerà anche la funzione di incubatore per chiunque desideri avviare un’attività imprenditoriale nel settore Food.

Lo chef Cristian Torsiello (al centro in questa foto) è intervenuto alla presentazione di In Cibum a Milano presso Hotel Gallia. Con lui c’erano Enzo Vizzari, Direttore scientifico In Cibum, Giuseppe Melara, Presidente e AD FMTS Group e Andrea Volpe, Direttore marketing In Cibum.

L’Incubatore In Cibum prevede un programma di accompagnamento completo e personalizzato, funzionale ad approfondire ogni aspetto nevralgico della creazione, gestione e organizzazione di una nuova impresa. I corsi si terranno in struttura di nuova costruzione. Nei 4.000 metri quadrati sono stati allestiti unlaboratorio di cucina con 20 postazioni singole; un laboratorio di pasticceria e gelateria con 15 postazioni singole e una cucina suddivisa in partite dedicata ad esercitazioni in brigata e masterclass; un ristorante didattico; un laboratorio di pizzeria dotato di tre forni e banchi di lavoro; un auditorium dedicato agli eventi speciali ed un’area bar.

E poi ancora aule formative, numerosi spazidi condivisione e un’area relaxe una radio – Radio Fmts – un house organ che racconterà le attività realizzate rendendo protagonisti studenti e addetti ai lavori. Partner dell’iniziativa Monograno Felicetti, illy, Petra Molino Quaglia, Così Com’è, Electro.

Valentino Villeco, direttore generale FMTS Group e Giuseppe Malera, presidente e AD FMTS Group

 

Siamo molto orgogliosi di presentare un progetto ambizioso in un settore in continuo sviluppo come quello dell’eno-gastronomia. In Cibum sarà una scuola unica nel Sud Italia, per grandezza, attrezzature e finalità.” – ha dichiarato Giuseppe Melara, Presidente e AD FMTS Group – “Forte dell’esperienza decennale del Gruppo FMTS nella formazione e nell’inserimento nel mondo del lavoro, siamo convinti dell’importanza di investire nello sviluppo di competenze che portano a creare lavoro. Con questo progetto vogliamo attirare talenti nel sud Italia, formandoli con l’obiettivo di creare ambasciatori che possano rappresentare il meglio del Made in Italy in Italia e all’estero“.

La Scuola di Alta Formazione Gastronomica In Cibum sorge nel cuore della Campania, una regione nella quale il patrimonio culturale ed eno-gastronomico si fondono, offrendo un’esperienza totalizzante ed esclusiva a chi ha la possibilità di viverla pienamente. Terra di decine di presidi SlowFood e prodotti Doc, Dop e Docg, la Campania Felix conferma la propria posizione strategica nella geografia delle eccellenze del Food Made in Italy. Punto di forza di questi percorsi formativi è il corpo docente del quale fanno parte, oltre a Vizzari e Torsiello, Antonio Maresca in qualità di coordinatore didattico di In Pasticceria e Valentino Tafuri come coordinatore didattico di In Pizzeria. Tra i docenti della Scuola anche gli chef Gennaro Esposito, Nino Di Costanzo, Valeria Piccini, Giuseppe Iannotti, Francesco Baldissarutti, Pasquale Palamaro, Francesco Baldissarutti, Marco Cefalo, Grazia Citro, Nicola di Lena, Simone Fracassi, Elia Fascella, Annalisa Presta, Nino Rossi, Caterina Ceraudo.

Read in:

English English Italian Italian
admin

admin

Siamo una testata giornalistica di lifestyle maschile e femminile. Ci rivolgiamo a persone interessate alle novità anche di lusso, non solo di prodotto ma anche di tendenza e lifestyle. La nostra mission: celebrare l’ambizione puntando all’eleganza dei potenziali lettori “Millennial” (età 18-34).
Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”