Magazine - Fine Living People
Society

Society - 31/03/2017

Incontro con Paola Turci: “Io libera dalle paure, ora mi sento a fuoco”

La rinascita della cantautrice romana con Fatti Bella Per Te a Sanremo 2017. Nella nostra intervista parla della consapevolezza e dell'album Il Secondo Cuore.

Ripartire a 53 anni con un’apparizione acclamata al Festival di Sanremo, come ha fatto Paola Turci quest’anno non è da tutti. Perché la cantautrice romana, dalla vittoria nel 1989 con Bambini, è entrata nell’immaginario del rock italiano come una presenza costante e di talento. Ha vinto in 9 partecipazioni al Festival, 3 Premi della Critica, ha collezionato dischi d’Oro e di Platino e centinaia di concerti in tutta Italia. “Volevo parlare alle donne e ci sono riuscita risultando credibile”, ci dice mentre presenta il disco Il Secondo Cuore, che esce oggi, e che contiene il suo nuovo successo Fatti Bella Per Te.paola turci 2017

Paola sei tornata in una nuova veste e il pubblico è rimasto catturato. Cosa c’è di vincente in te oggi?

Banalmente ti direi che non mi nascondo più, ho tolto i capelli dalla fronte, ho acquistato un look semplice e provocante ispirandomi alla Annie Lennox degli anni 90. In realtà c’è poi tanto, un percorso di accettazione, il non illudersi che andava tutto bene quando non era vero. E il mio produttore Luca Chiaravalli.

Avevi sentito i suoi lavori precedenti e lo hai scelto?

Veramente mi è stato presentato come un produttore di successo, sapevo che aveva fatto un bel lavoro con Nek recentemente. Ma poi il disco è nato dalle canzoni, dall’intesa, dalla sintonia che si è stabilita. Ci siamo adorati. Volevo che fossero delle canzoni vincenti per questo nuovo disco, ma non per me, ma per la musica. E ci siamo riusciti.

Hai scoperto cose che non sapevi di te lavorando con lui?

Beh, se pensi che mi ha alzato tutte le tonalità! Io ero titubante, anche perché non volevo giocarmi la presenza a Sanremo, visto che per un paio di volte non mi è stata concessa la partecipazione. E quindi ho provato, e lui mi ha tranquillizzato. E ora mi sembra la cosa più naturale cantare in questo nuovo modo.

Un altro grande artista italiano ti ha regalato un pezzo, Nel Mio Secondo Cuore che è diventato la base del disco.

Sì, Enzo Avitabile è stata una presenza incisiva, quando ero molto giovane. Poi ci siamo persi e grazie al film Indivisibili lo ho riascoltato e mi sono comprata il disco. Sono stata un’idiota a non averlo seguito prima! È un autore di capolavori e così quando gli ho chiesto un testo, dopo due giorni è arrivato. È la definizione del posto ideale, parla di una casa ma anche della musica, è la creatività.

Quando è iniziata questa nuova fortunata fase della tua carriera?

Credo con lo spettacolo teatrale “Mi amerò lo stesso” ispirato alla mia autobiografia. Io ho sempre voluto stare sul palco a recitare, perché è stato un sogno spezzato nel 1992 con l’incidente che mi ha costretto a un fermo. Avevo appena fatto un provino con Ettore Scola. È una passione interrotta che ora ho riannodato, perché da quella scrittura del libro in poi ho imparato a liberarmi delle mie paure.

Il Secondo Cuore è l'album di Paola Turci che contiene i pezzi presentati a Sanremo 2017: Fatti Bella Per Te e la cover di una celebre canzone di Anna Oxa, Un'Emozione Da Poco.

Il Secondo Cuore è l’album di Paola Turci che contiene i pezzi presentati a Sanremo 2017: Fatti Bella Per Te e la cover di una celebre canzone di Anna Oxa, Un’Emozione Da Poco.

Come si sente Paola Turci nel 2017?

Devo confessarti che mi sento più a ffuoco e più forte, ma anche più leggera. Anzi, mi sento più giovane rispetto a prima, gioco con la mia età, esprimo la mia femminilità senza reticenze. La bellezza di questi tempi per me è quando vedo la forza di reazione. Lucia Annibali è più bella delle cicatrici che porta, per esempio. Anna Magnani è una grande donna esempio per me, la forza e la fragilità nella stessa persona, pur non essendo considerata unanimamente bella. Definisco la bellezza oltre lo specchio, dopo tanto tempo in cui mi sono sempre considerata brutta.

Firmacopie

31 Marzo ROMA – Feltrinelli, Via Appia Nuova, 427 /// h. 18.00

1 Aprile – FIRENZE – Feltrinelli Red, Piazza della Repubblica // h. 17.00

2 Aprile – BOLOGNA – Mondadori, Via Massimo D’Azeglio, 34,a // h. 18.00

3 Aprile – TORINO – Mondadori, Via Monte di Pietà, 2 ang. Via Roma// h. 18.00

4 Aprile – MILANO – Feltrinelli, Piazza Piemonte, 2 // h. 18.30

5 Aprile – NAPOLI – Feltrinelli, Piazza dei Martiri // h. 18.00

6 Aprile – BARI – Feltrinelli, Via Melo, 119 // h. 18.30

7 Aprile – PALERMO – Mondadori – Via Ruggero Settimo, 16 // h. 18.00

Tour

Paola Turci e Paolo Fresu, uno dei più apprezzati jazzisti europei, l’11 aprile si esibiranno sul palco del Teatro Manzoni a Bologna, a favore della Fondazione Francesca Rava NPH Italia in una serata in aiuto ai bambini del Centro Italia colpiti dal terremoto e ai bambini di Haiti colpiti dall’uragano Matthew: due grandi emergenze che vedono la Fondazione in prima linea per portare aiuti e per le quali i due artisti hanno deciso di mettere a disposizione il loro talento.

SABATO 6 MAGGIO – TODI – Teatro Comunale

MARTEDI’ 9 MAGGIO – Roma, Auditorium Parco della Musica

MARTEDI’ 16 MAGGIO – Fermo, Teatro Dell’Aquila

MERCOLEDI’ 17 MAGGIO – Trento, Auditorium Santa Chiara

LUNEDI’ 22 MAGGIO – Milano, Auditorium La Verdi – Fondazione Cariplo

MARTEDI’ 23 MAGGIO – Reggio Emilia, Teatro Valli

MERCOLEDI’ 24 MAGGIO – Vicenza, Teatro Comunale

DOMENICA 2 LUGLIO – Torino, Festival d’Estate c/o Piazzetta Reale

VENERDI’ 11 AGOSTO – Marina di Pietrasanta (LU), Teatro La Versiliana



Luxury - 22/10/2018

Per Faraone Casa d’Aste gioielli di pregio in vista del Natale

La prossima asta di Faraone Casa d'Aste in programma per il 15 Novembre al Four Seasons di Milano pr [...]

Leisure - 16/10/2019

Suoni e performance al Danae Festival 2019

Per scoprirli tutti e essere incuriositi da spettacoli davvero difficili da vedere altrove, vale la [...]

Fashion - 26/09/2018

Lamberto Losani, la maglia pregiata per i dandy del mondo

Lamberto Losani è un brand in continua ascesa e ora veste con disinvoluta l'uomo e la donna, sempre [...]

Top