Magazine - Fine Living People
Society

Society - 17/12/2019

La pastry chef Rita Busalacchi: “Da Palermo le mie torte per emozionare”

La Top Italian Chef del 2016 ha una partnership con il mitico pasticciere Luca Montersino. Con Print Art Edizioni pubblica il suo primo libro.

Il libro si chiama Emozioni ma a essere emozionata anzitutto sono io, anche perché è la prima volta che c’è un libro con il mio nome. In mezzo a tanti maestri ci sarà anche il mio. Quindi sono incredula“. A Parlare è Rita Busalacchi, pastry chef siciliana che ha da poco pubblicato un bel libro pregiato, “Emozioni” dove racconta ricette di dolci con bellissime illustrazioni e storie annesse.

Originaria di Palermo e laureata in chimica e tecnologie farmaceutiche nell’università della sua città, la sua avventura professionale incomincia nel 2011 con Luca Montersino, mito nel mondo dell’alta pasticceria, direttore dal 2001 al 2004 dell’Istituto Superiore Arti Culinarie Etoile. Assieme trovano il perfetto connubio tra le sue grandi passioni: la chimica, appunto, e la pasticceria.

L’anno successivo aiuta lo stesso Montersino nella stesura di alcune ricette per il libro di quest’ultimo. Quattro anni più tardi, nella città di Milano, riceve il premio Top italian Chef del 2016. Oggi, nel 2019,  riesce nel suo intento di pubblicare il suo primo libro di dolci per Print Art Edizioni, semplicemente intitolato Emozioni di pasticceria professionale. Incontrandola, subito ci rivela che in un primo momento non aveva avuto il coraggio di buttarsi a capofitto in questa straordinaria avventura che la catapulta nella letteratura gasronomica italiana. Sta già facendo presentazioni affollate in tutta Italia (il 21 grande ritorno a casa nella sua Palermo).

L’idea in realtà è partita da un’altra persona che mi ha spronato a fare questo libro che è lo chef Franco Marino. Io non avrei avuto mai il coraggio. Spiunta da diversi corsisti, mi sono resa conto di avere tante persone affettuose che spronano e sostengono il raggiungimento di un risultato importante. Per questo il libro è dedicato a mio padre e mia madre, che sono le persone che mi hanno permesso di seguire questo sogno e di cambiare la mia vita con la pasticceria”.

Il desiderio di tentare la strada del ricettario è recente: “L’ho fatto l’anno scorso. Ero in macchina, stavo tornando dal lavoro e ho detto ‘forse è il momento di fare un libro e se lo devo fare, la prima torta con cui aprirlo è: “la dolce – pistacchio che è quella che mi rappresenta di più. La cosa che mi piace di più nel mio lavoro è quella di emozionare, vedere le persone che si emozionano quando mangiano un mio dolce; ecco perché ho chiamato così il libro. La cosa che mi piace meno del lavoro in realtà non c’è. Anche le cose più brutte di questo lavoro mi piacciono”.

Oltre alle venti ricette pubblicate, la pastry chef ci confida che tante altre meriterrebbero la pubblicazione e non esclude ci sia un sequel.

‘Emozioni di pasticceria professionale’ è stato presentato presso il Cis di Nola, al ‘Casolaro Hotellerie’. La casa editrice è la ‘Print Art Edizioni’ di Nocera Superiore di Massimo Boccia, che oltre all’editoria si occupa anche di grafica. Proprio su questo aspetto bisogna fare un plauso alle pagine colorate in base al tema, in base ai dolci introdotti e descritti con le ricette ben dettagliate. Il carattere scelto è quello corsivo, un richiamo ai quaderni di cucina che si conservano sempre con parsimonia in cui ci sono ricette sia di pasticceria che di cucina tradizionale. Anche la copertina non è da meno: bianca con il titolo colorato di verde e il retro tutto di verde. Un aspetto estetico che ha incuriosito centinaia di acquirenti che lo hanno prenotato fin da prima del debutto.

Dalla pagina social @RitaPastry alcune creazioni di Rita Busalacchi.

TESTO E FOTO A CURA DI VINCENZO PEPE

 

Rita Busalacchi – Emozioni – Print Art Edizioni

Rita Busalacchi fa parte del team tecnico di Golosi di Salute di Luca Montersino dal 2013. E’ stata premiata a Milano come Top Italian Chef 2016, nella categoria Pastry Chef. Per Istituto Eccelsa è docente nel corso di pasticceria con particolare attenzione alla merceologia degli alimenti.

 



Design of desire - 23/01/2017

Maison&Objet a Parigi, il 2017 sarà green e Art Deco

Degli oltre 3600 marchi che arrivano a Maison&Objet di Parigi, circa 1600 sono di ambito decorat [...]

Trends - 13/11/2019

La brand awareness sui lanyard: ecco i trend del momento

Chiunque è stato in un congresso o evento ha visto il lanyard quale gadget promozionale delle impre [...]

Design of desire - 23/03/2020

Tappeto geometrico o di fantasia, l’estro non si arresta

CARPET EDITION - La collezione Roquebrune di Carpet Edition non può che ricordare l'omonima città [...]

Top