Magazine - Fine Living People
Society

Society - 16/01/2019

La tecnologia cambia anche gli investimenti in arte

Deloitte 11th Art & Finance Conference: si compra in maniera diversa ma aumentano anche le certezze sui restauri.

La tecnologia sta sconvolgendo la maggior parte delle industrie e il settore artistico non fa eccezione. Deloitte, la famosa società di analisi e revisione, ha dedicato interamente alla tecnologia l’edizione di fine 2018 della sua annuale conferenza Art & Finance che ha visto arrivare in Lussemburgo centinaia di delegati e 35 esperti del settore artistico.

La conferenza ha illustrato come i big data, l’intelligenza artificiale e la blockchain stiano lasciando la loro impronta nel mondo dell’arte. Esperti internazionali interni ed esterni al mondo ArtTech si sono riuniti in questo forum di discussione annuale e hanno dimostrato fino a che punto la tecnologia sta cambiando il mondo dell’arte e il modo in cui vengono realizzati gli investimenti artistici.

Gli strumenti abilitati alla tecnologia ora consentono una migliore tracciabilità delle opere d’arte, dati artistici avanzati. Le analisi del mercato dell’arte aiutano gli investitori dell’arte a prendere decisioni più consapevoli quando acquistano arte. Inoltre, le nuove tendenze artistiche e le informazioni sugli artisti circolano liberamente sui media digitali, portando ad una diffusione della circolazione dell’arte su scala globale.

Adriano Picinati di Torcello, direttore e coordinatore Global Art & Finance di Deloitte, ha elaborato il suo punto di vista del settore Art & Finance in questo momento di transizione: “Il mondo dell’arte e della finanza sta vivendo una profonda trasformazione, destinata a cambiare il focus finanziario professionisti, artisti e investitori allo stesso modo. L’introduzione di una tecnologia su misura per il mercato dell’arte porta molteplici vantaggi e soprattutto rende l’arte accessibile a un pubblico più ampio in tutto il mondo”.

La nuova tecnologia consente inoltre di ripristinare le opere d’arte vecchie e danneggiate alla loro bellezza originale, e vi è un aumento degli strumenti che possono essere utilizzati per la valutazione e la provenienza, aumentando così la trasparenza e la fiducia nel mercato dell’arte.
In termini di investimenti artistici, la tecnologia sta anche dando forma a un nuovo panorama degli investimenti. La conferenza ha sostenuto che nel prossimo futuro, potrebbe essere possibile per chiunque sia interessato a comprare e possedere anche una minima parte di un artwork grazie alla tecnologia blockchain, il cosiddetto “registro digitale”.
Patrick Laurent, Partner e Technology Leader di Deloitte Luxembourg ha sviluppato il nuovo eco-sistema ArtTech a supporto della trasformazione digitale del settore: “Vi sono chiari sviluppi tecnologici fondamentali che influenzano il cambiamento nel mercato dell’arte; si possono migliorare analisi dell’arte  e la digitalizzazione consente di eseguire dettagliati servizi di ri-creazione e archiviazione dettagliati. Questi sono solo alcuni esempi di come la tecnologia sta dando forma al mondo dell’arte in un mercato più trasparente e basato sui dati “.

Quest’anno, la conferenza internazionale ha attirato delegati provenienti da 26 diversi paesi, con rappresentanti di Art & Finance di 9 diverse aziende associate a Deloitte, tra cui Giappone, Cina e Stati Uniti.

L’edizione di quest’anno della conferenza Art & Finance di Deloitte è stata organizzata in collaborazione con LHoFT e sponsorizzata da Hiscox, Arius Technology e Wildgen. Media partner della conferenza includevano Art Media Agency (AMA), MasterArt.com, The Art Newspaper, Family Office Magazine, Le Quotidien de l’Art, Artnet e Luxembourg Art Week.

Da sinistra, John Psaila, Managing Partner, Adriano Picinati di Torcello, direttore e coordinatore Global Art & Finance, Patrick Laurent, Partner e Technology Leader.

In foto d’apertura la Salle de la Musique, Luxembourg Philharmonie dove si è svolta la conferenza Deloitte 2018.



Travel - 06/12/2016

Altagamma Italian Experiences, viaggio nel dietro le quinte del made in Italy

Il turismo di lusso interessa sempre più stranieri che arrivano in Italia e Altagamma ha deciso di [...]

Society - 27/04/2017

Sono oltre 100 anni che l’Italia si tinge di rosa: Giro d’Italia 2017

Il Giro d'Italia debuttò a Milano il 13 maggio del 1909 e prevedeva il tratto Piazzale Loreto-Bolog [...]

Leisure - 15/03/2017

Cinesi a Milano, 100 anni celebrati al Mudec

Dal 15 marzo Mudec - Museo delle Culture ospita “Chinamen. Un secolo di cinesi a Milano”, [...]

Top