Magazine - Fine Living People
Society

Society - 11/09/2018

Melissa Satta: “Mi risposerei solo per mettermi un abito diverso”

Al via da domenica 23 settembre "Il padre della sposa", il programma sui matrimoni con la showgirl. Che dice di essere stata "una sposa tradizionale".

“Brutta razza le spose!”, scherza Melissa Satta, accolta come una diva nell’hotel milanese che Mediaset ha presidiato per il lancio della nuova edizione de “Il padre della sposa”.

Il programma, in onda su La5 dal 23 settembre, è in grande ascesa, anche per gradimento qualitativo. In estate il Moige, il movimento dei genitori italiani, l’ha premiato perché a quanto pare dà il buon esempio. E su questo intreccio tra realtà e fantasia, come è giusto che sia un programma delle spose d’Italia che vanno in tv per farsi raccontare nel giorno più bello della loro vita, la Satta torna volentieri: “Io non sono stata al gioco e a volte mi si sono chiuse delle porte. Volevo che il programma fosse ‘clean’ e pulito è uscito. Parliamoci chiaro: nella tv odierna molto spesso si raccontano i sentimenti oltrepassando dei limiti. A noi piace indagare nelle storie famigliari ma non per far piangere. Ci piace che vengano fuori delle situazioni belle“.

Anche se “guardandolo la lacrimuccia scappa”, la modella e showgirl ammette che il buon esempio paga: “Questa linea di condotta mi ha portato fino a qui. E mi fa ancora sognare a 30 anni il vedere queste coppie che si sposano, mi piace vedere i buoni sentimenti. Ci sono tante persone che affrontano questo momento del matrimonio in luci diverse, ma tutti con sani sentimenti. C’è il padre che accompagna la figlia, chi resta fuori dal negozio. Chi non sa da dove iniziare”.

Ma per il suo vero matrimonio la bellissima tv star ricorda un aneddoto: “Ovviamente mi risposerei solo per indossare abiti diversi. Io sono stata una sposa tradizionale, ho fatto il giro degli atelier con le mie amiche. Mio padre ha accompagnato le nipotine che facevano da damigelle. Sono stata comunque anche io insopportabile nella scelta. Lo volevo lungo, corto, di ogni misura e modello. Brutta razza le spose, quando si ritrovano davanti alle scelte all’improvviso vorrebbero tutto”.

Melissa Satta è alla guida del programma con la wedding planner Alessandra Grillo (a sinistra) e del direttore creativo Raffaella Fusetti.

SCHEDA PROGRAMMA – “Il padre della sposa”, al via da domenica 23 settembre su LA5 con sei appuntamenti in seconda serata. Confermate la presenza della wedding planner Alessandra Grillo e del direttore creativo Raffaella Fusetti.

 

Al centro di ogni puntata della rete tematica Mediaset diretta da Marco Costa dedicata alle giovani donne, tre padri, tre figlie ed il sogno di realizzare delle nozze da favola, ad iniziare dall’abito da sposa.

“Il padre della sposa” svela i suoi protagonisti sin da prima del loro arrivo in atelier. Attraverso flashback vengono rivelate storie, personalità e desideri delle future spose. Che rapporto hanno quest’ultime con il proprio papà? Ed i padri, come immaginano sarà accompagnare le proprie figlie all’altare?

Melissa Satta è nata a Boston nel 1986. Si è sposata nel 2016 con il calciatore Kevin-Prince Boateng.

Le coppie, giunte in Atelier vengono accolte dalla direttrice creativa e dalla wedding planner. Una volta separate, le ragazze scelgono il proprio abito ideale con Raffaella Fusetti ed Alessandra Grillo. Mentre i padri – cercando d’intuire i desideri delle figlie – si fanno aiutare da Melissa Satta.

 

“Il padre della sposa” è quindi anche un’occasione per capire quanto si conoscano papà e figlie. Chi avrà colto più elementi comuni, infatti, conquisterà l’ambito wedding dress. Meglio ricco di pizzi e ricami o rigoroso ed essenziale?

Ai padri l’ardua scelta… pena far arrabbiare la propria bambina nel giorno più bello ed importante della vita!

“Il padre della Sposa” è un programma ideato e realizzato da Kimera per Atelier Emé, in collaborazione con la Direzione Intrattenimento RTI e Publitalia Branded Entertainment – divisione della Direzione Innovation.

Il titolo del format è ispirato al film del 1950 di Vincente Minnelli Father of the Bride. Con Spencer Tracy ed Elizabeth Taylor, è un classico che l’American Film Institute ha inserito tra le 100 migliori commedie americane di tutti i tempi.



Design of desire - 12/01/2017

Bouet a Valencia, il ristorante Industrial al naturale

Ci si sente a casa ma anche trasportati in una dimensione di benessere estetico al Bouet di Valencia [...]

Society - 25/07/2019

La digital art di Roberto Ziranu: “Crea un universo fantasioso attorno alle statuine antiche”

Siamo tutti affascinati dalla minuzia di particolari, soprattutto esrpessivi, che le statuine della [...]

Design of desire - 08/05/2020

Unipol, due edifici iconici nel nuovo quartiere Porta Nuova a Milano

L'anno prossimo sarà pronto un edificio a forma ellittica in un angolo di via Melchiorre Gioia [...]

Top