Magazine - Fine Living People
Society

Society - 16/07/2018

Mosca 2018, una città da milioni di telespettatori

Il palcoscenico globale promuove la Fifa World Cup 2018. Perché ha messo al centro un paese ben organizzato e in crescita.

Si erano previsti 31 miliardi di dollari di impatto economico favorevole per i Mondiali di calcio in Russia e la grande nazione ora sta facendo i conti dopo a finale.

L’organo economico della federazione russa ha detto oggi che non ci sarà inflazione ma solo benefici, visto che le regioni che hanno partecipato ai giochi hanno speso i soldi non solo per gli impianti sportivi adeguati, ma per strade e infrastrutture necessarie. La Fifa è stimato, ricaverà alla fine 6 miliardi di dollari da tutta l’operazione, con un incremento del 25% rispetto al Brasile di 4 anni fa.

In Italia, a esultare è Mediaset che ha trasmesso in diretta e gratuitamente tutte le 64 partite dei Mondiali di Calcio 2018 per una audience totale di 297 milioni di telespettatori, 49 milioni in più (+19,7%) rispetto all’edizione precedente con l’Italia in campo, “Brasile 2014”, trasmessa da due diversi operatori, Rai più Sky.

Non si conoscono ancora le statistiche sui matrimoni e feste che si sono celebrati in un mese di euforia, ma una news resterà storica: un parlamentare russo lo scorso mese aveva avvertito “prudenza” nei rapporti con gli stranieri che sarebbero arrivati in Russia (Foto Piazza Rossa di Gianni Foraboschi per The Way
Magazine)

PARTITA PIU’ VISTA IN ASSOLUTO: la finale Francia-Croazia, pur se disputata in orario pomeridiano: 11.688.000 spettatori, share 66.58% (69.51% tra i 15-44enni).

PARTITA PIU’ VISTA IN PRIME-TIME: Croazia-Inghilterra: 10.785.000 spettatori, share 47.23% (51.89% target commerciale).

Sicuramente, come testimoniano le foto del nostro corrispondente a Mosca Gianni Foraboschi scattate per The Way Magazine, il turismo ne ha risentito, e in meglio. Alcuni media locali davano incrementi di costo per pernottamenti fino a 18mila% ma se il tutto esaurito c’è stato, ci sembra di capire che c’è stato con un sorriso.

I momenti che hanno avuto più post sui social da parte dei turisti sono quelli notturni. Qui, gli scatti del nostro fotografo Foraboschi illustrano giochi di riflessi notturni e un’affollata hall piena di rivendite di tè, il must locale.

Le ricerche, si sa, si affannano a calcolare l’impatto immediato ma c’è una cosa che sfugge al controllo dei numeri. Ed è la percezione che nel mondo si ha di un evento. E questo mondiale di calcio 2018 è stato definito dai più come bello, organizzato alla perfezione e anche un po’ sorprendente. Non solo perché ha avuto in finale una nazione come la Croazia di soli 4 milioni di abitanti. Ma perché ha svelato una ben più grande nazione la Russia, in grado di essere un perfetto palcoscenico di un rito globale, nonostante le leggi interne che fanno ancora la lotta alle libertà individuali.

 

 

 



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Design of desire - 25/11/2016

Tre orologi per Chopard Manufacture

È stato un anno intenso per Chopard, e sul finire dei festeggiamenti per i primi vent’anni di Cho [...]

Leisure - 10/12/2017

Food raffinato da Maio Bistro alla Stazione Centrale

Il Gruppo Maio apre in Stazione Centrale a Milano il "Maio Bar & Bistro" ed è subito festa e p [...]

Society - 10/12/2018

Con l’asta Soleterre si vincono esperienze coi vip (e si fa del bene)

Ancora poche ore per aggiudicarsi le aste dei sogni del nuovo progetto “DREAMING NIGHT FOR CHILDRE [...]

Top