Magazine - Fine Living People
Society

Society - 18/12/2018

Natale a Madrid, arriva anche la Befana italiana

Le luci d'artista della capitale spagnola. E la singolare inziativa del primo vertice europeo del Natale.

C’è anche una Befana napoletana in questo Natale 2018 a Madrid. Quale città se non Madrid, si poteva scegliere per il Primo Vertice Europeo del Natale, organizzato da Iberia Express con l’Ente Turismo del Comune di Madrid, allo scopo di mostrare e far conoscere, per la prima vota tutte insieme, alcune delle tradizioni natalizie più popolari d’Europa, e la ricchezza culturale che rappresentano.

Un programma itinerante in città, nei luoghi più festosi, come Plaza Mayor, Puerta Del Sol o a bordo del bus di Natale Naviluz, dove in rappresentanza dell’Italia è presente la Befana, che ha volato da Napoli alla volta di Madrid, e qui in compagnia di alcuni personaggi natalizi arrivati da vari Paesi europei

Ci sono Rudolph, Père Fouettard, un Paggio reale e i ragazzi Yule e Tomte. Come la Befana, figura amata ed attesa, per i regali ogni 6 gennaio, della tradizione natalizia in Italia, anche gli altri personaggi sono conosciutissimi dai bambini nei rispettivi paesi.

Qui la curiosa delegazione sta curando anche la stesura del primo manifesto del Natale in Europa, in cui troveranno spazio costumi e tradizioni e che sarà poi custodito dal Comune di Madrid. Perciò un giro natalizio in città non può mancare, con le visite classiche, come al Museo Nacional del Prado, che ha recentemente celebrato il suo bicentenario, e famoso specialmente per le opere di Velázquez, El Greco e Goya.

La Plaza Mayor, nel cuore del centro storico con gli immancabili mercatini di Natale, e dove sempre in zona, gustare un tradizionale panico con calamari, come a Los Galayos, a ridosso della piazza. Il Palacio Real de Madrid, noto anche come il Palacio de Oriente, e i suoi Jardines de Sabatini, e con il freddo non può mancare il famoso Cocido Madrileno, ricca specialità culinaria della Taverna La Bola, o ancora cena e spettacolo al Corral de la Morería, considerata la migliore sede di flamenco.

Per il Natale 2018 la Gran Vía ha delle nuove luci: un cielo stellato, e in alcune di esse è possibile vedere un gatto che cerca di catturare le stelle. Inoltre, anche i lampioni di Jorge Juan, Marcelo Usera, Pedro Laborde e Boltaña avranno nuovi motivi natalizi.

Mentre soprattutto per i bambini una tappa obbligatoria è per la cioccolata e i churros alla cioccolateria San Ginés, fondata nel 1894, e naturalmente il bus di Natale, per un tour nel centro di Madrid dove si può godere del meglio delle luci di Natale, sulla Gran Vía, quest’anno ispirate al cielo stellato notturno.



Trends - 03/02/2017

Dj e superstar web, ora gli affari si fanno in “duo”

Sempre più volti in duo fanno successo tra il popolo della notte e il popolo del Web. Vi segnaliamo [...]

Leisure - 03/10/2018

I “Nonni” di Luca Ventura, un successo d’arte e sentimento

La sua collaborazione con The Way Magazine è iniziata con un reportage a puntate sugli USA (la prim [...]

Travel - 06/11/2018

“Voglio Vivere in Italia”: su LaF un viaggio nei tesori del Belpaese

Per i coachsurfer la realtà del viaggio è qualcosa di molto fruibile e veloce, anche immediata. La [...]

Top