Magazine - Fine Living People
Society

Society - 06/09/2019

Paco Minuesa, arte spagnola impegnata

Quadri con temi legati al mare e all’emigrazione, che smuove le coscienze di tutti. Ma le scene famigliari di serenità sono il suo tratto distintivo.

Paco Minuesa è l’artista spagnolo popolare per le sue immagini di tenere scene familiari, genitori che tengono per mano o in braccio i propri figli, bambini ritratti in un picnic domenicale su un prato verde, turisti ritratti nei propri viaggi alla scoperta di nuovi luoghi e nuove città.

Il pittore nato a Jaen, in Andalusia nel 1955, portatore di una particolare attenzione nei confronti dell’umanità, un tratto della sua personalità che diventa uno dei suoi caratteri distintivi. Ad un certo punto del suo percorso la sua attenzione si rivolge quasi in maniera ossessiva verso i classici, in particolare Leonardo, Vermeer, Velazquez.

Per anni, con un intento parodistico, elabora decine di variazioni sul tema dei loro dipinti più famosi.

Alla base di questo procedimento c’è sicuramente la sua attività di disegnatore satirico, un’attività che lo ha visto per anni autore di vignette per il quotidiano più famoso di Spagna, El Paìs.

Ma intanto questo esercizio lo costringe a confrontarsi con i segreti della loro pittura, un processo che lo porta ad affinare sempre di più il suo stile.

La fonte principale della sua ispirazione sono gli scatti fotografici che lui realizza passeggiando per le strade del mondo, un procedimento che gli permette di sviluppare appieno la sua idea di “Miracolo quotidiano”.

Minimo Maximo

Pez Ejecutivo

Recursos Humanos

Secondo Paco Minuesa ogni istante della nostra esistenza è unico, non si ripeterà mai più nello stesso modo. Ed essendo irripetibile, è prezioso. Perciò ogni momento, se si sa guardarlo nel modo giusto, è un evento eccezionale, straordinario.

Nella recente mostra milanese alla Hernandez Art Gallery (via Copernico, www.galleriahernandez.com) si è visto un Minuesa diverso con temi legati al mare e all’emigrazione, che smuove le coscienze di tutti; il potere, dove gli uomini vengono visti come marionette o come caramelle, come merce da sfruttare e consumare rapidamente; l’artista affronta anche il tema uomo-donna, rapporto quanto mai conflittuale in questo periodo storico di messa in discussione dei ruoli tradizionali; infine viene affrontata la tematica del sacrifico e bellezza.

In foto d’apertura: Doble Pena.



Leisure - 24/11/2018

Romberg a Latina, arte “senza titolo”

Sabato 1° Dicembre 2018 secondo appuntamento nello spazio espositivo di Latina della ROMBERG Arte C [...]

Trends - 30/05/2019

Rimini Wellness, arriva pure il turismo e il design

RiminiWellness è la più grande kermesse al mondo dedicata a fitness, benessere, business, sport, c [...]

Leisure - 14/07/2019

Le star del Cilea a Napoli: cultura e divertimento per la prossima stagione

Prosa, commedia, musical, concerti: questi sono stati gli ingredienti di una stagione di successo, l [...]

Top