Magazine - Fine Living People
Society

Society - 30/08/2018

Perché Vanessa Redgrave ha meritato il Leone d’oro a Venezia

La coniuge di Franco Nero è stata premio Oscar nel 1978. A Venezia ha preso dure posizioni contro la politica europea sui rifugiati.

Rifugiata di guerra, stella internazionale, attivista e indomita protagonista di battaglie sociali. Vanessa Redgrave è la stella dell’anno, a ben 81 anni, perché ieri ha ricevuto il Leone d’oro alla Carriera all’avvio della 75esima Mostra del Cinema di Venezia.

Il premio Oscar (per Giulia, 1978) ha risposto alla stampa che le chiedeva della situazione internazionale sui rifugiati e ha dominato i titoli del web nelle ultime ore: “Mi viene da bestemmiare per quanto non si fa sui rifugiati. Io stessa sono una rifugiata di guerra, abbandonammo Londra per andare a Nord ma all’epoca il governo ci proteggeva”.

Figlia di due attori di teatro, Redgrave ha debuttato onstage nel 1958 in una performance nel West End londinese. Ecco perché, a distanza di 60 anni da quel debutto, merita tutto il clamore per questo Leone d’Oro.

COERENZA – Con il suo documentario Sea Sorrow (‘Il dolore del mare’), presentato a Roma lo scorso anno, si è fatta ambasciatrice della sensibilizzazioni per le sciagure dei migranti in mare. E ieri ha detto che il premio tributatole a Venezia le sembrava appropriato, visto il legame con l’Italia. Vanessa è moglie dell’attore Franco Nero e ha recitato perfino in dialetto veneziano (era il 1971) per Tinto Brass nel film La Vacanza. “Ma mai avrei accettato un’onorefienza da Tony Blair che ha portato il mio Paese in guerra senza una ragione“, ha detto.

Vanessa Redgrave con Franco Nero al Premio Charlot di Salerno (foto Christian D’Antonio per The Way Magazine, luglio 2018)

UNICA – Ogni anno la Biennale assegna due Leoni d’Oro alla carriera della Mostra del Cinema: a un regista, e a un attore o un’attrice.

La decisione di attribuirle il Leone d’oro alla carriera è stata presa dal Cda della Biennale di Venezia presieduto da Paolo Baratta, che ha fatto propria la proposta del Direttore della Mostra Alberto Barbera.

Si tratta del secondo Leone d’Oro alla carriera della 75. Mostra.

Il Leone destinato a un regista è già stato attribuito, come noto, a David Cronenberg.

Alberto Barbera ha dichiarato: “Unanimemente considerata tra le migliori interpreti femminili del cinema moderno, la Redgrave è un’attrice sensibile e capace di infinite sfumature, interprete ideale di personaggi complessi e non di rado controversi. Dotata di naturale eleganza, innata forza di seduzione e di uno straordinario talento, è potuta passare con disinvoltura dal cinema d’autore europeo alle fastose produzioni hollywoodiane, dalle tavole del palcoscenico alle produzioni televisive, offrendo ogni volta risultati di assoluta eccellenza. Le sue apparizioni, distribuite in sessant’anni di attività, emanano autorevolezza e piena padronanza dei ruoli, generosità senza limiti ed estrema raffinatezza, qualità non disgiunte da una buona dose di audacia e combattività che costituiscono uno dei tratti più evidenti della sua personalità umana e artistica”.

 

 



Travel - 11/12/2018

C’è un Hotel Hyatt nelle Alpi che porta il lusso a una nuova altezza

A un anno dall'apertura, lo scenario imbiancato che avvolge l'Hyatt Centric La Rosière, idealmente [...]

Trends - 01/12/2020

Charity per Natale 2020, i regali che fanno bene

Il Natale 2020, questo Natale, sarà diverso dal solito. Ma nonostante tutto anche questo potrà es [...]

Fashion - 18/05/2021

Piutre lancia il look sartoriale per l’estate sporty chic

Bendetta Mazza e Fabio Galante (in foto) sono tra gli ambassador di un nuovo trend in Italia. L'out [...]

Top
Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e sezioni extra che stiamo sviluppando. Obbiettivo: sorprendere i nostri lettori nel corso del 2021!