21 Dicembre 2018

Polvere di grafite per i disegni di Hélène Muheim

L'artista francese vive e lavora a Montreuil. I suoi delicati paesaggi sono conosciuti in tutto il mondo.

21 Dicembre 2018

Polvere di grafite per i disegni di Hélène Muheim

L'artista francese vive e lavora a Montreuil. I suoi delicati paesaggi sono conosciuti in tutto il mondo.

21 Dicembre 2018

Polvere di grafite per i disegni di Hélène Muheim

L'artista francese vive e lavora a Montreuil. I suoi delicati paesaggi sono conosciuti in tutto il mondo.

Il disegno è una carezza per Hélène Muheim, pittrice francese che vive e lavora a Montreuil, nella regione dell’Île-de-France e apprezzata artista per le gallerie di tutto il mondo.

La luminosità e la fragilità dei suoi disegni, con gioie, premure e tocchi audaci richiamano suggestioni dell’anima a cui è difficile resistere. L’artista sperimenta con la polvere di grafite e gioca sulle illusioni delle figure, che si specchiano, si sdoppiano, si tuffano in allegorie che rendono a loro volta unici i suoi paesaggi.

C’è molto amore nel suo gesto, una pazienza infinita per perfezionare ogni dettaglio sulla carta vellutata accarezzata dalle sue matite e polveri.

A tratti la sua opera sembra derivi dai disegni naturali del pittore cinese Qi Baishi, ma confina anche con gli orizzonti color pastello di Ferdinand Hodler e Joachim Patinir.

Dai tratti onirici e sconfinati emerge il suo passato. L’artista franco-svizzera ha infatti trascorso la sua infanzia in alta montagna, che hanno ispirato la sua arte e alimentato la sua fantasia tanto che poi, riversate nella sua arte, si ha bisogno di dedizione per coglierne la raffinata comunicativa.

I critici e i compratori la stimano per la capacità catartica che hanno i suoi lavori nei confronti degli osservatori. Un mondo puro e d’altri tempi, quello che ci prospetta la Muheim, a cui lei approda con un lavoro radicato nel presente.

Per info sull’artista: contact@galeriejeanlouisramand.com

 

Read in:

English English Italian Italian
Christian D'Antonio

Christian D'Antonio

Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”