Magazine - Fine Living People
Society

Society - 03/05/2018

Ride on The Way – Antonello Sanna: “La finanza al passo dei tempi è responsabile. Come la Tesla”

"Conservare il patrimonio" è la mission della SIM. Molto dell'operato corretto degli esperti di finanza ruota intorno alla sensibilità.

Elon Musk è stato un pioniere“, dice Antonello Sanna del CEO di Tesla Inc. Sanna è uno dei lavoratori simbolo della Milano che fa alta finanza e che ha contribuito allo sviluppo e al progresso economico d’Italia. Innovazione nei motori, in questa puntata di Ride on The Way, con un’auto elettrica di lusso come la Tesla Model S, si confronta con il progresso economico-finanziario italiano.

Antonello Sanna ha lavorato per vent’anni nel Gruppo Generali, poi il salto nel mondo delle società di intermediazione immobiliari. All’inizio del 2008 ha lasciato Banca Sara, ex Banca della Rete con 2,5 miliardi di masse e dal 2009 ad oggi ricopre il ruolo di AD di SCM, Solutions Capital Management SIM S.p.A.

SCM

Classe 1962, Antonello Sanna guida Scm Sim, il multi family office milanese con sedi in altre quattro regioni.

Il “Wealth Management” è sviluppato nel mondo angosassone e agli albori ancora in Italia. Non si tratta di semplice a gestione del denaro. Si analizza e si osserva la dinamica familiare e le sue evoluzioni nel tempo, andando a identificare i comportamenti più efficienti per la conservazione e lo sviluppo dello stile di vita degli interessati.

Questo presuppone un buon rapporto di fiducia e conoscenza dei clienti che vogliono essere amministrati da SCM.

A tal proposito, con Elon Mask, Sanna ci racconta un’altra similitudine: “Il tempo in cui si divide la giornata è fondamentale, come ha detto lui in riferimento alla sua attività. Abbiamo clienti che vogliono essere aggiornati giorno per giorno e altri che vogliono avere briefing mensili. L’abitudine al dialogo e all’incontro è una ritualità giusta che aiuta al rispetto delle aspettative da entrambe le parti”.

Essendo SCM da luglio 2016 la prima SIM quotata sul mercato AIM di Borsa Italiana, tiene molto al suo status di realtà indipendente non legata ai gruppi bancari.

Tramite i servizi di Private Banking e Wealth Management, SCM offre soluzioni di advisory personalizzate per i clienti, applicando un modello di business unico, innovativo e sostenibile in Italia, che si fonda sull’indipendenza, trasparenza e assenza di conflitto di interessi in linea con il modello di consulenza fee only.

 

FAMILY BUSINESS & DINASTY PLANNING – Il concetto di patrimonio è per sua natura legato ad un soggetto più o meno complesso che lo detiene: da un singolo individuo a una o più famiglie tra di loro collegate da diversi interessi. “Noi puntiamo ad organizzarlo con la massima sicurezza, flessibilità giuridica nel tempo ma, soprattutto, orientarlo in modo appropriato ai bisogni della famiglia” ci dice Sanna raccontandoci il modus operandi di SCM.

SCENARIO – L’innovazione tecnologica di una vettura come Tesla Model S che tiene conto di esigenze plurime e diverse (guidatori, ambiente, confort) è stata foriera di una interessante chiacchierata con l’imprenditore, che ha tracciato per i lettori di The Way Magazine un prezioso excursus storico sulla finanza nostrana. “Milano è una città che si presta a crescere e la finanza qui ha fatto passi da gigante – ci dice – nei paesi in via di sviluppo oggi è come l’Italia negli anni 70, sono essenzialmente Bot people. Anche noi non sapevamo cosa fosse davvero il mercato evoluto. Pensate che qui da noi non esisteva l’albo dei consulenti finanziari”.

Siamo su una macchina simbolica e all’avanguardia che ha portato in agenda la discussione sulle energie rinnovabili. Sanna ne è convinto: “Questo è il futuro e dal punto di vista della finanza ci domandiamo per quanto tempo il petrolio monopolizzerà l’ambiente energetico. Il suo utilizzo cozza con la sostenibilità globale. La Tesla è stata la prima a produrre un veicolo per tutti con queste attenzioni all’ambiente. Sappiamo che la prima fascia è stata destinata al lusso, e con l’evoluzione il mezzo si segmenta ma diventerà sempre più accessibile”.

Da esperto del mercato globale può dirci come cambierà il mercato dei carburanti?Il petrolio dovrà gradualmente sparire. Se si guarda la storia dell’umanità, dalla rivoluzione industriale ad adesso l’aspettativa di vita è cresciuta esponenzialmente. L’Italia dopo la guerra ha affrontato un periodo di ricostruzione ed evolvere senza dare peso alle conseguenze. Ora che il benessere è raggiunto si affina la qualità di vita, si guarda alla qualità del cibo, dell’aria, delle energie. Siamo alla svolta anche nell’automotive”.

La Tesla ha anticipato il modo di sentire comune e ha contribuito a costruire le coscienze: “Mi ha colpito la richiesta che sviluppa l’utilizzo di questo veicolo. I punti di ricarica sono stati posizionati in punti strategici, anche nel mio hotel dove ho trascorso l’ultima settimana bianca”.

Attenzioni all’andamento globale che in qualche modo tornano anche nel lavoro di Sanna. Grazie al team di 15 dipendenti e 30 consulenti finanziari, SCM gestisce oltre 500 clienti per 1,1 miliardi di euro di masse, di cui l’80% in consulenza, il 15% in gestione e il 5% in assicurativo.

AZZARDO E CAUTELE – “L’azzardo morale che ha caratterizzato un periodo della finanza del recente passato – dice Sanna – ha portato a pericoli, specialmente se combinato con l’ignoranza dello stato del mercato. Siamo bravi in altre cose, ma con il sistema bancario fragile e poche competenze della clientela, l’Italia ha rischiato. In questo scenario chi fa wealth management deve stare attento, noi preferiamo uscire e non scommettere il tutto per tutto. La prima cosa per noi è la protezione del patrimonio. Poi cerchiamo di far generare anche guadagni, in base all’obiettivo che si danno i clienti, tenendo bassi i livelli di rischio”.

Sanna ha due figli piccoli e spiega: “Ho un piano per la mia famiglia che promette pochi rendimenti e la certezza del risultato, non posso mettere in discussione il tempo che mi sono dato, che è il raggiungimento dello studio universitario che li riguarderà”.

RAPPORTI Siete un’azienda fatta di persone che si occupa di persone. Questa sembra essere una sicurezza vincente per chi si affida a voi, gli chiediamo.Abbiamo sedi a Roma, Milano, Bergamo, Piacenza e Latina. Tendiamo ad aprire uffici dove abbiamo banker bravi. Quando si pensa alla finanza si pensa all’opportunità di mercato. Ma l’attività è molto più vasta, quando approcciamo un cliente, una famiglia o un’azienda, dobbiamo comprenderci. Mettiamo assieme le nostre aspettative e quelle del cliente, costruiamo un rapporto fra persone che è un rapporto di apprendimento reciproco. Prima di stringere un rapporto facciamo riunioni di raccolte di informazioni, sulla sua vita, sulle sue ambizioni, per capire le motivazioni del risparmio. E da queste indagini nascono rapporti solidi e duraturi”.



Francesco D'Agostino
Figlio degli anni 90, spinta digital-social di The Way, si è fatto le ossa nel patinato mondo di To Be Magazine. Per scoprire che il dandy elegant che stava impersonando necessitava di una vetrina all’altezza anche sul web. Senza cercare altrove, se l’è creata da solo. Mette passione solo in quello che gli interessa veramente. Al resto nemmeno ci pensa. Grafica, biz obsession e una giusta dose di involontaria leadership lo proiettano sempre al minuto dopo.
Leisure - 08/11/2016

La Belle Époque dell’illustratore bohémien, i manifesti a Torino

La Belle  Époque è un universo ricco di speranze e innocenze che ha dominato la cultura tra la fi [...]

Society - 15/11/2016

Cover Revolution! Per una volta giudichiamo il libro dalla copertina

La cover non è più un'arte minore. Almeno per l'editoria italiana, che da qualche anno si è butta [...]

Society - 21/09/2016

Walter Scalzone, il tamburo italiano che entusiasma Dubai

Walter Scalzone è un nome noto a Dubai. Tra yacht di lusso e locali notturni da mille e una notte, [...]

Top