Magazine - Fine Living People
Society

Society - 21/06/2018

Se gli architetti fanno festa da 10 anni, ci sarà un perché

Parla Gianluca Lupi, ideatore del format di aggregazione e networking per professionisti dell'architettura. "Con Towant facciamo solo eventi in questo campo".

Cosa sarebbero gli architetti senza la loro rete di contatti e conoscenze? Lo ha capito Towant, agenzia di eventi che da 10 anni organizza con successo gli Architectsparty, momenti di wvago e networking in varie città italiane che ha travalicato anche i confini.

L’evento è declinato in molteplici format, tutti ideati da Gianluca Lupi di Towant che questa settimana a Milano festeggia l’iniziativa con Architects Party TEN, una maratona di incontri negli studi di architettura aderenti per festeggiare i 10 anni della nascita di Architects party.

Il format itinerante per il 2018 tocca solo Roma, Milano e Firenze con il coinvolgimento di professionisti e appassionati del settore: con questo claim: “Architects Party: Meet, Smile, Talk, Repeat!”.

Siamo arrivati al decimo anno di Architects Party – ci dice Lupi – e abbiamo voluto toccare solo Firenze, Milano e Roma, come all’inizio. Ovviamente ricordiamo che poi siamo andati a New York e Berlino a esportare il nostro modo di fare networking, che ha avuto molto successo”.

Gianluca è un esperto del settore eventi che si è concentrato su questa categoria professionale per il suo business: “Lavoro solo con architetti, sono organizzatore di eventi per loro e in generale devo dire che è un ruolo divertente. Credo che sia una categoria a cui piace condividere, stare assieme, piace vivere. L’architetto è una persona curiosa, un’esperienza piacevole per entrambe le parti questa delle feste aperte al pubblico. Sono sempre serate fonti di ispirazione”.

Il racconto del network tra persone in maniera mai convenzionale è affascinate. Gianluca Lupi ci dice che “quelli che hanno aderito all’inizio, per il 60% continuano a farlo. Per le grandi aziende è un’oppportunità di business e per i piccoli studi sono dei momenti di pr e comunicazioni nel loro contesto che è sempre importante avere“.

Adesso Towant si prepara ad altro. La prossima settimana ci saranno i party a Londra, poi gli archichef a Bari, Design duets a Milano prima della pausa estiva. I dj party sono in programma per il 13 settembre, quando gli architetti si raccontano con la loro playlist. “Ci sono gli openstudio negli Ordini degli Architetti – specifica Lupi – ma noi realizziamo feste con impronte molto personalizzate che li differenziano molto. Nel programma di quest’anno, oltre a non essere prevista la pre-registrazione, si posso visitare 8 studi nuovi a Milano e votare anche il miglior party“.

 

Ecco gli indirizzi per i rimanenti giorni dell’edizione 2018 a Milano.

Giovedì 21 giugno

02ARCH | via A. Appiani 3

Bartolomeo Fernandez Architetti | Alzaia Naviglio Grande 34

DCstudio | Alzaia Naviglio Grande 34

ducciograssi architects | via San Marco 48

Federico Delrosso Architects | corso Italia 68

RSGarchitetti | via Balzaretti 36

Venerdì 22 giugno

AXD Studio | via Mayr 10

Nella foto: Gianluca Lupi di Toewant e la pr dell’evento, Marta Ascani.



Leisure - 19/06/2019

La calda notte all’Olimpico di Ed Sheeran

Prendete una sera d’estate a Roma, cielo limpido temperatura mite, aggiungeteci 60 mila cuori  al [...]

Leisure - 13/02/2020

iLive Music, la “Uber” della musica che fa incontrare musicisti e organizzatori

iLiveMusic è l’unica piattaforma digitale al mondo che mette in contatto diretto artisti e organi [...]

Leisure - 31/08/2020

La fotografia è donna: una Biennale a Ferrara

La mostra Attraversare l’immagine. Donne e fotografia tra gli anni Cinquanta e gli anni Ottanta, [...]

Top