4 Aprile 2018

Serena Vestrucci, premio Cairo e autrice di draghi per l’acqua pubblica

Ha vinto il premio d'arte contemporanea nel 2017 ma si è già dedicata all'arte pubblica. A Milano, nel quartiere City Life.

4 Aprile 2018

Serena Vestrucci, premio Cairo e autrice di draghi per l’acqua pubblica

Ha vinto il premio d'arte contemporanea nel 2017 ma si è già dedicata all'arte pubblica. A Milano, nel quartiere City Life.

4 Aprile 2018

Serena Vestrucci, premio Cairo e autrice di draghi per l’acqua pubblica

Ha vinto il premio d'arte contemporanea nel 2017 ma si è già dedicata all'arte pubblica. A Milano, nel quartiere City Life.

Ha vinto il Premio Cairo 2017 con un’opera chiamata ‘Trucco’, 2017 (ombretti su tela), ma Serena Vestrucci ha già fatto arte in maniera dirompente e non convenzionale.

Ora si ammirano a City Life le dieci sculture in bronzo per il parco d’arte contemporanea ArtLine Milano, in progess fino allo scorso anno, che adornano le caratteristiche fontanelle verdi milanesi. Per la realizzazione del progetto si ringraziano Comune di Milano, CityLife Spa, Fonderia Artistica Battaglia, MM Metropolitana Milanese Spa.

Il becco a “drago” per le vedovelle di City Life creato da Serena Vestrucci, vincitrice del premio Cairo 2017.

“Ciò che ha ispirato questo progetto è la possibilità di lavorare con quello che sarà l’elemento più storico inserito nel nascente parco – dice l’artista – . Dobbiamo pensare che questo quartiere ha visto completamente cambiato il suo volto rispetto a qualche anno fa, accogliendo grattacieli e palazzi progettati da archistar straniere. In quest’area caratterizzata da una vera e propria trasformazione urbana, il mio lavoro si colloca cercando un dialogo tra il contemporaneo e il classico, tra il cambiamento e la tradizione, tra la nuova e la vecchia Milano.

Nello spazio pubblico l’opera d’arte si rivolge necessariamente a tutti i cittadini, in quanto fruitori del luogo. Il progetto che ho sviluppato non prevede l’aggiunta di nuovi elementi nel futuro parco dell’area dedicata ad ArtLine, perché sceglie, al contrario, di intervenire su qualcosa che è già stato previsto in questo luogo: le fontanelle pubbliche, le classiche vedovelle, elementi tipici del Comune di Milano. Il termine “vedovelle” è dovuto al loro continuo scrosciare di acqua, che ricorda il pianto di una vedova, altrimenti conosciute anche come “draghi verdi” per l’erogatore a forma di drago in omaggio al biscione visconteo.

Read in:

Picture of Christian D'Antonio

Christian D'Antonio

Christian D’Antonio (Salerno,1974) è direttore responsabile della testata online di lifestyle thewaymagazine.it. Iscritto all’albo dei giornalisti professionisti dal 2004, ha scritto due libri sulla musica pop, partecipato come speaker a eventi e convegni su argomenti di tendenza e luxury. Ha creato con The Way Magazine e il supporto del team di FD Media Group format di incontri pubblici su innovazione e design per la Milano Digital Week e la Milano Design Week. Ha curato per diversi anni eventi pubblici durante la Milano Music Week. È attualmente ospite tv nei talk show di Damiano Gallo di Discovery Italia. Ha curato per il quartiere NoLo a Milano rassegne di moda, arte e spettacolo dal 2017. In qualità di giudice, ha presenziato alle manifestazioni Sannolo Milano, Positive Business Awards, Accademia pizza doc, Cooking is real, Positano fashion day, Milan Legal Week.
Ti potrebbe interessare:

Pizza, pasta e…RossoPomodoro

I ravioli capresi sono il must della cucina campana di chef Antonio Sorrentino che con il collega Massimo Passarelli sta

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”