Magazine - Fine Living People
Society

Society - 24/02/2020

The Student Hotel a Torino e Berlino: divertimento e lavoro hanno una nuova casa

Il concept principale di TSH prevede la creazione di spazi a uso misto per imparare, soggiornare, lavorare e divertirsi.

The Student Hotel investe 65 milioni di euro per portare a Torino il suo modello innovativo di urban campus per il coliving e coworking. L’arrivo di TSH a Torino fa parte di un percorso di crescita della società iniziato a Firenze nel 2018 con l’inaugurazione della sua prima sede in Italia. Le prossime aperture in programma saranno: entro il 2020 a Bologna, nel 2022 altri due progetti a Firenze e successivamente a Roma.

Firenze è terza in Italia per dimensioni della popolazione studentesca e ha anche un forte contingente di stranieri che seguono i 27 programmi internazionali di istruzione che la città offre. The Student Hotel sta progettando un terzo complesso a Firenze, che porterebbe a circa 1.200 il numero totale di stanze per studenti e ospiti di TSH.

Tutte le sedi di TSH propongono un uso misto di alloggi, bar, ristoranti, palestre, negozi, spazi per meeting ed eventi oltre ai Collab, gli hub per il coworking di TSH. Oggi, con oltre 5000 stanze, TSH opera in 14 località europee: Amsterdam City e West, Berlino, Dresda, l’Aia, Vienna, Groningen, Eindhoven, Maastricht, Rotterdam, Firenze e Parigi, oltre alle due residenze esclusivamente per studenti, i Campus TSH a Barcellona.

I piani di espansione dei nuovi hotel prevedono le aperture di Bologna e Delft, entrambi nel 2020. Madrid, San Sebastian, Barcellona Provencal, Parigi La Villette, Tolosa, Lisbona Carcavelos, Porto, Roma e altre due sedi a Firenze apriranno nel 2022 e Torino nel 2023, per arrivare a un totale di 6000 camere aggiuntive.

The Student Hotel investitore, sviluppatore, operatore ha saputo anticipare le dinamiche economiche e sociali attuali, le stesse che adesso sono all’origine di uno stile di vita strettamente legato alla comunità e del passaggio generazionale nei luoghi di lavoro. In questo modo, aprendo la strada a un nuovo modello ibrido nel campo dell’ospitalità, sta rigenerando numerose aree urbane in tutta Europa. Il concept di TSH è nato da un’osservazione semplice: gli studenti meritano di meglio. Oggi questa idea è diventata realtà e si è estesa fino a includere diverse tipologie di ospiti, dai viaggiatori esperti di design agli imprenditori di nuova generazione che alloggiano in hotel in stile urban campus in tutta Europa.

Il nuovo lotto di circa 30.000 mq a nord est della città di Torino con l’apertura prevista nel 2023, prevede un invenstimento di circa 65 milioni di euro nello sviluppo di quello che sarà uno dei progetti di rigenerazione urbana di maggior rilievo della società, oltre a essere il primo a incorporare una struttura appositamente creata per la formazione, destinata all’Università di Design IAAD.

 

Torino, sesto progetto italiano per TSH, non avrà una funzione meramente ricettiva, hotel e studentato, ma si propone come uno spazio polifunzionale con spazi dedicati allo studio, allo svago, al lavoro e all’intrattenimento.

L’obiettivo è creare una struttura polivalente, aperta 24 ore su 24, un incubatore di attività, eventi, mostre, manifestazioni culturali e ricreative. Charlie McGregor, CEO e fondatore di TSH, afferma: «TSH è diventato un investitore internazionale leader nel mercato in rapida espansione del coliving e coworking in Italia, in un tempo notevolmente breve, grazie a partnership efficaci create con le realtà municipali locali, con l’obiettivo di realizzare un modello a uso misto vincente, che mette in connessione comunità locali e internazionali. Il nostro modello di business, che mette insieme investitore, sviluppatore e operatore, ci consente di mantenere una visione a lungo termine, adottando un approccio nuovo allo sviluppo, oltre a permetterci di offrire servizi di prima categoria a tutti i nostri ospiti e diventare un hub per la crescita della comunità nelle città.»

La sindaca di Torino e l’assessore alle politiche per il commercio e il turismo della città sostengono: «Siamo felici della prossima realizzazione a Torino di un nuovo The Student Hotel; una scelta che, oltre a rappresentare un’importante operazione di riqualificazione urbana di uno spazio vicino al centro storico cittadino, nell’area di Ponte Mosca, permette di aumentare quantitativamente e qualitativamente l’offerta di servizi di accoglienza riservati agli studenti, ai turisti o a chi giunge nella nostra città per brevi periodi di lavoro. Il futuro The Student Hotel torinese contribuirà a soddisfare la domanda di strutture abitative temporanee, anche in considerazione della progressiva crescita nella nostra città del numero di iscritti italiani e stranieri all’Università, al Politecnico e ad altre scuole di alta formazione, come l’Università di Design IAAD e all’aumento, di pari passo, proprio del bisogno di spazi residenziali per studenti

Il progetto sorgerà nel quartiere Aurora, nei pressi di Ponte Mosca, a pochi minuti da Porta Palazzo e dall’Università di Torino, nonché dalla nuova sede Lavazza, il cui arrivo ha già avuto un impatto positivo in tutto il quartiere circostante. L’area oggetto dell’intervento è di circa 30.000 mq, pari a 4 campi da calcio. TSH si propone di creare una struttura nella quale i suoi ospiti possano soggiornare, imparare, lavorare e divertirsi. Il nuovo urban campus prevede infatti 525 camere, 2.000 mq di Collab, l’hub per il coworking ed ampie aree comuni. All’interno inoltre è previsto un auditorium/cinema serale e rooftop bar con piscina con vista mozzafiato delle Alpi, aperta alla comunità dei residenti del quartiere. Il progetto vedrà anche la creazione di un nuovo parco urbano per la città e includerà un edificio all’avanguardia, di 3mila mq per l’Università di Design IAAD.

Prossima tappa: Firenze. The Student Hotel porta avanti il suo progetto per un complesso con destinazione d’uso mista di 82mila mq, un nuovo punto di riferimento per la città con al centro un hotel TSH di 550 stanze in zona Belfiore, vicino al centro di Firenze, dopo avere ricevuto il cruciale permesso urbanistico dalle autorità comunali.

Laura Milani, CEO di IAAD, sostiene: «La collaborazione tra IAAD e TSH si racconta in primis attraverso il modo in cui il nostro nuovo edificio andrà ad interagire e a collegarsi con l’intera struttura. Rendere impercettibile il confine con i nuovi spazi è un importante elemento della nostra visione futura. Inoltre mantenere un approccio aperto al cambiamento, mentre offriamo agli studenti servizi strutturati e un miglioramento della loro formazione accademica è la base di questa nuova esperienza di crescita. Grazie a questa partnership IAAD aprirà un campus di alto livello, connesso a TSH e in condivisione delle strutture, di cui beneficeranno i nostri studenti, che provengono da tutte le parti del mondo, e offrirà loro un ambiente progettato per favorire il loro sviluppo e benessere.»

Edoardo Volpi, Head of Investments Italia, TSH, aggiunge: «Questa acquisizione è un’importante pietra miliare per l’espansione di TSH in Italia. Torino rappresenta il contesto ideale per lo sviluppo di un progetto urbano dirompente. La qualità dei suoi istituti d’istruzione superiore, il mercato alberghiero in crescita e il vivace panorama di start-up, rappresentano lo scenario perfetto. Per questo Torino è stata una dei nostri principali obiettivi da quando siamo entrati nel mercato italiano e ora abbiamo trovato l’area e i partner ideali. Il sito di Torino offre un enorme potenziale, grazie alla sua posizione strategica come “porta di accesso al cuore della città”. Siamo onorati e entusiasti di poter partecipare attivamente alla rinascita di quest’area. Dopo questo importante risultato ci focalizzeremo su altre città chiave italiane. Ad esempio ora siamo molto attivi a Milano, dove puntiamo ad assicurarci il nostro prossimo progetto in tempi brevi, grazie a trattative al momento in corso.»

Andrea Tota, Head of Real Estate Development Italia, TSH, afferma: «Vogliamo ringraziare la città di Torino per averci dato l’opportunità di prendere parte attivamente a questo progetto di rigenerazione urbana. Siamo felici di raccogliere la sfida di trasformare un’intera area attraverso un processo aperto e partecipato. Faremo ciò che sappiamo fare meglio: rigenerare, agendo come sviluppatore immobiliare e operatore alberghiero con una strategia a lungo termine. La nostra ambizione va oltre lo sviluppo di un semplice hotel, una residenza per studenti o uno spazio multifunzionale: TSH punta a contribuire allo sviluppo di un’area metropolitana, portando contenuti e idee in linea con la forte identità della città.»

 

Il processo di co-creazione è facilitato da Torino Stratosferica, associazione culturale no-profit dedicata ai temi urbani fondata da Luca Ballarini. Torino Stratosferica porta avanti da anni un esperimento collettivo che propone un avvincente racconto della città per immagini e idee innovative sulla sua trasformazione. Luca Ballarini, fondatore e direttore creativo di Bellissimo, aggiunge: «Torino rappresenta una grande sfida per il team di sviluppo di The Student Hotel. Con i suoi partner al progetto sta creando e definendo la nascita di un vero landmark urbano in un posto ricco di potenziale, che oggi inizia con un workshop. Tutto questo è un passo in avanti verso una visione contemporanea per la nostra città.»

Ispirato alla condivisione, The Student Hotel a Berlino include il lavoro, il divertimento, il design e il comfort. Gli aspetti estetici rispecchiano i valori su cui si poggia il The Student Hotel, che si distingue in modo netto dagli altri hotel prima di tutto in termini di design. Ovunque si guarda, si vede qualcosa che cattura l’attenzione. L’abbinamento degli stili Retrò, Memphis e della Berlino anni 80 mette perfettamente in luce le dinamiche proprie del The Student Hotel, dei suoi ospiti e dell’area circostante.

BERLINO – Nell’ottobre 2019 The Student Hotel di Berlino ha aperto le sue porte, dopo Dresda, la prima città tedesca scelta da TSH.

Situata nel cuore cittadino, il centralissimo distretto di Mitte, non lontano da Alexanderplatz, la struttura riflette perfettamente la tipica combinazione di stile berlinese: un mix di grunge e glamour. Nel motto dell’organizzazione è racchiusa una filosofia di vita: “Insieme, possiamo essere eroi”, che rimanda ai tempi in cui fare tutto insieme faceva la differenza. Questo senso della comunità si riflette nell’approccio scelto: con un totale di oltre 450 camere di design, un cinema all’aperto, una sala fitness, il Coffeeshop gestito in collaborazione con “Concierge Coffee”, l’area di co-working e un ristorante appartenente alla propria catena di ristorazione “The Commons” si celebra il senso del vivere condiviso. Invece di rimanere chiusi in camera, gli ospiti possono relazionarsi, trascorrere del tempo insieme, divertirsi e dare vita a quei progetti che faranno il futuro di tutti noi.

Per varcare la soglia, non occorre necessariamente essere uno studente. Una nuova idea di ospitalità prende forma in un concept ibrido: una casa per studenti, un hotel, un’area eventi e uno spazio di co-working, tutto in uno. Un luogo dove spiriti creativi da tutto il mondo ed esperienze eterogenee si incontrano: chi è curioso, avventuroso e alla ricerca di nuove scoperte.

PLAUSO ITALIANO – Giuseppe Lavazza, vicepresidente del Gruppo Lavazza, è uno dei rappresentanti dell’imprenditoria virtuosa italiana che plaude agli investimenti di TSH: «Siamo felici di vedere che un altro importante attore del territorio come TSH sta contribuendo alla rivitalizzazione urbana di Torino. Lavazza crede fermamente nei valori della responsabilità sociale: Nuvola Lavazza, con le sue radici nel quartiere Aurora, è una perfetta espressione di questa nostra determinazione a contribuire alla rigenerazione dell’intero quartiere, con l’obiettivo di portare nuova linfa alla comunità all’interno della quale siamo presenti. TSH condivide con noi valori come l’apertura, lo scambio di idee e una nuova idea di crescita sostenibile e di sviluppo urbano.»

Gli interni di The Student Hotel Berlin, Alexanderstraße 40, 10179 Berlino, Germania in prossimità della stazione metro Alexanderplatz.

TSH ha raccolto un’importante esperienza pregressa in fatto di rigenerazione urbana e nel creare progetti che rispettano l’identità culturale delle città nelle quali si trovano. Nel 2019 TSH Firenze ha ottenuto un riconoscimento molto ambito, di notevole importanza a livello mondiale: ha vinto il primo premio per il miglior sviluppo di progetto a uso misto al MIPIM, la manifestazione più importante al mondo riguardo il mercato immobiliare, che si svolge ogni anno a Cannes. Per lo sviluppo del progetto architettonico TSH ha incaricato lo studio Tectoo con sede a Milano e per la transazione si è avvalso della consulenza di Dentons, Italsocotec, Studio Bossolono, Pirola Pennuto Zei & Associati.



Design of desire - 01/02/2019

Una casa all’avanguardia, quando il design incontra la tecnologia più evoluta

Il design scommette sul connubio tra tecnologia e sostenibilità. Obiettivo è creare ambienti confo [...]

Design of desire - 09/01/2017

Com’è verde Tirana firmata da Stefano Boeri

Il Consiglio Comunale di Tirana ha approvato il nuovo Piano Regolatore della città, sviluppato da S [...]

Leisure - 05/07/2019

Le date dei tour estivi 2019: Irama, Jovanotti, Giorgia e BoomDaBash

Ritorna Eros Ramazzotti all'estero, i Subsonica fanno un tour a supporto per il disco "8" e si esibi [...]

Top