13 Febbraio 2019

Vincenzo Venuto, la natura come passione

A marzo torna in onda con un programma che sta girando in queste settimane. Dopo libri e divulgazioni scientifiche, ecco cosa promuove l'esploratore temerario.

13 Febbraio 2019

Vincenzo Venuto, la natura come passione

A marzo torna in onda con un programma che sta girando in queste settimane. Dopo libri e divulgazioni scientifiche, ecco cosa promuove l'esploratore temerario.

13 Febbraio 2019

Vincenzo Venuto, la natura come passione

A marzo torna in onda con un programma che sta girando in queste settimane. Dopo libri e divulgazioni scientifiche, ecco cosa promuove l'esploratore temerario.

L’uomo che parla agli animali e per estensione anche alla natura. Vincenzo Venuto è più che un divulgatore tv. Un personaggio che si aggira temerario attraverso i luoghi più dimenticati e impenetrabili dell’umanità.

Presto, si è saputo in questi giorni, lo rivedremo in tv con un programma di esplorazione (lavora per Spike Tv, Focus e Mediaset). Intanto, dalla pagina Facebook che gestisce, lancia appelli e solleva questioni urgenti che gli altri fanno finta di non vedere. Come il recente caso di vendita di cuccioli di elefanti dallo Zimbawe alla Cina. Con fare appassionato e sincero, Vincenzo cerca di costruire una coscienza collettiva più incline alla salvaguardia della natura.

L’anno scorso Venuto ha intrapreso un’avventura sui generis: il programma Tabù, un viaggio oltre i nostri rassicuranti confini culturali, che ha permesso allo spettatore di entrare in contatto con stili di vita socialmente accettati in alcune culture, ma proibiti e illegali in altre.

Da biologo e divulgatore scientifico, Vincenzo Venuto ha esaminato ogni puntata due argomenti distinti e separati, raccontati secondo punti di vista e prospettive differenti, senza dare giudizi morali, ma rilevandone peculiarità e stranezze. Un successo: si è parlato in libertà di droghe, il sesso in giovane età, la violenza dei combattimenti estremi, ma anche temi più leggeri come la chirurgia plastica, lavori disgustosi, o collezioni di ogni sorta di oggetto bizzarro. In entrambi i casi si tratta di condizioni di vita che nella nostra cultura, seppur considerate irraccontabili, possono esistere magari accanto a noi.

Biologo, etologo, scrittore e divulgatore scientifico Vincenzo Venuto è un volto noto al pubblico televisivo per aver condotto programmi a sfondo naturalistico o d’avventura per emittenti generaliste e piattaforme satellitari. Ha scritto diversi saggi di biologia e zoologia e nel 2011 il libro Missione Natura (Corbaccio). È raro vederlo in città; molto più probabile, invece, incontrarlo in viaggio in luoghi sperduti a studiare gli animali selvatici nel loro habitat.

ACQUARIO – Questo mese è andato in onda «Acquario, emozioni a Genova», produzione originale Mediaset su “Focus” , la rete tematica free diretta da Marco Costa. Venuto ha effettuato un viaggio straordinario per scoprire le meraviglie dell’Acquario di Genova, il più grande d’Europa, il più amato. Un luogo che, dopo il crollo del Ponte Morandi, è diventato simbolo di speranza e di riscatto. L’Acquario di Genova, infatti, non è un semplice zoo. Gran parte degli animali ospitati – delfini, squali, foche, lamantini, pinguini – sono stati salvati da morte certa, curati da ferite o malattie, oppure nati all’interno della struttura stessa.

«Acquario, emozioni a Genova» è raccontato da Vincenzo Venuto accompagnando un gruppo di bambini alla scoperta dell’enorme struttura (27.000 metri quadrati di superficie espositiva, 12.000 varietà animali e 200 vegetali).

Nel docu-film alcuni attori interpretano genovesi illustri: Cristoforo Colombo, Giuseppe Mazzini, Niccolò Paganini e Goffredo Mameli. Con loro si esce dall’Acquario per avventurarsi tra i caruggi medioevali e i Palazzi dei Rolli, esplorando il Museo del Risorgimento, il Palazzo Doria-Tursi, il Palazzo delle Regione, il Teatro Carlo Felice.

SOCIAL – Di recente sui profili social di Vincenzo, che fanno vera opera di divulgazione scientifica e naturale su base quotidina, anche quando non è in tv a promuovere un programma, Venuto ha scritto: “Torno a viaggiare per un programma televisivo importante per cui ho già lavorato. Per ora non posso dire di più ma a marzo mi vedrete in onda“.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email
Share on print
admin

admin

Siamo una testata giornalistica di lifestyle maschile e femminile. Ci rivolgiamo a persone interessate alle novità anche di lusso, non solo di prodotto ma anche di tendenza e lifestyle. La nostra mission: celebrare l’ambizione puntando all’eleganza dei potenziali lettori “Millennial” (età 18-34).
Ti potrebbe interessare:

Vodka Artic, restyling all’italiana

Illva Saronno, l’azienda produttrice di Artic, fu fondata dalla famiglia Reina nel 1947 ma le origini della famiglia nella zona di Saronno risalgono al 1525. L’azienda, una multinazionale italiana, a forte diversificazione strategica di business, è soprattutto nota per Disaronno, il liquore italiano più bevuto nel mondo e altri grandi prodotti di grande prestigio quali Disaronno Velvet, Tia Maria, Rabarbaro Zucca, Artic Vodka, Isolabella Sambuca, Aurum e con il recente lancio del Brand “The Busker” è entrata nel mercato in forte sviluppo dei Whiskey Irlandesi. Si occupa anche della distribuzione dei marchi di vino del gruppo: Corvo, Duca di Salaparuta e Florio. 

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Vuoi saperne di più?