Magazine - Fine Living People
Targets

Targets - 07/07/2017
INCONTRI

A Emanuele Fasano è bastato un piano in stazione per sfondare

Un piano in stazione, un video su internet che diventa virale. Ed è stato così che Emanuele Fasano, 23 anni, pianista e compositore è diventato conosciuto e artista sotto contratto. Succede anche questo ai tempi della digital age, con una possibilità che è stata presa al volo dal giovane artista che ora incide dischi per la Sugar di Caterina Caselli.

Lo ha presentato alla rassegna “I MAGNIFICI 7” il giornalista musicale Enzo Gentile, nel Foyer del Teatro degli Arcimboldi a Milano.

I brani dell’album di Fasano “LA MIA RAGAZZA È IL PIANO” comprendono “Amsterdam Sky” scelta per lo spot della nuova campagna di Medici Senza Frontiere, on air sui principali canali TV da qualche giorno. Emanuele ricorda: “Tutto è nato alla stazione di Amsterdam dove ero di passaggio e ho visto un piano dove si fermavano varie persone. I miei amici mi hanno spinto a provarci e ogni giorno che ero lì si radunava più gente. Una volta tornato in Italia pensavo che l’effetto fosse solo possibile in Olanda. E invece a Milano è andata ancora meglio, perché sono stato notato e il video è arrivato a oltre sei milioni di views”.emanuele fasano

Abbiamo assistito all’esecuzione acustica per la prima volta dal vivo dell’album di Emanuele e la sua vena compositiva e di abile performer è indubbia. Emanuele dice di fare “pop per pianoforte”: “Quando compongo, e in particolare così è stato per “Amsterdam Sky”, le mie fonti di ispirazione sono il sogno e l’amore, l’attesa e la speranza. Credo che siano sentimenti universali”.

“La Mia Ragazza è il Piano” ha 10 brani che ne fanno parte, prodotti da Mauro Malavasi, e riportano Emanuele al grande pubblico dopo essere stato ospite della serata finale dell’ultimo Festival di Sanremo dove ha raccontato la sua storia e suonato per 9 milioni di telespettatori oltre al pubblico in sala. la mia ragazza è il piano cover

La rassegna i Magnifici 7 va avanti a Milano con l’appuntamento agli Arcimboldi il 10 luglio, con il bluesman Paolo Bonfanti che suonerà con Laura Fedele, prima dell’incontro di Enzo Gentile con Ezio Guaitamacchi e Brunella Boschetti dedicato alla ricostruzione dello storico concerto di Altamont dei Rolling Stones (1969), funestato dagli incidenti e da un assassinio.

Rock di ieri e di oggi anche l’11 luglio, quando verranno rievocati gli Skiantos, i punk demenziali che hanno segnato un’epoca in Italia. Ne parleranno (e ne suoneranno) Alessandra Mostacci e Giangilberto Monti).

Il 12 luglio è la vola del compositore Cesare Picco, mentre il 13 sono di scena i Woody Gypsy Band, giovane quintetto di musica manouche che ama Django Reinhardt.

Tutti gli incontri sono a ingresso libero e iniziano alle 19 nel foyer del Teatro Arcimboldi (via dell’Innovazione, 2  – zona Bicocca – Milano)

Per Emanuele Fasano Youtube:    EmanueleFasanoVEVO       FB: EmanueleFasanoOfficial            IG:      emanuelefasanoofficial

Per I Magnifici 7

www.ipomeriggi.it



Fashion - 29/12/2016

La seta di Como nelle nuove cravatte Loïc et giL

Loïc et giL è un nuovo marchio di cravatte, per la prima volta in mostra a Pitti Uomo nel 2017. Il [...]

Leisure - 08/06/2018

Chi è Andrea Sannino, fenomeno da 12 milioni di views da Napoli

Tutta melodia, tutto abbraccio, nessuna concessione alle ossessioni del momento o alla digital age, [...]

Travel - 06/03/2017

La nuova vita di Salo in Finlandia, da Nokia all’arte

Una vecchia stazione di locomotive ci attende a Salo, in Finlandia. Lì dentro si trovano bellezze a [...]

Top
Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e sezioni extra che stiamo sviluppando. Obbiettivo: sorprendere i nostri lettori nel corso del 2021!