5 Aprile 2024
COSA EVITARE

Allergia al nichel in aumento: “Colpisce il 10% della popolazione”

5 Aprile 2024
COSA EVITARE

Allergia al nichel in aumento: “Colpisce il 10% della popolazione”

5 Aprile 2024
COSA EVITARE

Allergia al nichel in aumento: “Colpisce il 10% della popolazione”

L’allergia al nichel è una patologia in costante aumento, attribuibile in parte all’inquinamento che rilasciano nella nostra atmosfera e nei terreni metalli potenzialmente allergizzanti, tra cui spicca per l’appunto il nichel. Una volta trascurato, oggi il nichel rappresenta uno dei principali sospettati per diversi problemi di salute, coinvolgendo circa il 10% della popolazione. Tuttavia, è possibile convivere con questa allergia superando alcuni falsi miti e affrontando le prime difficoltà.

Prima di tutto va fatta una premessa, il “colpevole” non è solo il nichel: anche altri metalli come mercurio, cobalto, cromo e cadmio possono causare danni al nostro corpo quando entrano in contatto con esso. L’ha spiegato anche l’immunologo Mauro Minelli, responsabile per il Sud della Fondazione di Medicina personalizzata (Fmp), nell’intervista ad Adnkronos Salute. Le industrie, i veicoli e altre fonti di inquinamento che rilasciano sostanze dannose nell’ambiente – ha rivelato – giocano un ruolo significativo nella diffusione di queste allergie.

Allergia al nichel: i sintomi

I sintomi dell’allergia al nichel possono variare da eritemi ed eruzioni cutanee a disturbi gastrointestinali, stanchezza cronica, dolori muscolari e articolari, mal di testa e febbricola. Riferendoci ai disturbi della pelle, tra i più comuni c’è la dermatite da contatto, simile ma diversa rispetto alla dermatite irritativa da contatto (DIC) e a quella allergica alimentare: capire in cosa differiscono diventa di vitale importanza, e per questo – oltre ovviamente ad affidarsi a uno specialista – vale la pena dare un’occhiata alle risorse presenti online, in particolare quelle messe a punto da aziende specializzate nel settore. Nei casi più gravi, infine, l’allergia al nichel può manifestarsi come la Sindrome sistemica da allergia al nichel (Snas). 

Come convivere con l’allergia al nichel

Convivere con questa allergia richiede attenzione a molti aspetti della vita quotidiana, compresi detergenti, cosmetici, utensili da cucina, abbigliamento e dieta. Gestire l’alimentazione è particolarmente complesso poiché la scelta di alimenti a basso contenuto di nichel è limitata. Tuttavia, ciò non implica rinunciare al piacere del cibo, ma piuttosto adattare le ricette agli alimenti consentiti.

Cosa evitare

In termini di cosa evitare, gli esperti – e in questo caso l’immunologo Minelli – fornisce un elenco dettagliato: oggetti che contengono parti metalliche a meno che non siano espressamente indicati come ‘nichel tested’, come monete, gioielli, orologi, accessori per l’abbigliamento, parti metalliche di occhiali e pentole, oltre a indumenti di colore nero. Inoltre, ci sono alcuni alimenti da evitare, tra cui cacao, cioccolato, mais, avena, grano saraceno, cereali integrali, frutta secca, tè, bevande in lattina, aringhe affumicate, molluschi e crostacei, la maggior parte della frutta tranne gli agrumi, le banane e le mele, così come soia, legumi, pomodori, lattuga, cipolle, asparagi, spinaci, funghi, cibi in scatola e margarina.

L’allergia al nichel: caratteristiche e differenze

È importante tenere presente che l’allergia al nichel si manifesta in modo diverso rispetto ad altre allergie comuni, come quelle ai pollini o agli acari della polvere. Di solito, i sintomi si manifestano con un’azione immunologica ritardata, spesso molte ore dopo il contatto fisico o alimentare con il metallo allergizzante. Questo può spiegare perché una reazione avviene anche dopo un certo periodo dall’assunzione di un alimento che inizialmente sembrava essere ben tollerato. È questo il motivo per cui un cioccolatino mangiato oggi potrebbe causare effetti avversi, talvolta molto severi, nei giorni successivi. Pertanto, è fondamentale per il paziente seguire attentamente una dieta e uno stile di vita privi di nichel per prevenire eventuali reazioni successive.

Read in:

Ti potrebbe interessare:

Rossell Crowe canta a Bologna

Si terrà a Bologna il 27 giugno, alle ore 21 presso il Teatro Comunale Nouveau, il concerto dell’attore e regista

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”